Noi siamo tutto

Buongiorno amici lettori,

dopo il bombardamento mediatico che è stato fatto per l’uscita del film nelle sale cinematografiche, non potevo esimermi dal leggere il libro da cui era tratto.

Quindi oggi vi parlerò di:


Risultati immagini per noi siamo tutto libroTitolo
: Noi siamo tutto

Autore: Nicola Yoon

Data di pubblicazione: 16 maggio 2017

Genere: Young Adult

Casa Editrice: Sperling & Kupfer

Voto relativo al libro: 7

Voto relativo alla copertina: 8

Trama: Madeline Whittier è allergica al mondo. Soffre infatti di una patologia tanto rara quanto nota, che non le permette di entrare in contatto con il mondo esterno. Per questo non esce di casa, non l’ha mai fatto in diciassette anni. Mai un respiro d’aria fresca, né un raggio di sole caldo sul viso. Le uniche persone che può frequentare sono sua madre e la sua infermiera, Carla. Finché, un giorno, un camion di una ditta di traslochi si ferma nella sua via. Madeline è alla finestra quando vede… lui. Il nuovo vicino. Alto, magro e vestito di nero dalla testa ai piedi: maglietta nera, jeans neri, scarpe da ginnastica nere e un berretto nero di maglia che gli nasconde completamente i capelli. Il suo nome è Olly. I loro sguardi si incrociano per un secondo. E anche se nella vita è impossibile prevedere sempre tutto, in quel secondo Madeline prevede che si innamorerà di lui. Anzi, ne è sicura. Come è quasi sicura che sarà un disastro. Perché, per la prima volta, quello che ha non le basta più. E per vivere anche solo un giorno perfetto è pronta a rischiare tutto. Tutto.

 

Personaggi

La protagonista è Madeline, una ragazza malata che è costretta a rimanere rintanata nella sua casa per colpa del suo sistema immunitario. Ha perso il fratello e il papà in un incidente quando era appena nata ed è rimasta da sola con la mamma.

Olly è il ragazzo della casa di fronte, sensibile, problematico, bisognoso di affetto e attenzioni.

Passiamo adesso alla

Trama

Madeline è malata e i suoi anticorpi non funzionano adeguatamente. Ha sempre vissuto chiusa nella sua bolla, con sua madre e la sua infermiera. La sua vita è monotona, letture, film e giochi con la madre e studio. Tutto è un circolo senza fine, eterno.

Quando incontra Olly però la sua vita sicura non le basta più, vuole altro, vuole uscire, vuole il mondo. Questo, però, potrebbe ucciderla e uccidere sua madre che ha già perso un figlio e il marito.

 

Recensione

La sola idea di non poter mai uscire di casa e di non poter avere contatti con il mondo esterno mi ucciderebbe. I libri, la tv, la famiglia a un certo punto non basterebbero più. Come si può vivere una vita senza amore, senza amicizie, senza poter scegliere dove andare e come…

Fin dalle prime pagine del libro questa è la sensazione che viene trasmessa.

La protagonista che guarda fuori dalla finestra per riuscire a rubare anche solo un frammento di vita altrui direi che è l’immagine più rappresentativa del libro.

Nella cornice della vita di Madeline ci sono solo sua madre e Carla la sua infermiera. Fino a quando non vede Olly. Un ragazzo sempre in movimento con una famiglia difficile.

Il loro amore sboccia teneramente, per poi travolgerli.

La storia è carina con anche un bel colpo di scena finale che stupisce tutti, ma per il resto, nonostante la tematica mi è sembrata un po’ vuota.

Ossia, aveva tutte le carte in regola per essere un successo come Colpa delle stelle, ma senza avere la stessa profondità o trasmettere gli stessi sentimenti.

Forse questo libro è adatto ad un pubblico di età inferiore alla mia e pertanto tratta un argomento tanto delicato, in modo abbastanza blando.

Diciamo che alla fine non mi ha lasciato una sensazione di soddisfazione. Era come se mancasse qualcosa.

Le idee era buone, ma forse andavano espresse diversamente. Alla fine non sono riuscita a percepire la profondità del dolore di Madeline e di sua madre.

Non ho sentito nel mio animo la sofferenza della separazione da Olly e le privazioni della malattia. Sebbene venissero narrate non venivano trasmesse.

Insomma credo che guarderò il film, ma il libro non mi ha completamente soddisfatto come mi sarei aspettata.

 

Copertina

La copertina, purtroppo in Italia è già stata fatta riprendendo le scene del film e questo mi spiace perchè così è molto più difficile da valutare.

