I casi impossibili di Zoe e Lu – Un’amica da salvare

Buongiorno amici lettori,

ho letto, proprio il giorno di uscita, l’ultima fatica di Licia Troisi.

Quindi oggi vi parlerò di:


Anteprima immagineTitolo
: I casi impossibili di Zoe e Lu – Un’amica da salvare

Autore: Licia Troisi

Illustrazioni: Ilaria Palleschi

Data di pubblicazione: 24 settembre 2019

Genere: Urban fantasy/ giallo per ragazzi

Casa Editrice: Mondadori

Voto relativo al libro: 7

Voto relativo alla copertina: 6

Trama: Mi chiamo Lucrezia Proietti, adoro disegnare, sono (modestamente) un mago dell’informatica… e ho una fiducia incrollabile nella scienza. Tutto questo prima che la mia tranquilla vita di dodicenne venisse sconvolta dall’incontro con Zoe! Io e lei siamo un po’ diverse: Zoe abita in un villino da film horror, ha un maggiordomo che somiglia a una mummia e… indaga il paranormale. Ma quando la mia amica Darima è scomparsa di fronte allo schermo del computer, abbiamo dovuto unire le forze. E quello che state per leggere è il diario della nostra sconvolgente, spaventosa avventura: il primo caso impossibile della Zoe & Lu Investigazioni!

 

Recensione

Partiamo subito col dire che con questo libro Licia Troisi si allontana un pochino dalla sua confort zone. Il fantasy e l’inspiegabile sono presenti nel libro, ma in maniera marginale rispetto ai suoi standard.

L’ambientazione è attuale e vira un po’ su una famiglia Addams moderna: spaventosa alla prima lettura, ma tenera non appena si approfondisce.

Il libro parla di due ragazze con vite molto diverse, ma accomunate dall’incapacità a socializzare.

Zoe è sicura di sè, con un passato misterioso alle spalle e vive una vita diversa da tutti, con una strana tutrice, un maggiordomo “morto”, ma che prepara ottimi manicaretti, e ha strani collegamenti con associazioni paranormali segrete

Lu è molto meno sicura di sè, ama il pc e i giochi online, il web è l’unico luogo in cui riesce a stringere dei legami. E’ un po’ grassottella e viene presa di mira dai suoi compagni. Vive con un papà single piuttosto apprensivo, ma molto presente.

Sarà solo una mia impressione, ma seguendo spesso l’autrice sul suo blog e sui social, noto molte somiglianze caratteriali tra lei e Lu. Come ad esempio l’insicurezza e la passione per i cartoni giapponesi (Totoro!!)

In queste pagine Licia Troisi è riuscita a condensare un po’ di tematiche.

Il cyberbullismo primo tra tutti. E’ un argomento che non è stato molto approfondito, tuttavia ho apprezzato che ve ne fosse un accenno, anche per mettere in guardia i giovani lettori del libro da questi pericoli. Molte volte i genitori ignorarono i rischi del web e non preparano i propri figli ad affrontarli.

L’amicizia. L’importanza dei veri amici e di qualcuno di cui potersi fidare. La speranza che prima o poi riuscirete a trovare una vera/o amica/o che vi capisca e vi apprezzi.

Infine, un livello un po’ più elevato, l’eterna lotta tra razionalità e irrazionalità. Il voler credere solo ai fatti, ma venire attratti inesorabilmente dal mistero.

Il libro propone due capitoli interamente a fumetti. Dal mio punto di vista è una novità assoluta!!!! E’ stata un’ottima idea per due motivi secondo me:

  1. La parte “fumettosa” sarebbe stata difficilissima da rendere a parole e secondo me così è stata molto più d’impatto.
  2. Cattura molto di più il lettore e avvicina, a mio avviso, i bambini al mondo dei fumetti.

L’illustratrice è stata molto brava e ho apprezzato la citazione di “Curiosando tra i cortili del cuore”, come poster della stanza di Darima, ma mi sa che solo quelli della mia generazione la potranno apprezzare. 🙂

Per concludere trovo che sia un buon libro per ragazzi e della lunghezza giusta per loro.

