Anteprima speciale – Volevo essere la tua ragazza

Buongiorno amici lettori,

il ibro di prossima uscita che vi propongo oggi è un po’ diverso dal solito e forse potrebbe turbare alcuni animi.

Sto parlando di:

Volevo essere la tua ragazza

Volevo essere la tua ragazza di [Russo, Meredith]

 

Data di uscita: 28 settembre 2017

Casa editrice: Newton Compton Editori

Trama

Amanda Hardy si è appena trasferita, e nella nuova scuola non conosce ancora nessuno. Vorrebbe farsi dei nuovi amici, ma ha un segreto, e per mantenerlo non deve dare troppa confidenza a nessuno. Almeno questo è il suo proposito. Ma quando incontra il dolce e accomodante Grant, Amanda non può fare a meno di lasciarlo entrare, poco alla volta, nella sua vita. Man mano che trascorrono il tempo insieme, Amanda si rende conto di quante cose si sta perdendo nel tentativo di tenere al riparo il proprio cuore. Giorno dopo giorno si ritrova a voler condividere con Grant tutto di se stessa, compreso il suo passato. Ma è terrorizzata all’idea che, una volta saputa la verità, il ragazzo non sarà in grado di vedere oltre, e si allontanerà per sempre. Qual è il terribile segreto che Amanda non vuole rivelare? Un nome: Andrew. È il nome con cui Amanda era conosciuta nella vecchia scuola e nella vita che ha rinnegato. Ma davvero la verità può avere un prezzo così alto?

 

 

E’ sicuramente una storia che non si legge tutti i giorni e che non è adatta a tutti, ma credo che questo libro possa trasmettere grandi emozioni.

Voi che ne pensate? Fatemi sapere.

Anima in Penna

Illuminae

Buongiorno amici lettori,

questo libro è stato nella mia reading list da quando è uscito, mi è stato regalato a inizio anno e, per un motivo o per l’altro, non ero mai riuscita a cominciarlo. Per fortuna sono arrivate le vacanze.

Quindi oggi vi parlerò di:


Risultati immagini per illuminae libro mondadoriTitolo
: Illuminae

Autore: Kaufman, Kristoff

Data di pubblicazione: 18 ottobre 2016

Genere: Fantascienza

Casa Editrice: Mondadori

Voto relativo al libro: 10

Voto relativo alla copertina: 8

Trama: Quel giorno, quando si è svegliata, Kady pensava che rompere con Ezra sarebbe stata la cosa più difficile da affrontare. Poche ore dopo il suo pianeta è stato invaso. Anno 2575: il cielo di Kerenza, un pianeta poco più grande di un granello di sabbia coperto di ghiaccio e sperduto nell’universo, si oscura all’improvviso. Tra le esplosioni e le urla degli abitanti terrorizzati, una squadra d’assalto della… una potente corporation interstellare, dà inizio all’invasione. Ed Ezra e Kady, che si rivolgono a malapena la parola, sono costretti a cercare insieme una via di fuga. Alcuni giorni dopo, però, un mortale… mutante inizia a diffondersi a bordo di una delle navi sulle quali si trovano i due ragazzi e gli altri superstiti. Come se non bastasse, AIDAN, l’intelligenza artificiale che dovrebbe… pare essersi trasformato nel nemico. E nessuno dei militari incaricati delle operazioni di salvataggio sembra intenzionato a spiegare ciò che sta accadendo. Quando Kady riesce ad accedere a informazioni strettamente riservate, le è subito chiaro che l’unica persona che può aiutarla è anche l’unica con la quale pensava non avrebbe più avuto nulla a che fare.

 

Premetto che questo non è un libro come gli altri. Non aspettatevi i classici capitoli e le descrizioni o i dialoghi, qui non troverete niente di tutto questo. Il libro è organizzato come fosse un dossier che racconta quello che è accaduto, attraverso le chat, le riprese delle telecamere di sorveglianza, i comunicati ufficiali e immagini…

Dopo questa premessa partiamo con il parlare dei:

Personaggi

 

I protagonisti sono principalmente tre.

Kady è una ragazza brillante e intelligente, ha sempre pensato che era destinata a qualcosa di grande. E’ coraggiosa e determinata, ma allo stesso tempo ha bisogno dell’affetto e della vicinanza dei suoi cari, senza i quali si sente persa.

