Libri per gli occhi

Bentrovati amici lettori,

eccomi di ritorno con la rubrica “Libri per gli occhi” dove vi presenterò i libri pubblicati in Italia, di prossima pubblicazione o pubblicati solo all’estero, che, oltre ad avere una bella trama, presentano delle splendide copertine. Sapete quanto sono fissata con le copertine quindi ho deciso di dedicare una speciale rubrica a loro, perchè bisogna ammettere che spesso la copertina fa il libro.

Per i romanzi che non sono ancora approdati in Italia non vi preoccupate tradurrò per voi la trama :).

Adesso, però, passiamo ai candidati di oggi:

 

#1

I colori pastello di questa cover mi hanno subito incantato. Sembra quasi un fumetto e il font utilizzato per il titolo mi piace davvero molto.

Esme’s Wish di [Elizabeth Foster]

Autore: Elizabeth Foster

Titolo: Esme’s Wish

Data di uscita: 30 ottobre 2017

Trama

Quando la quindicenne Esme Silver si oppone al matrimonio di suo padre, la sua protesta viene liquidata come l’azione di un adolescente testarda ed egoista. Tutti gli altri hanno accettato la perdita della madre di Esme, Ariane – quindi perché lei non può?

Ma Esme è sospettosa. È sicura che gli altri coprano la vera ragione della scomparsa di sua madre: quel “perso in mare” è il codice per qualcosa di più terribile, qualcosa che lei ha il diritto di sapere.

Dopo che Esme è stata catapultata accidentalmente nel mondo incantato di Eolia, la verità inizia a svelarsi. Con i suoi nuovi amici, Daniel e Lillian, Esme ripercorre i passi della madre nella scintillante città canale di Esperance, districando i fili della doppia vita di Ariane. Ma più Esme scopre di Ariane, più si interroga sul fatto che lei la conoscesse davvero.

 

 

#2

Di questa cover ho adorato subito il font scelto e la fonte di luce che si propaga. Inoltre mi piace molto il fatto che la luce si intensifichi guardando dal basso verso l’alto e le scie magiche verdi e arancioni che trasmettono l’idea di magia, proprio una bella cover.

Ruthless Magic (Conspiracy of Magic Book 1) (English Edition) di [Crewe, Megan]

Autore: Megan Crewe

Titolo: Ruthless Magic

Data di uscita in America: 30 maggio 2018

Trama

Ogni anno, la Confederazione nordamericana dei maghi valuta ogni novizio di sedici anni. Alcuni saranno scelti. Il resto deve seguire una procedura per distruggere le loro abilità magiche a meno che non superino l’esame più misterioso e brutale dei maghi.

Svantaggiata dalla posizione di povertà dei suoi genitori, Rocío Lopez si è dedicata ad ampliare il suo considerevole talento per guadagnare un posto nella Confederazione. Il loro rifiuto la sconvolge, ma è determinata a lottare per mantenere la sua magia.

Vergognandosi delle sue mediocri capacità, Finn Lockwood sa che la Confederazione lo ha accettato solo per la sua famiglia di spicco. Superare l’Esame significa invece un’opportunità per confermare il suo vero valore.

Gettati nelle prove con poca preparazione, Rocío e Finn si ritrovano a diventare alleati improbabili e forse anche di più. Ma l’Esame contiene segreti più orribili di quanto si potesse immaginare. Per cosa gli esaminatori li stanno veramente testando? E mentre le prove diventano sempre più crudeli, quanto sono disposti a sacrificarsi per vincere?

 

#3

Come ormai saprete mi piacciono un sacco le immagini che nascondono altre immagini. Mi ha copito la scelta dei colori, ma anche il cielo stellato che conferisce un’aurea profonda alla protagonista.

 

Autore: L. Penelope

Titolo: Song of Blood & Stone

Data di uscita in America: 1 maggio 2018

Trama

Orfana e sola, Jasminda vive in una terra dove sussurri freddi di invasione e guerra indugiano nel vento. Jasminda stessa è una emarginata nella sua terra natia di Elsira, dove si teme il suo dono di Earthsong. Quando i soldati spietati cercano rifugio nella sua casa isolata, portano con loro un prigioniero – una spia ferita che minaccia di rubare il suo cuore.

