Nerve

Buongiorno amici lettori,

dopo il bombardamento mediatico che è stato fatto per l’uscita del film nelle sale cinematografiche, non potevo esimermi dal leggere il libro da cui era tratto.

Quindi oggi vi parlerò di:


Risultati immagini per nerve libroTitolo
: Nerve

Autore: Jeanne Ryan

Data di pubblicazione: 1 giugno 2017

Genere: Young Adult

Casa Editrice: Newton Compton Editori

Voto relativo al libro: 7

Voto relativo alla copertina: 6

Trama: Quando viene selezionata come concorrente per Nerve, un gioco in diretta online, Vee non è sicura che avrà il coraggio necessario ad affrontare le sfide via via proposte. Eppure chiunque si nasconda dietro Nerve sembra conoscerla alla perfezione e sapere esattamente ciò che desidera: i premi sono allettanti e il suo partner nel gioco è il ragazzo perfetto, il brillante e sensuale Ian. In un primo momento tutto si rivela incredibilmente divertente: i fan di Vee e Ian tifano per loro e li spingono ad alzare la posta con imprese sempre più rischiose. Ma il gioco ha una svolta poco chiara quando i partecipanti vengono indirizzati verso una località segreta con altri cinque giocatori per il round del Gran Premio, la finale di Nerve. Improvvisamente stanno giocando il tutto per tutto e in palio c’è la loro vita. Fino a che punto il sangue freddo di Vee la sosterrà per andare avanti?

 

Premetto che prima di finire il libro ho ceduto e ho guardato il film, quindi aspettatevi a breve un nuovo articolo della mia rubrica Dai libri ai film.

Personaggi

La protagonista è Vee, una ragazza timida, semplice, che è stata sempre sullo sfondo, dietro le quinte.

La sua migliore amica è una protagonista nata, il ragazzo che piace a Vee, il suo co-protagonista.

Nel suo passato c’è una macchia scura che lei si sta sforzando di dimenticare.

Ian è un ragazzo sicuro di sé con un’infanzia difficile, che vuole solo scappare dalla sua famiglia e dalla realtà.

Passiamo adesso alla

Trama

 

Nerve è il gioco online di obbligo o verità senza la verità. Chi si iscrive come giocatore, dovrà affrontare le sfide che il gioco propone, riprendendosi con i cellulari, per guadagnare premi e soldi. Naturalmente la fama è l’ovvia conseguenza dei filmati resi disponibili per spettatori paganti.

Nerve cerca le tue debolezze e i tuoi sogni e li sfrutta a suo piacimento, spingendoti oltre i tuoi limiti, trasformandoti in una persona diversa.

Recensione

Qual è il tuo prezzo? Questa è la domanda che ricorreva spesso nella mia mente durante la lettura del libro. Fino a dove si può spingere l’animo umano per ottenere quello che desidera?

Inoltre il libro è la dimostrazione che internet e i social spesso possono essere un’arma a doppio taglio. Siamo sempre mappati, i nostri acquisti, le nostre ricerche sono lì a disposizione.

Vee non sembra una ragazza così frivola da accettare qualsiasi sfida per portare a casa la vincita.

Questa è una delle cose che mi hanno lasciato più perplessa. Forse sarebbe stata più adeguata una protagonista un po’ meno coscienziosa che scoprisse poco alla volta quanto può essere perfido il pubblico.

Gli altri personaggi sono carini e credibili, come la sua migliore amica e il suo migliore amico.

Ian mi piace, il suo obiettivo è quello di acquistare l’indipendenza da una famiglia violenta e posso capire che fosse disposto a tutto pur di ottenerla, ma Vee non aveva questi obiettivi.

Le prove erano ben studiate per portare i personaggi a toccare i loro limiti, ma secondo me venivano tirate troppo per le lunghe e alla fine stufavano un po’ e non vedevo l’ora che finissero. Forse avrei preferito un paio di prove in più, ma molto più brevi.

La prova finale mi è piaciuta e anche come è stata gestita la conclusione, penso sia stato il culmine del libro.

Penso solo che se fosse stata studiata meglio la protagonista e la parte centrale della trama forse ne sarebbe uscito un libro migliore.

Per il resto secondo me il libro sviluppa un’idea davvero geniale, ma non sfrutta al massimo le sue potenzialità.

 

Copertina

Passando adesso alla copertina, mi piace la scelta del font e dei colori per il titolo e le scritte di sottofondo, ma apprezzo molto più altre copertine scelte per questo libro in altre nazioni.

 

 

E voi l’avete letto? Fatemi sapere le vostre opinioni!

Anima in penna

Illuminae

Buongiorno amici lettori,

questo libro è stato nella mia reading list da quando è uscito, mi è stato regalato a inizio anno e, per un motivo o per l’altro, non ero mai riuscita a cominciarlo. Per fortuna sono arrivate le vacanze.