Sicuramente l’immagine è rappresentativa del libro, mentre il titolo, l’unica parte rimasta della copertina originaria, mi piace molto, è fresca e originale. Mi piace il contrasto tra il bianco della scritta e dello sfondo colorato.

 

E voi l’avete letto? Fatemi sapere le vostre opinioni!

Anima in penna

Annunci

5 cose che….

Bentrovati amici lettori, oggi ritorna per voi la rubrica del venerdì creata da Twin Books Lovers:

5 cose che…

Risultati immagini per 5 cose che

Oggi vi parlerò di 5 autori che ho scoperto di recente.
Cominciamo la classifica

#5

Risultati immagini per renee ahdieh

Renée Ahdieh

Appena ho letto la moglie del califfo mi sono innamorata del suo stile di scrittura e delle sue descrizione sui gusti e i costumi orientali. Ho atteso a lungo l’uscita del suo secondo libro e sebbene mi abbia un po’ deluso sto sperando che si sia riscattata con Flame in the mist.

#4

Risultati immagini per v.e. schwab

V.E. Schwab

Ho letto recentemente il suo libro “questo canto selvaggio” e sono rimasta folgorata dalla sua fantasia e delle sue idee innovative.

 

#3

Risultati immagini per roberto saviano

 

Roberto Saviano

Ho iniziato a leggerlo quando è uscito il suo libro Zero, Zero, Zero. Ho cominciato a leggere il suo romanzo non sapendo bene cosa aspettarmi. Il libro mia trasmesso una pensante consapevolezza e ha aperto porte che avrei preferito rimanessero chiuse. Da quel momento però non ho potuto fare a meno di leggerlo.

 

#2

Risultati immagini per colleen hoover

Colleen Hoover

Anche con quest’autrice è stato amore a prima vista. Una volta letto il suo primo libro non ho potuto fare altro che recuperare anche tutti gli altri scritti da lei. Le sue storie d’amore sono intense e coinvolgenti.

 

 

#1

Risultati immagini per kaufman e kristoff

Kaufman & Kristoff

Sono gli autori del libro che quest’anno mi ha conquistata. Illuminae è stata una rivelazione e da quel momento ho cercato la data di uscita del prossimo libro e se c’erano altri libri loro da leggere. E’ stato amore a prima vista e spero che le mie aspettative non verranno mai disattese.

 

Allora che ne pensate? Quali sono gli autori che avete scoperto di recente? 🙂

Anima in Penna

Anteprima speciale – Tartarughe all’infinito

Buongiorno amici lettori,

gli amanti di “Colpa delle stelle” saranno felici di accogliere la notizia dell’uscita di un nuovo libro targato John Green.

Sto parlando di:

Tartarughe all’infinito

 

Data di uscita: 11 ottobre 2017

Casa editrice: Rizzoli

Trama

Tutto inizia con un miliardario in fuga, e la promessa di una ricompensa. Tartarughe all’infinito parla di amicizie capaci di vincere il passare del tempo, dell’intimità di una riunione inaspettata, delle fan fiction su Star Wars e di strani rettili che si chiamano tuatara. Ma al suo cuore c’è Aza Holmes, una ragazza di 16 anni sballottata dalle onde della sua vita quotidiana, prigioniera nella spirale – ogni giorno più stretta – dei suoi stessi pensieri.

 

 

Dovrebbe essere un romanzo autoconclusivo. Io ho letto tutti i libri prodotti da John Green e devo ammettere che l’unico che mi sia davvero piaciuto è “Colpa delle stelle”, gli altri libri purtroppo mi hanno lasciata un po’ perplessa, quindi penso che aspetterò le prime opinioni per decidere se dare una possibilità a questo libro.

Voi che ne pensate? Fatemi sapere.

Anima in Penna

The winner’s curse. La maledizione

Buongiorno amici lettori,

ho conosciuto questo libro tramite le mie amiche blogger che erano felicissime di vederlo finalmente approdare in Italia, inoltre sembra a aver riscosso molto successo a livello mondiale.