La missione di Jack dietro le linee nemiche per dimostrare che il Mantello tra Elsira e Lagrimar sta per cadere gli è costato la vita, ma viene salvato dalla Canzone di guarigione di una misteriosa giovane donna. Ora deve fare tutto il necessario per salvare Elsira e il suo popolo dal Vero Padre e ha bisogno del dono di Jasminda per farlo. Loro sfuggono ai loro cattivi carcerieri e insieme intraprendono un pericoloso viaggio per salvare Elsira e scoprire i segreti della Regina Dormiente.

Circondati da una società ostile, Jasminda e Jack devono fare affidamento l’uno sull’altro anche se i segreti mettono a repentaglio il loro legame. Mentre un antico male guadagna potere, Jasminda corre per scoprire un mistero che promette la salvezza.

I destini di due nazioni sono in bilico perché Jasminda e Jack devono scegliere tra l’amore e il dovere di adempiere ai loro destini e porre fine alla guerra.

 

Fatemi sapere le vostre opinioni e quale copertina preferite :). Io personalmente sono innamorata di “Ruthless Magic”. Voi?

Anima in Penna

Annunci

5 cose che…. 5 canzoni preferite tratte da film Disney

Bentrovati amici lettori, oggi ritorna per voi la rubrica del venerdì creata da Twin Books Lovers:

5 cose che…

Risultati immagini per 5 cose che

Oggi abbiamo deciso di parlarvi di 5 canzoni preferite tratte da film Disney.
Cominciamo la classifica

#5

Descendants – Set it off

Ho deciso di cominciare con una canzone un po’ diversa. Non è tratta da un cartone, ma da un film Disney. Molto bella la musica e anche il balletto 🙂

#4

Il re leone – Hakuna Matata

Come poteva mancare l’intramontabile Hakuna Matata. Sicuramente è una delle canzoni disney più famose.

 

#3

Mulan – Farò di te un uomo

Questa canzone l’ho messa in loop non so quante volte ne ero davvero affascinata.

#2

La bella e la bestia – E’ una storia sai

In assoluto questo è il mio cartone Disney preferito di sempre e questa è sicuramente la sua canzone più bella. Ho anche un carillon con questa aria :).

 

#1

Fronzen-All’alba sorgerò

Bellissimo é uno degli ultimi cartoni disney che mi abbia conquistato. Tutte le canzoni erano belle, ma questa mi è rimasta impressa.

 

Allora che ne pensate? Quali sono le vostre 5 canzoni preferite tratte da film Disney?

Anima in Penna

Anteprima speciale -Invincibile come noi

Buongiorno amici lettori,

questo libro è adatto a coloro che hanno amato la pasticciona Brisget Jones, perchè la protagonista femminile la ricorda molto.

Sto parlando di:

Invincibile come noi

Invincibili come noi di [Pentland, Louise]

Autrice: Louise Pentland

Data di uscita: 14 giugno 2018

Casa editrice: Garzanti

Trama

Non seguiamo le regole.
Non siamo perfette.
Ma quello che conta è che siamo mamma e figlia.

La vita di Robin sembra perfetta. Ha un lavoro, una famiglia che le sta vicino e una bellissima figlia di sei anni di nome Lyla. Ma le manca qualcosa. Sente di non essere completa. Si guarda intorno e vede solo famiglie modello in cui c’è sempre un uomo, un padre, a incorniciare un quadro senza difetti. Robin ha paura di non essere una brava madre per Lyla perché l’ha cresciuta da sola. Ma cercare un fidanzato richiede un enorme sforzo di volontà. Robin lo sa bene: per lei è difficile anche solo far partire la lavatrice ogni tanto o riuscire a rientrare in quei jeans così carini, figuriamoci trovare l’uomo dei suoi sogni. Eppure pensa di dover dare una svolta alla propria esistenza. Pensa che la presenza di un compagno potrebbe cambiare le sue giornate ed evitare che Lyla vada a scuola con le scarpe sporche di fango e i capelli arruffati: tutto troverà un ordine, con qualcuno accanto. Così, come una squadra, lei e Lyla affrontano questa nuova avventura. Robin comincia a collezionare  appuntamenti. Dopo anni torna a indossare i tacchi, a truccarsi, a comprare vestiti nuovi. Ma presto scopre che il principe azzurro ormai non ha più nulla di «azzurro», e ogni volta è costretta a ripartire da zero. Finché qualcosa cambia. Finché Robin si vede mentre ride insieme a Lyla e capisce, per la prima volta, che loro due sono invincibili. Che non è importante se va a prendere sua figlia in ritardo o se si dimentica di cucirle un vestito per la recita. Forse perché la perfezione è solo una chimera. Non è la risposta. Non rende speciali.