Il secondo volume I Misteri della Streghe, uscirà il 29 ottobre.

Copertina

La cover sicuramente rende l’idea della storia del libro e attira il pubblico al quale è indirizzata. Ho apprezzato molto lo sfondo che dà l’idea di qualcosa di misterioso e i pipistrelli vicino al titolo e riportati in ogni capitolo.

 

Che ne pensate? Lo leggerete?

Anima in penna

Anteprima speciale – Into the dream

Buongiorno amici lettori,

questa volta vi presento il libro di un’autrice italiana che è già stato pubblicato e che trova una nuova veste.

Oggi vi parlo di:

Into the dream

Anteprima immagine

Titolo: Into the Dream – Quando l’amore è sacrificio
Autore: Alycia Berger
Data di uscita: 28 settembre 2019
Formato: ebook – a breve anche in cartaceo
Prezzo: 0,99 euro ebook
Genere: narrativa sentimentale
Un romanzo di narrativa sentimentale, quattro personaggi che si legano e si intrecciano sulle rive del mare di Newport, i cui granelli di sabbia sono detentori di segreti inconfessabili che porteranno ciascuno di loro a saldare i conti col proprio passato.
Una storia d’amore liberamente ispirata a una fiaba per trattare il diritto di vivere, o di morire. 
 
Trama
 
Newport, Oregon, 1998.
La vita di Chase Runner, guida turistica presso l’Oregon Coast Aquarium, viene irrimediabilmente capovolta quando in un tragico incidente stradale la sua ex moglie perde la vita e sua figlia diventa cieca.
Decisivo si rivelerà l’incontro con un’orca dai comportamenti tutt’altro che ordinari e una sirena giunta sulla Terra per riprendersi ciò che le è stato sottratto. Tuttavia, Isabelle non è una semplice sirena e la verità che lei cerca di nascondere porterà entrambi a una dura scelta.
 
Un’intensa e struggente storia d’amore sospesa tra la vita e la morte, tra un’insidiosa realtà fatta di complotti e decisioni difficili e un mondo immaginario alimentato da leggende e creature bizzarre.
Ogni storia ha qualcosa da raccontare, “Into the Dream” parla di un amore che nasce dalle profondità del mare per infrangersi contro le scogliere di Newport, dove un faro sarà il custode della sua magia.
Del suo sacrificio, del suo miracolo.
 
 

Estratti

——————————–
 
«Codarda a me? Tu non hai idea… Tu non puoi immaginare quanto mi costi far finta di nulla per non complicare le cose. Sei davvero uno stronzo!» ribatté a sua volta.
«Sì, hai ragione, lo sono. Sono un emerito stronzo per non aver insistito su un determinato punto sin dall’inizio. Certo, bravo a me nel salvare una creatura marina in via d’estinzione, ma altrettanto stupido a lasciare andare la donna di cui sono innamorato! Sì, sono un grandissimo stronzo!»
«Non devi innamorarti di me!» gridò Isabelle esasperata a occhi chiusi, aggrappandosi a quella frase come se fosse l’unica arma rimastale. Sebbene fosse troppo debole per due come loro.
«No, non devo. Io voglio innamorarmi di te. E questo lo desideri anche tu.»
 
————————
 
«”Amore”» ripeté con sarcasmo Judith, dietro l’ombra di un sorriso. «Come si può chiamare “amore” la lunga scia di lividi sulla pelle, marchiati senza alcun consenso. L’amore lascia i segni, sì, ma nel cuore. Non qui», indicò una macchia nerastra sul braccio, poi alzò un lembo della gonna per rendere visibili altre macchie simili, più grandi, sulle gambe. «O qui. Sai come li chiamano, questi, le più ingenue? Eccesso di desiderio» rivelò con una piccola risata al seguito. «E non le biasimo, inizialmente lo pensavo anche io. Lo volevo credere. La realtà è ben diversa da come ce la immaginiamo: ci sono persone perverse, senza una coscienza, e altre che si lasciano soggiogare da quegli individui tanto perfetti nell’aspetto quanto diabolici nell’animo. E altre ancora che, come me, usano i primi per fini propri scatenando ancora di più il loro istinto animalesco. Il prezzo da pagare per essere il loro giocattolo è la dignità.»