Quindi oggi vi parlerò di:


Risultati immagini per illuminae libro mondadoriTitolo
: Illuminae

Autore: Kaufman, Kristoff

Data di pubblicazione: 18 ottobre 2016

Genere: Fantascienza

Casa Editrice: Mondadori

Voto relativo al libro: 10

Voto relativo alla copertina: 8

Trama: Quel giorno, quando si è svegliata, Kady pensava che rompere con Ezra sarebbe stata la cosa più difficile da affrontare. Poche ore dopo il suo pianeta è stato invaso. Anno 2575: il cielo di Kerenza, un pianeta poco più grande di un granello di sabbia coperto di ghiaccio e sperduto nell’universo, si oscura all’improvviso. Tra le esplosioni e le urla degli abitanti terrorizzati, una squadra d’assalto della… una potente corporation interstellare, dà inizio all’invasione. Ed Ezra e Kady, che si rivolgono a malapena la parola, sono costretti a cercare insieme una via di fuga. Alcuni giorni dopo, però, un mortale… mutante inizia a diffondersi a bordo di una delle navi sulle quali si trovano i due ragazzi e gli altri superstiti. Come se non bastasse, AIDAN, l’intelligenza artificiale che dovrebbe… pare essersi trasformato nel nemico. E nessuno dei militari incaricati delle operazioni di salvataggio sembra intenzionato a spiegare ciò che sta accadendo. Quando Kady riesce ad accedere a informazioni strettamente riservate, le è subito chiaro che l’unica persona che può aiutarla è anche l’unica con la quale pensava non avrebbe più avuto nulla a che fare.

 

Premetto che questo non è un libro come gli altri. Non aspettatevi i classici capitoli e le descrizioni o i dialoghi, qui non troverete niente di tutto questo. Il libro è organizzato come fosse un dossier che racconta quello che è accaduto, attraverso le chat, le riprese delle telecamere di sorveglianza, i comunicati ufficiali e immagini…

Dopo questa premessa partiamo con il parlare dei:

Personaggi

 

I protagonisti sono principalmente tre.

Kady è una ragazza brillante e intelligente, ha sempre pensato che era destinata a qualcosa di grande. E’ coraggiosa e determinata, ma allo stesso tempo ha bisogno dell’affetto e della vicinanza dei suoi cari, senza i quali si sente persa.

Ezra è meno sicuro di sé, ma farebbe di tutto per difendere Kady e i propri amici. Lui vorrebbe una vita tranquilla, ma la realtà lo ha portato più volte a tirar fuori il coraggio che nasconde dentro di sé.

Aidan è un’intelligenza artificiale, è programmata per proteggere il suo equipaggio e comanda una grandissima nave da guerra spaziale.

Passiamo adesso alla

Trama

 

La storia inizia con la fuga dei nostri due protagonisti umani, da Kerenza. Il pianeta è la base di una miniera illegale che però dà da mangiare a migliaia di famiglie.

Una corporazione rivale decide di attaccare Kerenza e quelli che riescono a scappare vengono soccorsi da tre astronavi: la Copernicus, la Hyperia e l’Alexander.

Tra queste solo l’Alexander è una nave da guerra e da sola riesce a far fuori tre astronavi nemiche, ma l’ultima sopravvive e comincia a inseguirli nello spazio: la Lyncoln.

L’obiettivo dei sopravvissuti è raggiungere il wormhole più vicino e scappare per raccontare quello che è successo.

Purtroppo però i pericoli non sono finiti. I rifugiati della Copernicus vengono infettati da un virus, rilasciato dalla corporazione e a poco a poco impazziscono diventando dei brutali assassini.

Aidan, l’intelligenza artificiale dell’Alexander sembra impazzire e dà ordini che vanno aldilà della comprensione umana. A volte per difenderne alcuni ne uccide molti altri, ma disattivare Aidan porterebbe l’Alexander a portata di tiro della Lyncoln.

 

Recensione

Che dire, Illuminae è uno dei più bei libri che abbia mai letto.

La storia è stupenda e originale, i personaggi sono ben strutturati e la suspense narrativa tiene il lettore con il fiato sospeso fino alla fine.

Un capolavoro.

Lo stile di narrazione, completamente innovativo, trovo che sia stata un’idea geniale. Sicuramente, la storia narrata come se fosse un dossier militare, aiuta il lettore ad immergersi meglio nell’atmosfera e a creare più tensione narrativa.

Devo ammettere che dopo le prime 200 pagine, che mi sono servite per inquadrare la storia, non sono più riuscita a smettere di leggere.