Ezra è meno sicuro di sé, ma farebbe di tutto per difendere Kady e i propri amici. Lui vorrebbe una vita tranquilla, ma la realtà lo ha portato più volte a tirar fuori il coraggio che nasconde dentro di sé.

Aidan è un’intelligenza artificiale, è programmata per proteggere il suo equipaggio e comanda una grandissima nave da guerra spaziale.

Passiamo adesso alla

Trama

 

La storia inizia con la fuga dei nostri due protagonisti umani, da Kerenza. Il pianeta è la base di una miniera illegale che però dà da mangiare a migliaia di famiglie.

Una corporazione rivale decide di attaccare Kerenza e quelli che riescono a scappare vengono soccorsi da tre astronavi: la Copernicus, la Hyperia e l’Alexander.

Tra queste solo l’Alexander è una nave da guerra e da sola riesce a far fuori tre astronavi nemiche, ma l’ultima sopravvive e comincia a inseguirli nello spazio: la Lyncoln.

L’obiettivo dei sopravvissuti è raggiungere il wormhole più vicino e scappare per raccontare quello che è successo.

Purtroppo però i pericoli non sono finiti. I rifugiati della Copernicus vengono infettati da un virus, rilasciato dalla corporazione e a poco a poco impazziscono diventando dei brutali assassini.

Aidan, l’intelligenza artificiale dell’Alexander sembra impazzire e dà ordini che vanno aldilà della comprensione umana. A volte per difenderne alcuni ne uccide molti altri, ma disattivare Aidan porterebbe l’Alexander a portata di tiro della Lyncoln.

 

Recensione

Che dire, Illuminae è uno dei più bei libri che abbia mai letto.

La storia è stupenda e originale, i personaggi sono ben strutturati e la suspense narrativa tiene il lettore con il fiato sospeso fino alla fine.

Un capolavoro.

Lo stile di narrazione, completamente innovativo, trovo che sia stata un’idea geniale. Sicuramente, la storia narrata come se fosse un dossier militare, aiuta il lettore ad immergersi meglio nell’atmosfera e a creare più tensione narrativa.

Devo ammettere che dopo le prime 200 pagine, che mi sono servite per inquadrare la storia, non sono più riuscita a smettere di leggere.

Nella libro vengono inseriti elementi sempre più interessanti, man mano che la storia prosegue e normalmente questi elementi coincidono con nuovi ostacoli da superare.

L’idea del morbo è stata geniale e il punto di vista dell’intelligenza artificiale mi è piaciuto davvero un sacco. Queste erano le parti che attendevo con più trepidazione.

Il lettore vive nella speranza che tutto si risolva per il meglio, ma questa speranza gli viene per diverse volte negata e alla fine si ritrova anche lui sull’Alexander a lottare fino all’ultima pagina anche sapendo che quella sarà l’ultima battaglia.

La storia raggiunge, in molti punti, alti livelli di epicità. Gli autori sono riusciti a creare dei personaggi belli e credibili. Ognuno armato dei propri difetti e delle proprie virtù.

Nella storia incontriamo capitani dell’esercito codardi e nerd coraggiosissimi. Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti.

Non ho trovato a questo libro un solo difetto e sono stata felicissima di scoprire che la storia non finisce qua. Il finale di Illuminae infatti è aperto.

Sono già stati pubblicati in inglese i prossimi due libri della trilogia e io non vedo davvero l’ora di averli tra le mie mani. Soprattutto, però, spero ardentemente che siano all’altezza del primo, anche se non sarà facile.

Per incuriosirvi vi riporto le due copertine dei libri che concluderanno la saga di Illuminae:

Obsidio (The Illuminae Files) di [Kaufman, Amie, Kristoff, Jay]

 

Copertina

Passando adesso alla copertina, devo dire che mi è subito saltata all’occhio: è bella, accattivante e diversa da solito, proprio come il libro stesso e sono contenta che stia abbellendo la mia libreria. Sono davvero soddisfatta.

 

Concludendo, per gli amanti del genere, è una lettura che non potete lasciarvi sfuggire. E voi l’avete letto? Fatemi sapere le vostre opinioni!

Anima in penna

Pierrot

Buongiorno amici lettori,

Oggi ho letto per voi, una favola scritta da una mia amica blogger che è uscita pochi giorni fa. Per chi non avesse letto il suo primo racconto, che comunque è slegato da questo, qui può trovare la mia recensione.