 

Questo libro finisce subito nella mia wish list 🙂

Voi che ne pensate? Fatemi sapere.

Anima in Penna

Review Party – L’amore nella fila 27

Buongiorno amici lettori,

Per chi fosse nuovo dell’ambiente i Review Party vengono organizzati da alcuni blogger, insieme alle Case Editrici, che si mettono d’accordo per recensire ad una data specifica un libro normalmente di recente o prossima pubblicazione.

Oggi insieme ad un gruppo di blogger abbiamo letto per voi:

 

Risultati immagini per l'amore nella fila 27

Titolo: L’amore nella fila 27

Autrice: Eithne Shortall

Casa editrice: DeAgostini

Data di uscita: 12 giugno 2018

Genere: Rosa

Sinossi

Chi non hai mai fantasticato, almeno una volta, di trovare l’amore ad alta quota? Di prendere posto, allacciare le cinture, e alzare lo sguardo per scoprire che sul sedile accanto siede la sua anima gemella? Cora Hendricks è così: un’inguaribile romantica. Convinta che un cuore in transito sia naturalmente più esposto alle frecce di Cupido, e che, complice il sorriso di una hostess e il magico potere del destino, anche un caffè brodoso possa trasformarsi nel migliore afrodisiaco. A quasi trent’anni, Cora abita a Londra e lavora come impiegata per una piccola compagnia aerea. Dopo l’ultima, devastante delusione amorosa – un berlinese di nome Friedrich – si impegna a favorire incontri romantici tra i passeggeri che, ignari, si presentano al banco del check-in, affidandosi solo a internet e alla propria intuizione per fare in modo che i candidati più compatibili si ritrovino a sedere vicini. Dove? Nella fila 27, naturalmente: il minuscolo laboratorio amoroso nel quale Cora, con la complicità di una collega, insegue con ostinazione la formula della felicità altrui. È un campionario umano vasto e variegato quello che passa dai sedili della fila 27: per una scintilla che scocca e una relazione che prende quota, un’altra precipita senza paracadute. Ma anche il Cupido più incallito prima o poi abbassa la guardia, e non è detto che per Cora non si avvicini il momento di riporre il tavolinetto, raddrizzare lo schienale e affrontare il viaggio più romantico (e turbolento) di sempre: l’unico che non contempla misure di sicurezza.

 

 

L'immagine può contenere: una o più persone e testo

 

Review

 

Cominciamo con il review party.

Il libro tratta di Cora una ragazza che ha visto la sua grande storia d’amore andare in pezzi e sua madre spegnersi a poco a poco.

Il suo obiettivo è riprendersi mentre cerca di regalare un po’ di felicità agli altri. Come? Combinando incontri nella fila 27 dei voli.

Il punto forte di questo libro è che quasi tutti i personaggi presenti vengono caratterizzati.

Normalmente i personaggi secondari sono lasciati un po’ lì sulle pagine. Questa volta invece ad ognuno viene dato un background e un po’ di spessore.

Nessuno sembra essere stato inserito per caso.

Altro aspetto positivo è il fatto che gli incontri della fila 27 non siano per niente scontati e banali.

L’autrice riesce a tirare fuori dal cilindro sempre nuovi personaggi e nuove caratterizzazioni, ma gli incontri non hanno sempre il finale sperato da Cora.

Mi è piaciuta molto la figura della madre, la sua presenza nonostante la malattia e il suo spegnersi poco alla volta, sempre pensando ai figli.

Questa parte è riuscita a conferire un po’ di spessore alla storia.

Il libro è un inno all’amore. Al rialzarsi dopo una brutta esperienza. Al sapere distinguere l’amore dalla routine. Al trovare l’amore a qualsiasi età, al fatto che non è mai troppo tardi per nessuno. L’amore è il motore del mondo e senza di esso nessun può librarsi alto nel cielo, ma solo fare piccoli salti per cercare di raggiungere il sole.