Nella libro vengono inseriti elementi sempre più interessanti, man mano che la storia prosegue e normalmente questi elementi coincidono con nuovi ostacoli da superare.

L’idea del morbo è stata geniale e il punto di vista dell’intelligenza artificiale mi è piaciuto davvero un sacco. Queste erano le parti che attendevo con più trepidazione.

Il lettore vive nella speranza che tutto si risolva per il meglio, ma questa speranza gli viene per diverse volte negata e alla fine si ritrova anche lui sull’Alexander a lottare fino all’ultima pagina anche sapendo che quella sarà l’ultima battaglia.

La storia raggiunge, in molti punti, alti livelli di epicità. Gli autori sono riusciti a creare dei personaggi belli e credibili. Ognuno armato dei propri difetti e delle proprie virtù.

Nella storia incontriamo capitani dell’esercito codardi e nerd coraggiosissimi. Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti.

Non ho trovato a questo libro un solo difetto e sono stata felicissima di scoprire che la storia non finisce qua. Il finale di Illuminae infatti è aperto.

Sono già stati pubblicati in inglese i prossimi due libri della trilogia e io non vedo davvero l’ora di averli tra le mie mani. Soprattutto, però, spero ardentemente che siano all’altezza del primo, anche se non sarà facile.

Per incuriosirvi vi riporto le due copertine dei libri che concluderanno la saga di Illuminae:

Obsidio (The Illuminae Files) di [Kaufman, Amie, Kristoff, Jay]

 

Copertina

Passando adesso alla copertina, devo dire che mi è subito saltata all’occhio: è bella, accattivante e diversa da solito, proprio come il libro stesso e sono contenta che stia abbellendo la mia libreria. Sono davvero soddisfatta.

 

Concludendo, per gli amanti del genere, è una lettura che non potete lasciarvi sfuggire. E voi l’avete letto? Fatemi sapere le vostre opinioni!

Anima in penna

Destiny

Buongiorno amici lettori,

finito il tour de force dei review party e dei blog tour, avevo voglia di uno young adult semplice e che mi facesse emozionare. Ho letto alcune blogger recensire positivamente questo libro quindi ho decido di buttarmi.

Quindi oggi vi parlerò di:


Risultati immagini per destiny libroTitolo
: Destiny. Un amore in gioco

Autore: Lindsey Summers

Data di pubblicazione: 25 maggio 2017

Genere: Young Adult

Casa Editrice: Newton Compton Editori

Voto relativo al libro: 7

Voto relativo alla copertina: 5

Trama: Per Keeley sarebbe stato già un disastro aver preso il telefono sbagliato, l’ultimo giorno di scuola appena prima di partire per le vacanze estive. Ma il disastro si trasforma in una vera catastrofe quando scopre di aver preso per errore quello dell’odioso, egocentrico Talon, che tra l’altro è appena partito per il ritiro di football… con il suo telefono. Con riluttanza, i due decidono di inoltrarsi reciprocamente i rispettivi messaggi per una settimana. E così, giorno dopo giorno, Keeley inizia a conoscere un altro lato di Talon, che non le dispiace per nulla. C’è molto oltre la facciata dell’atleta sbruffone che la maggior parte delle persone vede. E inizia a esserci molto di più anche nel cuore di Keeley riguardo a Talon. Troppo. Messaggio dopo messaggio, riesce a esprimersi come non le era mai capitato, e sente che potrebbe davvero diventare la persona che ha sempre voluto essere. E quando i due finalmente, dopo sette lunghi giorni, si incontrano per scambiarsi i telefoni, scocca la magica scintilla. Ma, mentre Keeley ha giocato a carte scoperte, Talon nasconde un segreto che li riguarda. Qualcosa che potrebbe cambiare la loro relazione. E quando Keeley lo verrà a sapere, potrà fidarsi ancora di lui?

 

Questo romanzo è nato dalla piattaforma Wattpad. Un luogo digitale dove gli aspiranti scrittori possono condividere le proprie storie. In America, a volte, succede il miracolo. Se una di queste storie riscuote molto successo una casa editrice ne proporrà la pubblicazione. E così è successo a Destiny.

Dopo questa premessa partiamo con il parlare dei:

Personaggi

 

I protagonisti sono due, ai quali possiamo aggiungere altri due co-protagonisti.

Keeley è una ragazza liceale alle porte del college, il suo sogno è quello di allontanarsi più possibile da casa e iniziare una nuova vita.

Zach è suo fratello gemello, lui, invece, sogna di vincere una borsa di studio per il football per il college vicino a casa e spera tanto che sua sorella scelga la sua stessa scuola.

Talon è due persone in una, a volte è dolce e gentile, altre volte è infantile e vendicativo.

Nicky è la migliore amica di Keeley e il loro rapporto è in un momento di crisi pre-college.