 

Titolo: Pierrot

Autrice: Yuko Ichihara

Data di uscita: 7 agosto 2017

Sinossi

Un’antica leggenda racconta che il Pierrot dallo sguardo triste è la bambola degli innamorati. Se davanti ai suoi occhi nasce un amore puro le lacrime d’inchiostro che ne ornano il volto svaniranno per lasciare posto a uno splendido sorriso. Da quel momento veglierà sul nuovo amore appena nato.

Gli occhi di Emil si soffermarono per alcuni istanti su quelli del pierrot, si sentiva affine a quella bambola con quello sguardo triste, quasi sul punto di piangere. Poi gli piaceva, gli ricordava una favola che gli raccontava sempre sua madre: diceva che i pierrot portavano fortuna agli innamorati, quando sbocciava un amore puro, duraturo davanti a loro, sul volto scomparivano le lacrime per lasciare posto a un sorriso luminoso e per il resto della vita avrebbero vegliato sulla coppia appena nata.
«Portano fortuna agli innamorati» sussurra a fior di labbra Emil, incurante se il ragazzo più grande lo abbia sentito o meno. «Si dice che se l’amore fra due persone è puro, sul loro volto compare un sorriso, vorrei tanto che comparisse.»

 

Recensione

 

Premetto che non si tratta di un libro, ma di un racconto, una favola moderna che parla dell’amore in tutte le sue forme.

L’amore è il centro focale dei racconti di Yuko, e questo racconto non è da meno.

In questa storia incontriamo una storia d’amore travagliata che muore e si reincarna finchè non trova il suo lieto fine.

Come testimone di questa storia c’è una bambola, un Pierrot, che secolo dopo secolo assiste impotente a questo amore che torna, muore e si reincarna.

Sembra una storia maledetta, perchè i due innamorati, che a volte sono uomo e donna e altre due uomini, vengono sempre separati, o dalla morte, o dalla guerra…

Un viaggio attraverso il tempo e i continenti visti dagli occhi di una bambola che si trascina in ogni epoca per portare a termine l’incarico affidato dal suo creatore.

Il racconto è straziante e il lettore agonia il lieto fine che quando arriva è dolce come una carezza.

Lo stile di scrittura di Yuko è dolce e forte allo stesso tempo e ha la capacità di catapultare il lettore all’interno delle pagine.

 

 

Copertina

Passiamo infine a parlare della copertina. Per chi mi conosce da un po’ sa che è uno degli aspetti di un libro che valuto sempre. L’immagine scelta per rappresentare è un po’ cupa, ma rispecchia lo spirito del libro.

 

Come voto complessivo darei un bel:

Risultati immagini per numero 4        su         Immagine correlata

 

E voi che ne pensate? Vi ho incuriosito un po’? 🙂

 

Anima in Penna

 

Anteprima speciale – Wintersong

Buongiorno amici lettori,

oggi voglio parlarli di un libro inizia ad acquistare visibilità in ambito internazionale e che la Newton ha deciso di portare in Italia

Sto parlando di:

Wintersong

 

Autrice: S. Jae Jones

Data di uscita: 26 ottobre 2017

Casa editrice: Newton Compton

Trama

Un labirinto di bellezza e oscurità, musica e magia. Questo è il mondo in cui ti perderai.
È l’ultima notte dell’anno. Ora che si sta avvicinando l’inverno, il Re dei Goblin sta per partire alla ricerca della sua sposa… Per tutta la vita, Liesl ha sentito infiniti racconti sul bellissimo e pericoloso Re dei Goblin. È cresciuta insieme a quelle leggende che hanno popolato la sua immaginazione e ispirato le sue composizioni musicali. Adesso è diventata grande, ha ormai diciotto anni, lavora nella locanda di famiglia e sente che tutti i sogni e le fantasticherie le stanno scivolando via dalle mani, come tanti minuscoli granelli di sabbia. Ma quando sua sorella viene rapita dal Re dei Goblin, Liesl non ha altra scelta che mettersi in viaggio per tentare di salvarla. E così si ritrova catapultata in un mondo sconosciuto, strano e affascinante, costretta ad affrontare una decisione fatale.

 

Dovrebbe trattarsi di una duologia che promette grandi emozioni nei cuori dei lettori. Vedremo se entrerà a far parte della mia biblioteca.

Voi che ne pensate? Fatemi sapere.

Anima in Penna

5 cose che….