 

Voi che ne pensate? Fatemi sapere.

Anima in Penna

Cover reveal- Il cavaliere silente

Buongiorno, lettori,

Oggi sveliamo la Cover Reveal del primo libro scritto a 4 mani da Gioia De Bonis e Valentina Nazio

 

Anteprima immagine
Un urban fantasy un po’ fuori dal comune.
Anteprima immagine

Autrici: Gioia De Bonis Valentina Nazio

Titolo: Il cavaliere silente

Serie: Daemoniacus 1
Genere: Urban Fantasy
Pagine: 220

Costo ebook: 0,99 euro
Costo Libro: 10 euro (e verrà stampato in occasione del Romics 2019)

SInossi

Mi chiamo Fabian e sono… in realtà, ormai non so più chi sono veramente.
Ho perso mio padre e quello che resta di mia madre giace immobile in un letto d’ospedale.
Fino ai 18 anni, grazie a mia zia Ruth, non mi è mai mancato niente, ma poi quando li ho compiuti e sono ritornato a vivere nella casa di famiglia: tutto è cambiato. In quella piccola villetta immersa nel verde delle campagne parigine, proprio lì, tra le mura in cui mi sarei dovuto sentire al sicuro, sono iniziati i miei problemi: visioni inspiegabili, incubi notturni e strane sensazioni, che mi hanno portato a credere di essere pazzo, finché non è arrivata lei, la mia Zoe. Solo grazie a lei quella mia pazzia è diventata accettabile… ora però l’ho persa. Zoe è cambiata, non è più la stessa e non vuole vedermi. E i miei incubi sembrano aver di nuovo lo stesso potere su di me.
Ma saranno davvero solo incubi? O forse sono qualcos’altro? Cosa sta cercando di rivelarmi il mio subconscio?
Qualunque cosa stia succedendo, sembra che io sia l’anello di congiunzione tra il bene e il male. Io sono il solo in grado di ristabilire l’ordine.
E quello che mio padre ha iniziato, ora è compito mio portarlo a termine.

 

A me ispira tantissimo e a voi?

Anima in penna

Anteprima speciale – Ti dirò di me

Buongiorno amici lettori,

questa volta vi presento un libro di un’autrice italiana che verrà pubblicato a breve.

Oggi vi parlo di:

Ti dirò di me

Anteprima immagine

Nome: Ti dirò di me

Serie: #1 Volume della Duologia “Segreti”

Autrice: Zoe Clark

Data di uscita: 16 Settembre 2019

Genere: Romance

Piattaforma: Amazon

Sinossi

Bianca ha quasi 18 anni, è cresciuta in un piccolo paesino fuori Roma.

È un’adolescente acqua e sapone senza troppi fronzoli per la testa e con i piedi ben piantati per terra.

Ha un solo obiettivo, finire il liceo e partire per uno scambio culturale negli Stati Uniti, e poi frequentare l’Università di Roma.

Bella, allegra e spensierata è in attesa di vivere l’evento dell’anno, il ballo studentesco di fine liceo, salutando così la spensieratezza di quell’età.

E se il giorno più bello si trasformasse in una terribile tragedia?

Un giorno, un dolore crudele che la marchierà e la torturerà per tutta la vita.

Fino a quando non incontrerà lui, Steve, che cercherà di conquistarla abbattendo i muri che la proteggono.

Un angosciante segreto.

Un uomo.

Una scelta.

Può l’amore guarire il peggiore dei mali?

 

Voi che ne pensate? Fatemi sapere.