Passiamo adesso alla

Trama

La storia inizia con una bella idea, ma si sviluppa in modo un po’ banale. Keeley e Talon si scambiano accidentalmente il cellulare al luna park e da allora comincia per loro una lunga corrispondenza messaggistica.

Tra loro inizia a nascere qualcosa di tenero, ma Talon è pieno di segreti e Kelley ha paura di rimanere scottata.

Trovo che nel libro ci siano buoni spunti, ma anche tante banalità. Tipo trovo terribile che Talon chiami Keeley “bambola”, per me questo non è un termine dolce come “piccolina”. So che può sembrare una valutazione di parte, e forse è vero, ma a me non piacerebbe venire chiamata bambola.

Il romanzo narra delle classiche problematiche degli adolescenti pre-college con una travagliata storia d’amore. L’inizio l’ho trovato piuttosto banale e dopo per fortuna si riprende un pochino, ma non posso dire che il libro mi abbia entusiasmato. I personaggi sono piuttosto stereotipati e non ci sono argomenti più profondi di una pozzanghera.

Sicuramente è una lettura fresca e leggera, per niente impegnativa, adatta per essere portata sotto l’ombrellone, ma nulla di più.

La cosa che mi è piaciuta è lo stile epistolare moderno. Trovo che al giorno d’oggi sia bello utilizzare la messaggistica istantanea come stile di scrittura. E’ moderno e attuale, in quanto molte delle relazioni amorose si snocciolano attraverso i cellulari.

L’altra cosa che ho apprezzato è la spolverata di psicoanalisi del rapporto fraterno fra Keeley e Zach e di quanto i fratelli possano allontanarsi crescendo.

 

Copertina

Passando adesso alla copertina, devo purtroppo dire che è davvero terribile, la scelta dei colori è l’immagine non mi avrebbero mai convinta a prenderlo in mezzo al mare di libri presenti nelle librerie.

 

 

E voi l’avete letto? Fatemi sapere le vostre opinioni!

Anima in penna

Traveller

Buongiorno amici lettori,

con un gruppo di altre blogger abbiamo introdotto una rubrica che si chiama The Readers’ Nest.

In sostanza facciamo un sondaggio su base mensile per scegliere insieme la lettura che ci accompagnerà nel mese successivo.

Per maggio il vincitore del sondaggio è stato:

Traveller

 

Titolo: Traveller

Autore: Alexandra Bracken

Data di pubblicazione: 18 aprile 2017

Genere: Urban Fantasy

Casa Editrice: Sperling & Kupfer

Voto relativo al libro: 6,5

Voto relativo alla copertina: 8,5

Trama: Etta Spencer non sapeva di essere una “viaggiatrice” fino al giorno in cui si è ritrovata a chilometri e secoli di distanza da casa sua. Ora, di nuovo sola, in un luogo e in un tempo a lei sconosciuti, derubata dell’unico oggetto in grado di proteggere la linea temporale e salvare sua madre, e lontana da Nicholas, il ragazzo che ama, deve fare i conti con una rivelazione tanto scioccante da mettere in discussione quello per cui lei ha combattuto fino ad ora, e cambiare per sempre il suo futuro. Un futuro che Nicholas è pronto a tutto pur di salvare. Devastato dalla scomparsa di Etta, sta infatti cercando disperatamente di rintracciarla, per aiutarla a risolvere insieme questo disastro, come era destino. Ma, mentre Etta e Nicholas continuano a cercarsi ai confini del tempo e del mondo, e i viaggiatori sono impegnati in una spietata battaglia per il potere, la posta in gioco si alza. Perché esiste qualcosa di ben più potente dell’astrolabio che tutti vorrebbero. Un potere antico e pericoloso che minaccia di sradicare del tutto la linea temporale.

 

Premetto che forse, se non fosse uscito nei sondaggi, non penso che avrei dato una seconda possibilità a questa saga. Il primo libro della duologia non mi aveva conquistato. Qui potete trovare la mia recensione di Passenger

Se non avete ancora letto il primo libro della saga vi consiglio di fermarvi qui. Non vorrete rischiare spoiler!:)

Partiamo con il parlare dei:

Personaggi

In questo secondo volume incontriamo molto dei personaggi che abbiamo imparato a conoscere in Passenger.

Nicholas è disperato dopo la scomparsa della sua amata Etta. L’improvvisa apparizione di Rose e la bizzarra alleanza con Sophia gli daranno un nuovo scopo e una nuova speranza.

Etta è stata catapultata in una nuova epoca e finalmente potrà incontrare suo padre.

Passiamo adesso alla

Recensione

Allora nel primo libro avevamo già incontrato gli Ironwood e sentito parlare delle Spine.