Bentrovati amici lettori, oggi ritorna per voi la rubrica del venerdì creata da Twin Books Lovers:

5 cose che…

Risultati immagini per 5 cose che

Oggi vi parlerò di 5 libri con più di 500 pagine che vi consiglio!!
Cominciamo la classifica

#5

 

Il nome della rosa

Questo libro di 540 pagine è sicuramente una delle pietre miliari della letteratura italiana! Impossibile non leggerlo!

#4

 

La setta degli assassini 

Libro di 516 pagine, il primo volume della saga della Troisi che ho amato di più. Inoltre ammirate la splendida copertina di Paolo Barbieri.

 

#3

Shadowhunters La città di ossa

Primo libro di 541 pagine di una saga che mi ha conquistato, soprattutto i primi tre libri, per l’originalità.

#2

La compagnia dell’anello

670 pagine di puro fantasy, una delle mie saghe preferite in assoluto! Anche se questa copertina non mi piace!

 

#1

Illuminae

599 pagine. Forse l’ho messo al primo posto perché ho appena finito di leggerlo e ne sono rimasta innamorata! Uno dei più bei libri che abbia letto ultimamente!

 

Allora che ne pensate? Li avete letti?

Anima in Penna

5 cose che….

Bentrovati amici lettori, oggi ritorna per voi la rubrica del venerdì creata da Twin Books Lovers:

5 cose che…

Risultati immagini per 5 cose che

Oggi ho deciso di parlarvi di 5 libri che vorrei leggere solo per la bellezza della loro cover. Premetto che io ho già una rubrica dove tratto delle più belle cover che ho trovato navigando sul web, quindi preparare questo articolo è stato molto semplice.
Cominciamo la classifica

#5

When planets fall

Mi piace quando le immagini nascondono altre immagini. In questo caso la piuma che diventa uno spiraglio tra i mondi è davvero bellissima, come anche l’uso dei colori!

#4

Everland

Considerato che sono un’amante dello steampunk, appena ho visto questa copertina me ne sono innamorata. Le ali meccaniche sono davvero bellissime e il font del titolo molto originale.

 

#3

Risultati immagini per An Unkindness of Magicians

 

An Unkindness of Magicians

Vogliamo parlare della bellezza di questa cover. Contando che tutto l’effetto è stato creato utilizzando solo il bianco e una scala di grigi il risultato è davvero riuscito. Il ramo che si intreccia col titolo è davvero bellissimo.

#2

Risultati immagini per flame in the mist

Flame in the mist

Dall’autrice de La moglie del califfo e La rosa del califfo ecco in arrivo una nuova storia. Questa copertina trovo che sia davvero stupenda, sia per la scelta dei colori, sia per la fenice, sia per i fiori che diventano shuriken.

 

#1

The neverland wars

Questa copertina è davvero bellissima, il cielo stellato, la ragazza che vola e le spade incrociate creano un quadro bellissimo e ricordano la saga originale di Peter Pan.

 

Allora che ne pensate? Vi piacciono queste cover?

Anima in Penna

Review Party – Ritorno alla casa dei ricordi

Buongiorno amici lettori,

Per chi fosse nuovo dell’ambiente i Review Party vengono organizzati da alcuni blogger, insieme alle Case Editrici, che si mettono d’accordo per recensire ad una data specifica un libro normalmente di recente o prossima pubblicazione.

Oggi insieme ad un gruppo di blogger abbiamo letto per voi:

 

Ritorno alla casa dei ricordi (La serie dei ricordi perduti Vol. 2) di [Pollard, Helen]

Titolo: Ritorno alla casa dei ricordi

Autrice: Helen Pollard

Casa editrice: Newton Compton Editore

Data di uscita: 27 luglio 2017

Sinossi

Cielo azzurro, un nuovo amore e un bicchiere di Bordeaux… Cosa si può chiedere di più? Emmy Jamieson ha deciso di lasciarsi la vecchia vita alle spalle e di trasferirsi a La Cour des Roses, una splendida pensione in mezzo a vigneti francesi, che sarà lei a gestire. La prima prova alla quale far fronte è l’arrivo dell’eccentrica famiglia Thomson, che ha prenotato una vacanza per festeggiare le nozze d’oro. Emmy si sente all’altezza della sfida, soprattutto perché può contare su Alain, il bel ragazzo dell’amministrazione, dagli occhi color caramello. Non ha però fatto i conti con l’ingombrante presenza di un blogger davvero insopportabile, che si aggira nudo per la pensione, né con il ritorno di Gloria, la moglie fedifraga del proprietario, che ha qualcosa da ridire sul nuovo ruolo di Emmy. Ma anche la situazione finanziaria e l’insospettabile Alain si rivelano ben presto diversi da quanto aveva immaginato… Possibile che il futuro da sogno che Emmy immaginava stia per crollare?