Anima in Penna

5 cose che…. 5 libri che mi sono stati regalati

Bentrovati amici lettori, oggi ritorna per voi la rubrica del venerdì creata da Twin Books Lovers:

5 cose che…

Risultati immagini per 5 cose che

Oggi abbiamo deciso di parlarvi di 5 libri che mi sono stati regalati.
Cominciamo la classifica

#5

Risultati immagini per storie della buonanotte per bambini ribelli

Storie della buonanotte per bambine ribelli

So che questo libro divide le folle ma ha me è piaciuto davvero molto e non vedo l’ora di leggerlo alle mie nipoti

#4

La moglie del califfo

Io che adoro le belle storie d’amore, ho apprezzato tantissimo quando mi è stato regalato questo libro.

#3

Risultati immagini per la guerra degli elfi

La guerra degli elfi

Non avevo mai sentito parlare di questa saga prima che mi venisse regalata, quindi l’ho cominciata coi piedi di piombo, ma ne sono rimasta subito affascinata.

#2

Risultati immagini per illuminae

Illuminae

Il libro più strano e avvincente che io abbia mai letto. Ho apprezzato moltissimo di averlo ricevuto.

#1

Risultati immagini per l'attraversaspecchi

I fidanzati dell’inverno

Ho adorato il primo libro di questa saga. Un regalo molto apprezzato.

 

Allora che ne pensate? Quali 5 libri che vi sono stati regalati?

Anima in Penna

Review Party – Iron Flowers. Regina di cenere

Buongiorno amici lettori,

Dopo una piccola pausa eccomi tornata con uno splendido review party.

Oggi insieme ad un gruppo di blogger abbiamo letto per voi:

 

Risultati immagini per regina di cenere

Titolo: Iron Flowers. Regina di cenere

Autrice: Tracy Banghart

Casa editrice: DeAgostini

Data di uscita: 10 settembre 2019

Genere: Fantasy

Sinossi

Se c’è una cosa che Nomi ha imparato durante il suo inaspettato anno a corte come Grazia è che non bisogna arrendersi mai. Nemmeno quando tutto sembra perduto. Nemmeno quando Malachi, l’uomo che ama più di se stessa e legittimo erede al trono, viene spodestato dal fratello minore e bandito dal regno. Armata di coraggio, Nomi conduce Malachi nell’impenetrabile prigione di Monte Rovina. È convinta che l’unica persona al mondo che possa aiutarli sia sua sorella, Serina. Ma quando Malachi e Nomi arrivano alla prigione, non trovano ad aspettarli le donne vinte e ferite che hanno sempre immaginato. Perché le prigioniere di Monte Rovina si sono ribellate: alle loro ingiuste condanne, al loro ingiusto destino di donne. E Serina, la dolce, remissiva Serina, è il capo della rivolta. Il dolore, la violenza e la sofferenza hanno cambiato sia Nomi sia Serina, eppure le sorelle sono pronte a combattere fianco a fianco. Per liberarsi dell’usurpatore e per ristabilire la giustizia – e l’uguaglianza – in tutto il regno.

 

L’autrice

Risultati immagini per tracy banghart

Tracy Banghart è un’amante del cinema dozzinale, gioca al Fantafootball (go Ravens!), moglie giramondo di un soldato dell’esercito che ha iniziato a “praticare” il suo mestiere all’età di cinque anni, quando scrisse la sua prima storia. È cresciuta nel Maryland rurale, con un campo di grano nel suo cortile e scoiattoli volanti nelle pareti della sua camera da letto, e trascorso le sue estati su un’isola remota nel nord dell’Ontario. Tutto quell’isolamento e una bella scenografia hanno portato a una dipendenza da lettura, a un’ossessione per la scrittura e a parecchi seri fidanzati librosi.

Dopo il liceo, Tracy fuggì in North Carolina, dove ottenne il suo BA in inglese al Davidson College. Dopo il college, ha provato la vita in città in Canada e in Germania prima di andare in Inghilterra, per conseguire un master in Publishing presso la Oxford Brookes University. Quando tornò negli Stati Uniti, Tracy si dilettò in vari lavori editoriali ma non abbandonò il suo sogno di diventare un’autrice pubblicata. Suo marito la convinse che scrivere a tempo pieno aveva perfettamente senso data l’imprevedibilità del suo lavoro, affermando così la sua convinzione di essere migliore di qualsiasi altro fidanzato di libri.