In questo secondo volume conosciamo meglio le Spine, di cui il padre di Etta è il capo, e scopriamo l’esistenza di un altro nemico l’Antico.

Inoltre scopriamo come sono nati i viaggiatori e il potere dell’astrolabio.

Sebbene i grandi misteri che hanno permeato il primo libro vengano svelati, il racconto secondo me manca di tensione narrativa.

Il nuovo nemico e la lontananza tra Nicholas ed Etta non riesce a mantenere l’attenzione del lettore che non dà il classico stimolo di sapere come si risolverà la situazione.

Alcuni nuovi personaggi introdotti sono carini, come Henry e Li Min, e anche Belladonna, ma non sono stati supportati dalla storia, o meglio l’autrice non è stata in grado di valorizzare al meglio le carte che aveva nel proprio mazzo.

 

Io speravo di avere maggiori dettagli sulla vita di Rose e di Cyrus, ma in realtà la storia divaga e perde molti dei punti centrali che avevano caratterizzato il primo libro. Anche l’Antico poteva essere sfruttato diversamente secondo me.

Peccato, c’erano tutti i presupposti perchè ne uscisse fuori una storia memorabile e invece secondo me l’autrice si è persa.

Copertina

Infine, parlando della copertina, devo ammettere che mi ha davvero conquistata. La scelta dei colori e dell’immagine secondo me è stata davvero azzeccata e sono contenta che in Italia sia stata mantenuta la copertina originale.

L’idea della natura intrappolata sotto la teca rotta è davvero un’immagine suggestiva.

 

Concludendo, per adesso non mi sento di consigliare questa saga, ma magari potrei dare una possibilità alle prossime opere di questa autrice.

E voi l’avete letto? Fatemi sapere le vostre opinioni!

Anima in penna

La rosa del califfo

Buongiorno amici lettori,

torno da voi con la recensione di un libro che appena uscito non ho potuto non comprare.

Il primo libro di questa duologia è stato uno dei miei preferiti degli ultimi tempi, per l’originalità e le ambientazioni.

Ovviamente sto parlando de “La moglie del califfo

Qui potete trovare la mia recensione: https://ilaylaura.wordpress.com/2016/03/28/la-moglie-del-califfo/

Quindi oggi vi parlerò di:


Risultati immagini per la rosa del califfoTitolo
: La rosa del califfo

Autore: Renée Ahdieh

Data di pubblicazione: 27 aprile 2017

Genere: Fantasy

Casa Editrice: Newton Compton Editori

Voto relativo al libro: 7,5

Voto relativo alla copertina: 7

Trama: Shahrzad è stata la moglie del califfo del Khorasan. Era giunta nella sua dimora con lo scopo di vendicare la morte di altre fanciulle andate in sposa a lui. Poi il suo piano è saltato, Khalid non è infatti il mostro che tutti credono. È un uomo tormentato dai sensi di colpa, vittima di una potente maledizione. Ora che è tornata dalla sua famiglia, Shahrzad dovrebbe essere felice, ma quando scopre che Tariq, suo amore d’infanzia, è alla guida di un esercito e sta per muovere guerra al califfo, la ragazza capisce che deve intervenire se vuol salvare ciò che ama. Per tentare di evitare una sciagura, spezzare quella maledizione, ricongiungersi a un uomo di cui ora scopre di essersi innamorata, Shahrzad farà appello ai suoi poteri magici, a lungo rimasti sopiti dentro di lei…

 

Premetto che ho davvero amato il primo libro della saga e ho atteso con ansia l’uscita del secondo volume. Renée è davvero una splendida autrice. Mi sono innamorata del suo stile di scrittura e delle immagini che le sue parole trasmettevano.

Quindi le mie aspettative per questo libro erano altissime. Per chi non avesse letto il primo libro consiglio di fermarsi qui. Non vorrete incappare per sbaglio in qualche spoiler? 🙂

Dopo questa premessa partiamo con il parlare dei:

Personaggi

Incontriamo subito Khalid, un califfo umile, tormentato dai suoi spettri e abbandonato dalla donna che amava. Un reale disposto a sporcarsi le maniche per aiutare il suo popolo stremato dopo gli ultimi eventi.

Shahrzad è nell’accampamento dei ribelli, finalmente riunita alla sua famiglia. Il padre giace svenuto e la sorellina è in cerca di risposte.

Jalal ha scoperto di essere padre e non sa cosa fare, mentre Despina sembra avere un piano tutto suo.

Passiamo adesso alla

Trama

Allora la storia comincia con i nostri protagonisti lontani. Khalid tenta di rimanere a galla dopo che il suo amore è partito, mentre la maledizione non gli dà scampo e non gli permette di dormire martellandolo con tremendi mal di testa.

