Review Party – The Ones. La profezia dei prescelti

Buongiorno amici lettori,

oggi vi parlo di un’autrice che ho molto apprezzato, soprattutto per la saga di Divergent e che è tornata nelle nostre librerie con una nuova storia.

Oggi parliamo di:

 

Titolo: The ones. La profezia dei prescelti

Autori: Veronica Roth

Casa editrice: Mondadori

Data di uscita: 21 luglio 2020

Sinossi

Fin dalla sua prima comparsa, l’Oscuro non ha fatto che generare panico e caos. Entità malefica incredibilmente potente, ha provocato eventi catastrofici capaci di radere al suolo città intere e spezzare migliaia di vite innocenti.

Gli unici in grado di sconfiggerlo, a quanto scritto in una profezia, potrebbero essere cinque ragazzini, Sloane, Matt, Ines, Esther e Albie, i Prescelti. Prelevati dalle loro case da un’agenzia governativa, vengono sottoposti a un training durissimo in cui viene insegnato loro l’uso della magia, indispensabile per affrontare la missione che li attende. La lotta con l’Oscuro prosegue per anni, ma alla fine ne escono vincitori.

Tutto il mondo a questo punto può tornare piano piano alla normalità… tutti tranne loro, soprattutto Sloane, che più dei compagni fatica a rimettersi in sesto. I segreti che nasconde non solo la tengono agganciata al passato ma la allontanano inevitabilmente dalle sole quattro persone al mondo in grado di capirla.

Subito dopo la celebrazione del decimo anniversario della gloriosa vittoria sull’Oscuro che vede ancora una volta riuniti i cinque Prescelti, accade l’impensabile: uno di loro muore. E quando i restanti quattro si riuniscono per celebrarne il funerale, fanno una tremenda scoperta: hanno commesso il grave errore di sottovalutare l’Oscuro. Il suo obiettivo finale, infatti, è sempre stato molto più grande di quanto loro, il governo e persino la profezia avessero previsto, e questa volta resistergli potrebbe costare a Sloane e ai suoi compagni molto più di ciò che hanno ancora da dare…

 

L’autrice

Veronica Roth all'Ambasciatori

Si è laureata in scrittura creativa presso la Northwestern University e ha esordito giovanissima con il romanzo best seller Divergent rubando il tempo agli esami.

Vive a Chicago con il marito e fa la scrittrice a tempo pieno.

Divergent è il suo romanzo d’esordio, pubblicato negli Stati Uniti nel 2012, ed è rimasto nella top ten dei libri più venduti per tre mesi consecutivi.

Nel 2017 è uscito anche un nuovo libro, Carve the Mark – I predestinati, primo dell’omonima dilogia che si è chiusa nel 2018

 

L'immagine può contenere: testo

Review

Come al solito faccio una premesse. Ho adorato Divergent e Insurgent che sono tra i miei libri preferiti in assoluto. Mi sono imbattuta in Divergent quasi per caso e me ne sono innamorata subito.

Ero pronta ad amare la Roth per sempre, ma poi è uscito Allegiant che, per me, è stato un’enorme delusione. Dopo è uscito Carve the mark e anche questo libro non mi ha entusiasmato.

Quindi quando ho saputo che sarebbe uscito un nuovo libro della Roth non sapevo come reagire. Avevo un disperato bisogno di provare nuovamente le sensazioni di Divergent, ma avevo anche paura di rimanere delusa.

Prima di dirvi cosa ne penso passiamo un attimo a parlare della storia.

L’idea che sta alla base del libro ossia: narrare cosa accade 10 anni dopo gli eventi che hanno scosso la Terra trovo che sia geniale.

Perchè parlare sempre dei grandi eventi successi, ma non accennare mai a cosa accadde dopo.

La partenza mi ha molto incuriosito.

Chosen Ones Quotation Release

Nel libro incontriamo i protagonisti delle gesta eroiche di 10 anni prima.

Abbiamo Sloane, ormai una donna decisa e forte delle sue idee che non ha ancora trovato il suo posto nel mondo.

Abbiamo Matt, il leader naturale del gruppo e innamorato di Sloane. Esther l’esperta di moda. Albie il migliore amico di Sloane e l’unico ad aver subito gravi ferite da parte dell’Oscuro e Ines.

Conosciamo questo gruppo dopo tutte le avventure che hanno vissuto insieme, e quando cercano di trovare il loro posto nel mondo.

E’ difficile entrare all’interno delle loro relazioni perchè all’inizio del libro manca la loro storia.

L’oscuro che hanno combattuto era un uomo crudele che ha ucciso tantissime persone.

Dieci anni dopo il gruppo si sfalda. Matt chiede a Sloane di sposarlo e lei non vuole far altro che scappare e Albie si suicida.

Da questo punto parte una nuova storia se così vogliamo vederla.

Matt, Sloane ed Esther vengono catapultati in un altro mondo per aiutare gli abitanti di questo mondo a sconfiggere il loro Oscuro.

Come vi ho accennato prima, mi è piaciuta subito l’idea del “10 anni dopo”.

Inoltre, ho molto apprezzato che i capitoli venissero alternati ad articoli di giornale e rapporti top secret.

Mi ha ricordato lo stile di Illuminae ed è una cosa che alleggeriva la lettura dando informazioni utili e cambiando un po’ il classico stile di scrittura della Roth.

Devo aggiungere, a favore dell’autrice, che nel libro ha inserito delle piccole frasi che ho trovato davvero bellissime:

il gatto del vicolo che tesseva il simbolo dell’infinito intorno alle mie gambe quando uscivo a fumare

Dopo una partenza molto promettente, però, secondo me il libro prende un po’ una piega strana..

Quando ho iniziato a leggere di viaggi a tra mondi e universi paralleli, la mia felicità iniziale ha cominciato a traballare.

Ci sono state, inoltre, un po’ di cose che non mi hanno convinto a pieno:

– Perchè Albie si è suicidato? Lo hanno spiegato nel libro, ma speravo che ci fosse dell’altro e non si esaurisse tutto lì.

– Perchè solo tre su quattro prescelti sono stati portati nell’altro mondo?

– Matt e Esther non sono stati molto presenti nella storia.

– Sono stati inseriti molti personaggi nella storia, ma ho notato che sono stati descritti abbastanza superficialmente.

– Sloane è un’eroina che non matura, rimane dall’inizio alla fine con i propri difetti

– Alcuni eventi importanti sono stati a malapena spiegati

Chosen Ones by Veronica Roth - Good Choice Reading Virtual Signings!

Insomma, il libro ha dei problemi evidenti, con carenze e buchi narrativi. Tuttavia, ha dei buoni spunti e anche se non è all’altezza di Divergent è un libro piacevole da leggere.

Bisogna anche considerare che questo è il primo romanzo sci-fi per adulti di Veronica Roth, quindi un genere un po’ nuovo per lei

I diritti cinematografici di questo libro sono già stati acquistati, quindi potremmo vederlo probabilmente proiettato sul grande schermo.

Per concludere un libro carino senza troppe pretese.

Copertina

Allora, ammetto che sono un po’ delusa da questa cover. Prima di tutto non mi piace molto quando il nome dell’autore è grande quanto il titolo del libro. Capisco l’intento commerciale, ma non lo apprezzo molto. Inoltre, la cover scelta è molto semplicistica sia come sfondo sia come font. Insomma, quasi una bocciatura piena

 

Il mio voto è:

Risultati immagini per 3/5

 

E voi che ne pensate, vi ispira?

Mi raccomando seguite gli altri blog che partecipano all’iniziativa:

L'immagine può contenere: testo

 

 

 

Anima in Penna

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.