La storia ci aiuta a capire che a volte è necessario perdersi per trovare la propria strada.

Forse mi sarebbe piaciuto che venissero trattati anche argomenti un po’ più profondi e forse alcuni aspetti dell’amore sono stati trattati un po’ superficialmente, tuttavia è un libro leggero, ideale per chi vuole una fresca storia d’amore sotto l’ombrellone.

Copertina

Passiamo infine a parlare della copertina. Per chi mi conosce da un po’ sa che è uno degli aspetti di un libro che valuto sempre. Devo purtroppo ammettere che mi piaceva davvero molto di più la prima copertina del libro che poi non è stata scelta, perchè riprendeva bene l’idea del viaggio. Questa mi trasmette più frivolezza.

 

Come voto complessivo darei un bel:

Risultati immagini per 3/5

 

E voi che ne pensate? Vi ispira?

Mi raccomando andate a visitare anche gli altri blog che partecipano all’iniziativa.

Anima in Penna

 

Il castello delle stelle

Buongiorno amici lettori,

oggi vi parlo di un fumetto che mi ha conquistato subito a prima vista, pubblicato da un autore francese.

Sto parlando di:


Titolo
: Il castello delle stelle

Autori: Alex Alice

Casa editrice: Mondadori

Data di pubblicazione primo volume: 24 ottobre 2017

Genere: Steampuck

Voto relativo al fumetto: 8

Voto relativo ai disegni: 8

Trama: Per giustificare tale salto tecnologico, l’autore riprende la vecchia teoria scientifica dell’etere luminifero. Questo sarebbe un mezzo invisibile attraverso cui transitano le onde elettromagnetiche, compresa la porzione visibile che noi percepiamo come “luce”. La teoria dell’etere luminifero (cioè portatore di luce) era ancora molto in voga durante l’Ottocento, per giustificare ad esempio il transito dei fotoni nel vuoto assoluto dello spazio (che poi tanto vuoto non è). Ma l’etere ha una storia antica. La sostanza era già stata trattata da Platone e soprattutto da Aristotele, il quale lo considerava la quinta essenza (oltre quindi a fuoco, aria, acqua e terra) di cui è composto il mondo celeste. Come ci ricorda l’ingegnere Archibald, il padre del giovane protagonista Séraphin, «L’idea dell’etere l’hanno avuta più di duemila anni fa, e dai tempi di Socrate nessuno l’ha mai trovato!» Tra la fine del diciannovesimo secolo e l’inizio del ventesimo, una serie di esperimenti dimostrarono la non-esistenza dell’etere, che infatti non trova spazio nella teoria della relatività ristretta di Albert Einstein. Lavorando a posteriori, Alice decide così di recuperare questo elemento immaginario [ma ritenuto esistente ai tempi in cui è ambientato il racconto], di collocarlo nella stratosfera, a 13.000 metri sul livello del mare, e di dotarlo di fantastiche proprietà propulsive. Riesce così a immaginare portentose macchine in grado di usare l’etere per spostarsi all’interno di esso, navicelle spaziali che anticipano di trent’anni i timidi esperimenti dei fratelli Wright.

 

 

Partiamo subito col botto con una splendida immagine del fumetto.

 

Risultati immagini per il castello nelle stelle alex alice

 

Questa storia, ambientata in Francia e nella Baviera al tempo di Sissi coniuga la storia allo steampunk. L’etere, che aveva tanto conquistato gli studiosi dell’epoca, è la trama portante di questo fumetto. Séraphin ha perso la madre durante un’esplorazione volta a dimostrare l’esistenza dell’etere. Un giorno lui e suo padre ricevono un invito da Ludwig il re di baviera che pare aver trovato il libro della madre. Insieme a lui costruiranno un marchingegno che li porterà nello spazio.

 

Risultati immagini per il castello nelle stelle alex alice

L’autore ha subito influenze da Jules Verne, Miyazaki e Ludwig e nel fumetto secondo me potreste riconoscerle tutte.

Se non siete mai stati a Neuschwanstein in Baviera, dovete assolutamente rimediare.