Shahrzad, nell’accampamento dei ribelli, deve accudire il papà convalescente, prendersi cura della sorella, a trovare un modo per salvare il suo califfo, mentre tiene a bada le avance di Tariq. L’amore della sua infanzia non è infatti rassegnato a lasciarla andare.

Shahrzad verrà catapultata in un mondo di magia e dovrà lottare contro la sua famiglia per salvare suo marito, mentre la guerra incalza, intenzionata a non risparmiare nessuno.

La magia ritorna prepotente in questo libro, Shahrzad tenta di sviluppare i suoi poteri, anche se inutilmente. Questo punto infatti secondo me è stato davvero mal gestito. Perchè farci leggere dei suoi allenamenti magici se non portano a niente?

La mancanza della storia d’amore principale purtroppo fa perdere attrattiva al libro. L’autrice ha cercato di riempire il romanzo di altre parti interessanti, ma purtroppo secondo me non c’è riuscita a pieno.

La nuova storia d’amore che Renée ci presenta, la magia, gli intrighi di corte e i colpi di scena non bastano a raggiungere l’astina che lei aveva alzato con il primo libro.

L’ambientazione, i sapori e le storie che tanto mi avevano incantata del primo libro, nel secondo capitolo hanno un’importanza davvero marginale.

Anche i nuovi personaggi introdotti non mi hanno affascinato e colmato il vuoto lasciato dalla storia principale.

Alcune idee sono davvero geniali e i due colpi di scena finali mi sono davvero piaciuti, e come anche è stato bello leggere come l’autrice sia riuscita a risolvere la situazione finale e l’importanza che ha dato alle altre donne del libro.

E’ tutto qui però. Non c’è altro nel libro, neanche il lieto fine mi ha soddisfatto.

Peccato mi è dispiaciuto molto vedere la piega presa dal libro en non ritrovre le emozioni che tanto mi hanno coinvolto nel primo libro.

Copertina

Passando adesso alla copertina, devo dire che non si allontana molto da quella del primo libro e questa è l’unica pecca.

Comunque rende bene l’idea e non mi dispiace.

Per finire vi parlo delle

Prossime uscite

L’autrice ha già recentemente pubblicato il primo libro di una nuova saga. E io, nonostante questa fresca delusione, non vedo l’ora di averlo tra le mani.

 

Risultati immagini per renee ahdieh flame in the mist

 

Trama

La figlia di un importante samurai, Mariko sa da tempo qual è il suo posto, lei può essere un’alchimista esperta, la cui abilità rivaleggia con quella di suo fratello Kenshin, ma non essendo un ragazzo, il suo futuro è sempre stato fuori della sua portata. A soli diciassette anni, Mariko è promessa a Minamoto Raiden, il figlio di una delle consorti favorite dell’imperatore, un matrimonio politico combinato che eleverà il rango della sua famiglia. Ma durante il viaggio verso la città imperiale di Inako, Mariko riesce a scampare all’agguato di una pericolosa banda di banditi conosciuta come il Clan Black, ingaggiato per ucciderla prima che raggiunga il palazzo.
Vestita come un giovane contadino, Mariko si intrufola nei ranghi del Clan Nero, determinata a rintracciare il responsabile dell’agguato. Ma viene subito catturata e portata al nascondiglio segreto del Clan Black, dove incontra il loro capo, il ronin ribelle Takeda Ranmaru, e il suo secondo in comando, il suo migliore amico Okami. Ancora credendola un ragazzo, Ranmaru e Okami prendono in simpatia Mariko, colpiti dalla sua intelligenza e ingegno. Avvicinandosi al Clan Black Mariko scopre una storia oscura di segreti, di tradimento e omicidi, che la costringerà a mettere in discussione tutto ciò che conosce

 

Concludendo, quindi, non vi sto sconsigliando questo libro perchè in fondo non racconta una brutta storia, vi avviso solo di abbassare le aspettative rispetto al primo.

E voi l’avete letto? Fatemi sapere le vostre opinioni!

Anima in penna

Passenger

Buongiorno amici lettori,

con un gruppo di altre blogger abbiamo introdotto una rubrica che si chiama The Readers’ Nest.

In sostanza facciamo un sondaggio su base mensile per scegliere insieme la lettura che ci accompagnerà nel mese successivo.

