Review Tour – Falce

Buongiorno amici lettori,

Oggi insieme ad un gruppo di blogger abbiamo letto per voi il primo libro di una nuova saga distopica:

 

Falce di [Neal Shusterman]

Titolo: Falce

Autrice: Neal Shusterman

Casa editrice: Mondadori

Data di uscita: 19 maggio 2020

Sinossi

Un mondo senza fame, senza guerre, senza povertà, senza malattie. Un mondo senza morte. Un mondo in cui l’umanità è riuscita a sconfiggere i suoi incubi peggiori.

A occuparsi di tutte le necessità della razza umana è il Thunderhead, un’immensa, onnisciente e onnipotente intelligenza artificiale. Il Thunderhead non sbaglia mai, e soprattutto non ha sentimenti, né rimorsi, né rimpianti.

Quello in cui vivono i due adolescenti Citra Terranova e Rowan Damisch è davvero un mondo perfetto. O così appare.

Se nessuno muore più, infatti, tenere la pressione demografica sotto controllo diventa un vincolo ineluttabile. Anche l’efficienza del Thunderhead ha dei limiti e non può provvedere alle esigenze di una popolazione in continua crescita. Per questo ogni anno un certo numero di persone deve essere “spigolato”. In termini meno poetici: ucciso.

Il delicato quanto cruciale incarico è affidato alle cosiddette falci, le uniche a poter decidere quali vite devono finire. Quando la Compagnia delle falci decide di reclutare nuovi membri, il Venerando Maestro Faraday sceglie come apprendisti proprio Citra e Rowan. Schietti, coraggiosi, onesti, i due ragazzi non ne vogliono sapere di diventare degli assassini. E questo fa di loro delle falci potenzialmente perfette.

 

L’autore

Neal Shusterman | Official Publisher Page | Simon & Schuster

Nato nel 1962 a Brooklyn da Milton e Charlotte Shusterman, vive e lavora in California.

Ha studiato all’American School Foundation di Città del Messico prima di ottenere un B.A. all’Università della California, Irvine nel 1985.

Autore molto prolifico, a partire dall’esordio nel 1989 con il romanzo Dissidents, ha pubblicato più di 50 opere principalmente dedicate a ragazzi, spaziando dall’horror, al giallo e alla fantascienza.

Attivo anche come sceneggiatore per il cinema e la televisione, nel 2015 ha ricevuto il National Book Award per la letteratura per ragazzi per il romanzo Il viaggio di Caden

 

Review

L'immagine può contenere: testo

L’idea alla base di questa storia è semplice e terribile allo stesso tempo.

Gli umani non muoiono più. I naniti presenti nel corpo riportano in vita i morti per incidenti e rigenerano le ferite.

Gli umani possono ringiovanirsi e vivere moltissime vite. Ancora e ancora.

Togliendo la morte all’umanità si crea un problema di spazio e qui entrano in gioco le Falci.

Un organismo che si occupa di “spigare” le persone, ossia ucciderle senza che possano più tornare in vita.

E’ un lavoro indispensabile e terribile allo stesso tempo.

Ogni falce deve seguire le regole, ma ognuna svolge il lavoro a proprio modo. C’è chi cerca le persone stanche di vivere e chi fa omicidi di massa.

L’obiettivo è spigolare il numero di persone richiesto e non fare discriminazioni.

Un’idea originale e ben studiata, senza falle.

Qui conosciamo i nostri protagonisti. Citra e Rowan due falci apprendiste che rivoluzioneranno il mondo delle falci.

I loro turbamenti interiori e le loro remore sono le stesse che proverebbero ognuno di noi.

La storia è ben strutturata con un crescendo di persone.

I personaggi sono ben ideati e descritti. Madame Curie è il mio personaggio preferito, mentre non sono riuscita ad affezionarmi a Citra.

Rowan anche ha un bel crescendo.

Insomma il libro ha tutti gli elementi per avere successo.

Tuttavia devo evidenziare una nota negativa: mancava un po’ di tensione narrativa. Non mi ha tenuta incollata alle pagine per scoprire cosa sarebbe accaduto.

Inoltre il rapporto tra i protagonisti andava approfondito meglio.

Per il resto un buon libro. Consigliato.

 

Copertina

Passiamo infine a parlare della copertina. Per chi mi conosce da un po’ sa che è uno degli aspetti di un libro che valuto sempre. Allora la cover mi piace perché rende l’idea del libro e la scelta dello stile e dei colori mi ricorda un po’ il nazismo, quindi direi promossa.

 

Come voto complessivo darei un bel:

Risultati immagini per 3/5

 

E voi che ne pensate, vi ispira?

Mi raccomando seguite gli altri blog che partecipano all’iniziativa:

L'immagine può contenere: testo

Anima in Penna

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.