Quindi oggi vi parlerò di:


Risultati immagini per The Winner's Curse. La maledizioneTitolo
: The winner’s curse. La maledizione

Autore: Marie Rutkoski

Data di pubblicazione: 13 luglio 2017

Genere: Distopico

Casa Editrice: Leggereditore

Voto relativo al libro: 7,5

Voto relativo alla copertina: 6

Trama: In quanto figlia di un potente generale di un vasto impero che riduce in schiavitù i popoli conquistati, la diciassettenne Kestrel ha sempre goduto di una vita privilegiata. Ma adesso si trova davanti a una scelta difficile: arruolarsi nell’esercito oppure sposarsi. La ragazza, però, ha ben altre intenzioni… Nel giovane Arin, uno schiavo in vendita all’asta, Kestrel ha trovato uno spirito gentile e a lei affine. Gli occhi di lui, che sembrano sfidare tutto e tutti, l’hanno spinta a seguire il proprio istinto e comprarlo senza pensare alle possibili conseguenze. E così, inaspettatamente, Kestrel si ritrova a dover nascondere l’amore che inizia a sentire per Arin, un sentimento che si intensifica giorno dopo giorno. Ma la ragazza non sa che anche il giovane schiavo nasconde un segreto e che per stare insieme i due amanti dovranno accettare di tradire la loro gente o altrimenti tradire sé stessi per rimanere fedeli al proprio popolo. Kestrel imparerà velocemente che il prezzo da pagare per l’uomo che ama è molto più alto di quello che avrebbe mai potuto immaginare…

 

Personaggi

La protagonista è Kestrel, una ragazza valoriana forte e determinata, figlia del generale dell’esercito valoriano. Davanti a lei ci sono solo due scelte: sposarsi o arruolarsi

Arin è uno schiavo, fa parte del popolo herrano, reso schiavo dai valoriani. E’ un ragazzo bello, forte e orgoglioso, disposto a tutto per aiutare il suo popolo.

 

Passiamo adesso alla

Trama

The winner’s curse è una storia di nobili e di schiavi. Di amori e di amicizie, di inganni e di segreti.

Una nuova storia alla Romeo e Giulietta ambientata in un mondo distopico sconvolto dalla guerra.

 

Recensione

Se devo essere brutalmente sincera, fino a metà del libro la storia non decolla. E’ lenta e si trascina mestamente tra feste, giochi di carte e flebili corteggiamenti.

Non c’è azione, non ci sono colpi di scena, non ci sono momenti emozionanti, sembra che l’autrice prenda una lunghissima rincorsa prima di entrare nel vivo della storia.

Da metà libro le acque cominciano a smuoversi e la storia a farsi più interessante. La storia d’amore entra nel vivo. Si vede un po’ più di azione, anche se ancora molto marginale.

Trovo che quando si vuole scrivere un libro che parla di schiavitù, di guerra e di un amore travagliato, ci sia bisogno di inserire scene d’azione, colpi di scena per mantenere alta la suspense e il desiderio di proseguire con la lettura.

Io ho avuto seri dubbi e difficoltà ad arrivare a metà libro.

I protagonisti sono ben approfonditi e strutturati, ma gli altri personaggi trovo che siano abbastanza piatti e senza troppo colore. Sono solo di contorno alla storia principale.

Forse se fosse stato inserito un altro personaggio centrale e la storia non fosse stata troppo focalizzata su Kestrel il libro avrebbe acquistato un po’ più di vigore.

Nel complesso le scene importanti per lo svolgimento della storia si contano sulle dita di una mano.

Infine devo dire che non sono rimasta neanche soddisfatta dal finale, fino al triangolo amoroso potevo capire, ma aggiungere un altro pretendente mi è sembrato davvero eccessivo e forzato.

La parte che mi è piaciuta è stata quella dove l’amore comincia a sbocciare per poi spezzarsi. Inoltre mi è piaciuta l’idea della maledizione del vincitore, anche se forse non l’avrei scelta come titolo del libro visto che viene citata solo alla fine.

Mettendo come titolto italiano “La maledizione” mi aspettavo qualcosa di completamente diverso.

Copertina

La copertina sicuramente è d’effetto, ma non mi è piaciuta tantissimo, sicuramente non la trovo adattissima al libro, mi sarebbe piaciuto qualcosa di diverso. E’ bella l’idea della foto dall’alto, ma forse l’espressione del viso di lei mi ha lasciato un po’ perplessa.

 

Quindi per concludere, passiamo alla domanda che vi starete facendo? Vi consiglio questo libro? La risposta è sì, ma non alzate troppo le aspettative, bisogna prenderlo come un libro leggero e senza troppe preteve. Io dal canto mio, valuterò se leggere il seguito.

E voi l’avete letto? Fatemi sapere le vostre opinioni!

Anima in penna

5 cose che….