Per aprile il vincitore del sondaggio è stato:

Passenger

 

Risultati immagini per passenger bracken italiaTitolo: Passenger

Autore: Alexandra Bracken

Data di pubblicazione: 28 marzo 2017

Genere: Urban Fantasy

Casa Editrice: Sperling & Kupfer

Voto relativo al libro: 7,5

Voto relativo alla copertina: 8,5

Trama: In una terribile notte, la giovanissima Etta Spencer perde tutto quello che conosce e ama. Catapultata all’improvviso in un mondo sconosciuto, ha un’unica certezza: non ha viaggiato per chilometri, bensì per secoli. La sua famiglia, infatti, possiede la capacità di viaggiare nel tempo. Un’abilità di cui lei ha sempre ignorato l’esistenza. Fino a ora. Passeggera a sorpresa su una nave nel bel mezzo dell’oceano, e disposta a tutto per ritornare alla propria epoca, Etta inizia una straordinaria avventura attraverso secoli e continenti, in compagnia di Nicholas, giovane capitano della nave, alla disperata ricerca di un oggetto misterioso e di inestimabile valore, in grado salvare il suo futuro. Ma i tentativi di Etta trovare la strada di casa non fanno che trascinarla sempre più a fondo. Per sopravvivere dovrà imparare a navigare tra spazio e tempo, tradimento e amore.

 

Premetto che forse, se non fosse uscito nei sondaggi, non so quando avrei cominciato la lettura di questo libro. Non mi aveva subito conquistato la trama, ma ero contenta che la traduzione del romanzo fosse stata assegnata ad una ragazza che conosco.

Partiamo con il parlare dei:

Personaggi

Il primo personaggio che incontriamo è Nicholas.

Un ragazzo di colore, arrabbiamo con il mondo per la sua condizione di perenne sottomissione alla famiglia paterna.

Figlio di un rampollo della famiglia Ironwood e di una schiava, non è mai stato ben visto dalla famosa famiglia di viaggiatori del tempo.

La sua voglia di uscire fuori dal sistema e dal controllo del capo famiglia lo porta a tentare di raggiungere l’agognata indipendenza .

Etta non è una viaggiatrice, o almeno non sa di esserlo. La sua vita è banale, monotona e solitaria. Da quando si è lasciata con il suo ex, le sue uniche compagne sono sua madre e la sua insegnante di violino Alice.

In un momento la sua vita cambia drasticamente e viene trascinata in un’avventura più grande di lei, ma che le permetterà di esprimere al meglio le sue doti e forse anche di trovare l’amore.

 

 

Passiamo adesso alla

Trama

Il lettore viene subito catapultato in un nuovo mondo fatto di viaggiatori nel tempo, di lotte di potere e di capifamiglia senza scrupoli.

Nicholas è un bel personaggio, il classico ragazzo bello e tormentato che non crede di meritare la felicità, ma disposto a tutto per raggiungere i propri obiettivi e difendere le persone che ama.

Poi nella storia fa capolino Etta. Dapprima nelle vesti di una ragazzina timida e timorosa di tutto, poi, non appena viene catapultata suo malgrado negli intrighi tra viaggiatori, tirerà fuori una forza e un coraggio che neanche lei pensava di possedere.

Cyrus il capo della famiglia Ironwood ha rapito la madre di Etta per obbligare la ragazza a trovare un oggetto che la madre aveva nascosto ai viaggiatori.

E’ così che Etta si mette in viaggio alla scoperta dei suoi poteri e della vera storia di sua madre che, fino a quel momento, l’aveva tenuta all’oscuro di tutto.

In questo viaggio non sarà sola, Nicholas sarà sempre al suo fianco come compagno, ma anche come spia del nemico.

Allora passiamo a noi.

Questa storia ha molti buoni spunti. L’idea dei viaggi nel tempo e le regole di base sono credibili e intriganti.

I colpi di scena non mancano e l’autrice porta il lettore a spasso nel mondo e nei secoli. Si passa dalla New York dei giorni nostri, alla Nassau del 1700, alla Londra della seconda guerra mondiale.

Devo riconoscere all’autrice la grande capacità di raccontare magnificamente al lettore ogni nuova ambientazione senza prolungarsi in lunghissime descrizioni.

Inoltre c’è una storia d’amore difficile e travagliata con un futuro incerto.

Quindi, vi chiederete voi, perché ho dato solo 7,5 al libro?

Sinceramente mi è mancato quel certo non so che. Quella voglia di continuare a leggere che mi spinge a non staccarmi da libro per sapere come continua la storia.

Mi è mancata la suspense e, sebbene Etta mi piaccia molto come personaggio, non mi sono sentita coinvolta nella sua avventura.

Anche la storia d’amore mi è sembrata un po’ forzata. Forse perché è stata subito palese ed è nata un po’ troppo facilmente non lasciando il tempo al lettore di soffrire per un amore difficile a manifestarsi.

Insomma non posso dirmi né delusa, né completamente soddisfatta.

Copertina

Infine, parlando della copertina, devo ammettere che mi ha davvero conquistata. La scelta dei colori e dell’immagine secondo me è stata davvero azzeccata e sono contenta che in Italia sia stata mantenuta la copertina originale.

L’idea della bottiglia con dentro la città e fuori la nave la trovo davvero geniale.