 

L’autrice

Risultati immagini per Helen Pollard

Scrive sin da quando è bambina e da sempre preferisce le storie dei romanzi alla vita reale. Pensa che la chiave per un libro di successo sia creare buoni personaggi. Le piace tratteggiarli, attraverso la sua scrittura, in un modo ironico e che li renda cari al lettore. Helen è membro della Romantic Novelists’ Association e della Society of Authors. La Newton Compton ha pubblicato La piccola casa dei ricordi perduti e Ritorno alla casa dei ricordi.

 

Immagine correlata

 

 

 

Review

 

Bene, dopo questa introduzione passiamo a parlare del libro.

Se non avete letto il primo libro, vi consiglio di fermarvi qui per evitare spoiler :). Per chi invece ha già conosciuto la storia di Emmy continuate pure con la lettura, tranquilli per voi niente spoiler!

Allora ritroviamo subito i personaggi dove li avevamo lasciati.

Il caro vecchio Rupert, gestisce ancora la pensione La Cour des Roses, adesso ha un cane che ha chiamato come la ex-moglie e ha alcuni problemi ancora da risolvere.

Emmy ha mollato la sua vecchia vita e ha ricominciato da capo con Rupert, Alain e i suoi nuovi amici francesi.

Tutto però non è facile come lei si era aspettata. La gestione della pensione non è per niente senza difficoltà e le provoca dei momenti di sconforto, Alain all’inizio lontano, ha dei segreti che non le ha rivelato e il ritorno di vecchi e nuovi personaggi scombussolerà la sua vita.

L’autrice introduce nuovi personaggi, doverosi per diversificare un po’ la storia rispetto al primo libro, ma utilizza anche volti già noti.

Quello che racconta lei è un estratto di vita di tutti i giorni, certo i piccoli drammi non mancano, ma non ci sono momenti di suspense o delle avventure da vivere.

Nel libro leggiamo di persone normali con i propri problemi, i propri caratteri, il proprio passato alle spalle.

Il tutto è quotidianità con un briciolo di romanticismo.

Mi è piaciuto vedere la gestione di queste pensioni da un altro punto di vista. Essendo stata sempre visitatrice e mai gestrice è divertente soffermarsi a pensare alla vita di chi si dedica a ospitare gli altri, e alle scene alle quali devono assistere, o le richieste che devono soddisfare.

La parte che parla della famiglia Thomson o del nudista è stata davvero simpatica.

Forse mi è mancata un po’ quella voglia di divorare il libro per sapere come proseguiva la storia. Non c’era suspense, non c’erano eccessivi colpi di scena, solo vita quotidiana e questa la pecca che ho trovato nel libro. Probabilmente, mi saprebbe piaciuto di più con una storia d’amore più travagliata capace di risvegliare il mio cuore romantico.

Per il resto è una buona e fresca lettura estiva con dei personaggi carini e credibili.

Un ultimo aspetto positivo che ci tengo a evidenziare riguarda gli anziani.

Mi piace che questo libro parli anche di loro, dei loro sentimenti, dei loro problemi, della loro solitudine.

In fondo il romanzo è un inno a stare con gli anziani perchè da loro c’è tanto da imparare e loro hanno molto affetto e consigli da dare. Questa è una tematica che si trova difficilmente nei libri.

 

Copertina

La copertina secondo me è molto carina. I colori scelti sono sfocati e danno molto l’idea di intimità e romanticismo. Sicuramente è affine al contenuto del libro. Inoltre rimane in linea con l’immagine del primo.

Come voto complessivo darei un bel:

Risultati immagini per 3        su         Risultati immagini per 3

 

E voi che ne pensate? Avete letto il primo libro di questa serie.

Mi raccomando andate a visitare anche gli altri blog che partecipano all’iniziativa:

  • Il confine dei libri
  • Una pausa di lettura
  • Innamorata di un libro
  • Rachel Sandman author
  • The mad otter
  • Lo specchio dell’anima.

Anima in Penna