Bentrovati amici lettori, oggi ritorna per voi la rubrica del venerdì creata da Twin Books Lovers:

5 cose che…

Risultati immagini per 5 cose che

Oggi vi parlerò di 5 libri che hanno cambiato il mio modo di vedere le cose.
Cominciamo la classifica

#5

Risultati immagini per le figlie perdute della cina

Le figlie perdute della Cina

Questo libro parla di quello che accade in Cina alle figlie femmine. In Cina ogni famiglia può avere solo un figlio per contrastare il sovraffollamento. E tutti vogliono avere figli maschi, ma non sono solo maschi a nascere. Una storia triste che fa aprire gli occhi.

#4

Risultati immagini per the help libro

The Help

Bellissimo libro che parla di segregazione, della lotta contro le diversità e la discriminazione. Una storia profonda e coinvolgente. Da non perdere.

 

#3

Risultati immagini per volevo essere la tua ragazza

 

Volevo essere la tua ragazza

Un libro che tratta di un tema molto attuale e molto toccante. Non sono tanti i libri che parlano di transgender e questo sicuramente riesce a coinvolgere molto il lettore e sensibilizzarlo sul tema.

#2

Risultati immagini per libro storia di una ragazza fotosensibile

La ragazza del buio

Questo libro parla di una ragazza malata. Non può stare a contatto con la luce del sole, ma neanche con la luce artificiale. Immaginate come sarebbe la vostra vita se foste obbligati a vivere al buio. Non potreste uscire di casa, non potreste leggere, vedere la tv… Un libro che apre gli occhi su malattie che non pensavo neanche esistessero.

 

 

#1

Risultati immagini per zero zero zero

Zero Zero Zero

Saviano fa male al cuore, Saviano apre porte che avresti voluto rimanessero chiuse. Saviano racconta di un mondo che non pensavi, non volevi esistesse. Invece è la realtà, ed è giusto aprire gli occhi anche se fa male. Dovete assolutamente leggere i suoi libri!

 

Allora che ne pensate? Quali sono i libri che hanno cambiato il vostro modo di vedere le cose? 🙂

Anima in Penna

Anteprima speciale – La distanza tra le stelle

Buongiorno amici lettori,

il libro che vi propongo, esce oggi, e ha un po’ il profumo di malinconia, ma anche di forza e speranza.

Sto parlando di:

La distanza tra le stelle

La distanza tra le stelle

 

Data di uscita: 28 settembre 2017

Casa editrice: Nord

Trama

Questa è la storia di due solitudini che si sfiorano nel silenzio. Questa è la storia di due esistenze lontane eppure vicinissime come la distanza fra le stelle. Augustine ha dedicato la sua esistenza allo studio delle stelle. Non ha mai avuto una famiglia, né un vero amore; ha invece sempre avuto il suo telescopio, lassù, in un osservatorio astronomico nell’Artico. Così, quando scatta un allarme rosso e tutti gli altri scienziati vengono richiamati a casa, lui rifiuta di seguirli: è vecchio, non ha nessuno cui tornare, e ha scorte sufficienti per il tempo che gli resta. Poi le comunicazioni con l’esterno si interrompono del tutto e ad Augustine non rimane che guardare verso il cielo. E attendere. Sully ha sacrificato tutto per diventare astronauta. E la missione dell’Etere è stata un successo: lei entrerà nella Storia come il primo essere umano ad aver messo piede su Giove. Eppure, quando la navicella spaziale è ormai vicina all’atmosfera terrestre, le comunicazioni con la base s’interrompono. Atterrita, Sully lancia un SOS, sperando che qualcuno lo raccolga. E qualcuno, nell’angolo più remoto della Terra, risponde. Grazie a quel filo invisibile, la distanza siderale tra Sully e Augustine si colma e le loro solitudini s’intrecciano in un rapporto cui entrambi si aggrappano come naufraghi, lontani eppure vicinissimi, entrambi spaventati e stupiti dalla realtà che devono affrontare. E, mentre il mondo sembra scivolare in un silenzio assoluto, i due riscopriranno il vero significato della vita, e soprattutto della speranza.

 

 

Già che si parla di stelle mi piace un sacco, poi sembra un libro profondo, capace di conquistarmi, quindi non vedo l’ora che esca.

Voi che ne pensate? Fatemi sapere.

Anima in Penna

Review Party – Volevo essere la tua ragazza

Buongiorno amici lettori,

Per chi fosse nuovo dell’ambiente i Review Party vengono organizzati da alcuni blogger, insieme alle Case Editrici, che si mettono d’accordo per recensire ad una data specifica un libro normalmente di recente o prossima pubblicazione.