 

Concludendo, sebbene il libro non mi abbia convinto del tutto gli darò una seconda possibilità leggendo il secondo volume della duologia che è stato pubblicato recentemente.

Qui sotto potete trovare la copertina italiana:

 

 

E voi l’avete letto? Fatemi sapere le vostre opinioni!

Anima in penna

Le ragazze vogliono la luna

Buongiorno amici lettori,

oggi lascio da parte il fantasy e la fantascienza per parlarvi di un libro uscito recentemente e che ha attirato subito la mia attenzione:

 

Risultati immagini per le ragazze vogliono la lunaTitolo: Le ragazze vogliono la luna

Autore: Janet McNally

Data di pubblicazione: 28 febbraio 2017

Genere: Narrativa

Casa Editrice: Deagostini, Le gemme

Voto relativo al libro: 8

Voto relativo alla copertina: 7

Trama: Ci sono estati che lasciano il segno. Estati che cambiano la vita. Per sempre. È esattamente quello che è successo a Phoebe, diciassette anni e un segreto ben custodito. Lo stesso segreto che ha distrutto il legame con la sua migliore amica e che ha mandato all’aria l’unica possibilità con il ragazzo per cui ha una cotta colossale. Ma Phoebe è abituata ai segreti. Perché tutti nella sua famiglia ne hanno uno. Tutti hanno qualcosa da nascondere: sua sorella Luna, che se n’è andata a Brooklyn per inseguire un sogno, suo padre Kieran, che se n’è andato e basta. E poi sua madre Meg. È lei la vera bugiarda di professione. Ex rock-star, Meg non ama rivangare gli anni in cui ha viaggiato per il Paese insieme alla sua band, mietendo un successo dopo l’altro. E soprattutto non ha nessuna intenzione di spiegare alle figlie il motivo per cui, da un momento all’altro, ha messo fine alla carriera e al proprio matrimonio. Eppure Phoebe non è il tipo che si arrende. Decisa a ritrovare le tessere mancanti del passato della sua famiglia, raggiunge Luna a New York. E, in un’estate magica, indimenticabile, tra musica indie, notti insonni e amori impossibili, si mette alla ricerca. Della verità e anche un po’ di se stessa.

 

Appena ho sentito parlare di questo libro sono stata subito incuriosita. La trama era originale e allora ho deciso di buttarmi!

Non sono rimasta delusa. L’autrice ha uno stile di scrittura davvero accattivante e scorrevole, invoglia in lettore a continuare la lettura. Io molte volte non riuscivo a smettere di leggere.

Innanzitutto i capitoli sono brevi, come li amo io, e quindi, come quando si mangia una scatola di cioccolatini, io non riuscivo a smettere!

Via uno altro rubando ore al sonno.

I continui sbalzi temporali aiutavano ad avere un quadro più ampio della situazione, a conoscere meglio la madre di Phoebe e Luna e trovare le somiglianze con le sue figlie.

Ho anche apprezzato che i capitoli ambientati nel passato non raccontano sempre dello stesso “periodo”, ma vanno sempre più indietro nel tempo. Partendo dalla fine e tornando agli inizi della storia.

Il tutto si svolge in quattro giorni, ma alla fine del libro è come se conoscessi i personaggi da una vita.

Questa è la storia di tre donne:

Meg la madre, la cantante famosa che ha lasciato tutto per crescere le sue figlie fuori dai riflettori.

Luna, la figlia maggiore, odia suo padre ed è decisa a non essere come sua madre, anche se alla fine è davvero uguale a lei anche se non vuole ammetterlo.

Phoebe, la figlio minore e più giudiziosa che deve trovare il suo posto nel mondo schiacciata da due personalità ingombranti (quella della mamma e della sorella) abbandonata dalla sua migliore amica e alla ricerca del padre che non sente da tre anni.

Phoebe parte per New York per andare a trovare la sorella e di nascosto anche il padre.

Quello che accadrà le permetterà di scoprire segreti nascosti da tempo, di trovare se stessa e forse anche l’amore.

l libra racconta di un viaggio all’interno delle vite delle nostre eroine che sono cariche di umanità ed è impossibile non affezionarti a loro.

Per una volta la storia d’amore a una rilevanza davvero marginale, perchè la trama si regge in piedi benissimo da sola!

Insomma secondo me è uno di quei libri freschi da leggere tutti ad un fiato.

 

Infine passiamo alla copertina. Non è bruttissima, ma non centra molto con il libro, sicuramente ho apprezzato di più l’immagine originale che rispecchiava maggiormente i temi trattati.

Risultati immagini per le ragazze vogliono la luna

 

Concludendo vi consiglio caldamente questo libro. Leggetelo e fatemi sapere le vostre opinioni!

Anima in penna