 

Risultati immagini per il castello nelle stelle alex alice

 

I personaggi sono molti e tutti molto ben caratterizzati. C’è Séraphin intelligente e desideroso di trovare sua madre, il padre uno scienziato molto austero nei confronti del figlio. Ci sono Ludwig e Sissi e tanti altri amici.

 

Risultati immagini per il castello nelle stelle alex alice

 

I disegni e i colori sono bellissimi, mi sembra che siano stati fatti all’acquarello. I dettagli sono stupendi e affascinano davvero il lettore.

La storia narrata è molto bella e originale, ma soprattutto coinvolgente. Il lettore non può staccare gli occhi delle pagine. L’autore riesce a creare delle splendide storie e a narrarle magnificamente.

Non riesco davvero a trovare note negative.

 

Risultati immagini per il castello nelle stelle alex alice

Qui potete trovare alcune tavole per stuzzicarvi.

https://www.oscarmondadori.it/approfondimenti/il-castello-delle-stelle/

 

Per concludere, ve lo consiglio caldamente e attendo con ansia le vostre opinioni!!

Anima in penna

5 cose che…. 5 libri che non sono mai riuscita a leggere o finire

Bentrovati amici lettori, oggi ritorna per voi la rubrica del venerdì creata da Twin Books Lovers:

5 cose che…

Risultati immagini per 5 cose che

Oggi abbiamo deciso di parlarvi di 5 libri che non sono mai riuscita a leggere o finire.
Cominciamo la classifica

#5

Risultati immagini per 13 libro

13

Dopo aver visto la serie volevo buttarmi subito sul libro, ma tante persone me lo hanno sconsigliato quindi per adesso ho accantonato l’idea.

#4

Risultati immagini per il corpo umano paolo giordano

Il corpo umano

Dopo aver letto “la solitudine dei numeri primi” ed essere rimasta profondamente ferita da quella storia non sono mai riuscita a leggere il successivo romanzo di Paolo Giordano.

 

#3

Risultati immagini per cime tempestose

Cime tempestose

Sebbene sia un genere che adoro e una delle storie d’amore più famose al mondo, conoscendo il finale strappalacrime non sono mai riuscita a cominciare il libro.

#2

Risultati immagini per i malavoglia

I malavoglia

Mamma mia quanta fatica ho fatto per leggere questo libro, ma sebbene lo abbia iniziato due volte non sono mai riuscita a finirlo.

 

#1

Risultati immagini per cent'anni di solitudine

Cent’anni di solitudine

Ricordo che alle superiori notai questo libro nella libreria di casa e feci per cominciarlo a leggere, quando intervenne mia mamma a dirmi che era un libro troppo triste. Così lo riposai e ancora oggi è tra le mie letture mancate.

 

Allora che ne pensate? Quali sono i 5 libri che non siete mai riusciti a leggere o finire?

Anima in Penna

Anteprima speciale – Dark Tournament: Vinci o Muori

Buongiorno amici lettori,

oggi vi parlo di un libro scritto da un’autrice italiana che è riuscita a poco a poco a conquistare il cuore dei lettori italiani.

Sto parlando di:

Dark Tournament: Vinci o Muori

Dark Tournament: Vinci o Muori di [S. Amore, Elisa]

Autrice: Elisa S. AMore

Data di uscita: 21 giugno 2018

Trama

TUTTI I CAMPIONI COMBATTONO PER LA GLORIA. LUI COMBATTERÀ PER AMORE.

Da quando è stato scaraventato all’Inferno, Drake si è rassegnato al pensiero che, tra le mura del Castello in cui è prigioniero, per sopravvivere deve sottostare alle leggi della regina, anche se vuol dire combattere ogni giorno nell’Opalion, uno spietato torneo giocato in un’Arena stregata. Le sue feste lussuriose sono un buon incentivo per convincerlo a non fuggire. Ma non sono l’unico. Le mura del Castello non tengono soltanto lui dentro. Tengono tutto il resto fuori.
Quando però Drake viene a sapere che anche la sua fidanzata è stata maledetta e vaga da sola nella Selva Oscura, non ha più dubbi. Per trovarla deve uscire là fuori e scoprire il vero prezzo della sopravvivenza.

Per salvarla dovrà affrontare il più oscuro dei tornei.

Voi che ne pensate? Fatemi sapere.

Anima in Penna