Oggi insieme ad un gruppo di blogger abbiamo letto per voi:

 

Risultati immagini per volevo essere la tua ragazza

Titolo: Volevo essere la tua ragazza

Autrice: Meredith Russo

Casa editrice: Newton Compton Editori

Data di uscita: 28 settembre 2017

Genere: Young Adult

Sinossi

Amanda Hardy si è appena trasferita, e nella nuova scuola non conosce ancora nessuno. Vorrebbe farsi dei nuovi amici, ma ha un segreto, e per mantenerlo non deve dare troppa confidenza alle persone. Almeno questo è il suo proposito. Ma quando incontra il dolce e accomodante Grant, Amanda non può fare a meno di lasciarlo entrare, poco alla volta, nella sua vita. Man mano che trascorrono il tempo insieme, Amanda si rende conto di quante cose si sta perdendo nel tentativo di tenere al riparo il proprio cuore. Giorno dopo giorno si ritrova a voler condividere con Grant tutto di se stessa, compreso il suo passato. Ma è terrorizzata all’idea che, una volta saputa la verità, il ragazzo non sarà in grado di vedere oltre, e si allontanerà per sempre. Qual è il terribile segreto che Amanda non vuole rivelare? Un nome: Andrew. È il nome con cui Amanda era conosciuta nella vecchia scuola e nella vita che ha rinnegato. Ma davvero la verità può avere un prezzo così alto?

 

L’autrice

Risultati immagini per meredith russo

Ha cambiato la sua identità sessuale qualche anno fa e vive a Chattanooga, nel Tennessee, con i suoi due figli. Volevo essere la tua ragazza, il suo romanzo d’esordio, ha vinto decine di importanti riconoscimenti in America e all’estero. Scrive sul «New York Times» su temi legati al gender.

 

Review

 

Cominciamo con il review party.

Il libro narra di Amanda, una ragazza che è nata come Andrew, ma che il corpo di un ragazzo non è mai stato adatto a lui.

E’ la storia del percorso che l’ha portata a diventare Amanda e a cercare di cambiare vita. Della sua voglia di farsi accettare.

Punti forti

La storia è strutturata su due piani temporali diversi, con alternanza casuale, ma completamente azzeccata.

Una parte della storia narra della vita di Amanda ai giorni nostri. Dal suo trasferimento presso la casa del padre e dell’inserimento in una scuola nuova. Nuove amicizie e nuovi amori.

Un’altra parte ci parla di Andrew, la sua storia di quando era piccolo e desiderava di trasformarsi in una ragazza. Del bullismo, della depressione, dei gruppi di sostegno.

La storia narrata è profonda e tremendamente attuale.

Racconta di un tema molto delicato sul quale la maggior parte delle persone ancora non è completamente aperta. In un mondo in cui i gay stanno a poco a poco trovando il proprio posto, i transgender hanno ancora difficoltà a farsi accettare.

Se si dimentica il tema principale, questa storia sembrerebbe essere una classica trama di un romanzetto young adult.

Invece ci mostra le luci e le ombre dell’animo umano. Ci sono tutti gli stereotipi:

  • i genitori che devono accettare il desiderio del figlio e proteggerlo dal bullismo;
  • gli amici che riescono a vedere dentro l’animo e non fermarsi alle apparenze;
  • i ragazzi tremendamente omofobi che rispondono alla diversità con la violenza;
  • gli indecisi che non sanno come schierarsi

Questo libro porta a domandarsi: cosa fareste voi?

Cosa fareste voi se non vi foste mai sentiti a proprio agio con il vostro sesso o se sentiste pulsioni per il vostro stesso sesso?

Ma anche:

Cosa fareste voi se veniste a scoprire che la vostra amica/ragazza, in realtà è nato uomo?

Pensateci, perchè non sono domande banali con un’univoca risposta.

Io sono contenta che finalmente le librerie inizino a dare spazio anche a queste tematiche e che coloro che si trovano nella stessa situazione di Amanda possano trovare un po’ di speranza.

Copertina

Passiamo infine a parlare della copertina. Per chi mi conosce da un po’ sa che è uno degli aspetti di un libro che valuto sempre. Dovete sapere che la ragazza in copertina è una modella transgender che si è offerta a posare per la copertina.

Lo sguardo è intenso e a me trasmette speranza, ma anche paura e timore, fragilità. Quindi direi che è azzeccata e in linea con il libro. Non potevano fare una scelta migliore. Come anche il titolo, solo forse avrei scelto un font diverso.

 

Mi raccomando andate a dare un’occhiata anche agli altri blog che partecipano all’iniziativa.

L'immagine può contenere: una o più persone e sMS

 

Come voto complessivo darei un bel:

Immagine correlata        su         Immagine correlata

 

E voi che ne pensate?

Anima in Penna