Tracy ora vive con suo marito, un figlio piccolo e diversi animali domestici alle Hawaii, ma non passerà molto tempo prima che l’esercito li mandi in nuove avventure. È rappresentata da Linda Epstein della Emerald City Literary Agency.

 

L'immagine può contenere: 2 persone, testo

 

Review

 

Cominciamo con il review party.

Per chi non avesse letto il primo libro della saga vi consiglio di fermarvi e di leggere qui la recensione del primo Iron Flowers, per evitarvi spoiler.

Il libro è ambientato in un mondo alternativo dove le donne non hanno praticamente alcun diritto. Non possono leggere, scrivere, guadagnare o scegliere il marito.

Il mondo è governato dal Supremo che ha, presso la sua corte, un sacco di Grazie: donne bellissime ed eleganti che devono solo compiacere il proprio sovrano.

Avevamo lasciato i nostri protagonisti in una situazione di pericolo.

Nomi, diventata Grazia contro la sua volontà ha inconsapevolmente aiutato Asa, il figlio minore del sovrano, ad assassinare il Supremo, facendo ricadere la colpa su Malachi, l’erede al trono.

Lei, Malachi e Malis, un’altra Grazia stanno venendo trasportati sull’isola dove vengono esiliate le donne che non rispettano le regole.

Sull’isola c’è Serina, la sorella di Nomi, che ha capeggiato la rivolta delle donne contro i soldati, i loro aguzzini e hanno ottenuto un’importante vittoria.

Il nuovo capitolo della duologia comincia da qui.

Comincia da una piccola fiammella che ha portato ad avvampare il fuoco della rivoluzione.

Nomi, Serina e Malachi si alleeranno e ideeranno un piano per deporre Asa e sovvertire le leggi arcaiche che segregano le donne al gradino più basso della civiltà.

Niente però andrà come previsto.

La tensione narrativa è palpabile. Non mancheranno battaglie e perdite importanti.

Questo libro tratteggia molto bene a mio avviso il cambiamento di Serina e Nomi.

La prima si trasforma poco alla volta da Grazia a guerriera.

Mentre la seconda da rivoluzionaria a Grazia.

Invertendo i ruoli impostati nel primo libro.

Tante emozioni fanno capolino in questo capitolo conclusivo, l’amicizia, la lealtà, la voglia di riscatto, il sacrificio per una giusta causa e ovviamente non può mancare l’amore.

Il tema della sudditanza delle donne è ben articolato e sicuramente molto attuale, se si considera in quanti paesi le donne non hanno diritti.

La scrittura è molto scorrevole e per niente pesante.

Se devo proprio trovare una pecca devo dire che il primo volume mi aveva conquistata molto di più per l’originalità della trama.

In questo secondo capitolo, mi è mancata un po’ quell’originalità, quella spinta in più.

Per il resto è un buon libro.

 

Copertina

Passiamo infine a parlare della copertina. Per chi mi conosce da un po’ sa che è uno degli aspetti di un libro che valuto sempre. Ho colto l’intento dell’illustratore. La “Grazia” della prima cover adesso si è trasformata in una guerriera. Forse si poteva dare di più, ma comunque il messaggio di fondo direi che c’è.

 

Come voto complessivo darei un bel:

Risultati immagini per 3/5

 

E voi che ne pensate? Avete letto il primo

Mi raccomando andate a visitare anche gli altri blog che partecipano all’iniziativa.

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anima in Penna

 

5 cose che…. 5 libri che mi porterei su un’isola deserta

Bentrovati amici lettori, oggi ritorna per voi la rubrica del venerdì creata da Twin Books Lovers:

5 cose che…

Risultati immagini per 5 cose che

Oggi abbiamo deciso di parlarvi di 5 libri che mi porterei su un’isola deserta (direi su kindle vista la mole:)).
Cominciamo la classifica

#5

Risultati immagini per shadowhunters libri

Shadowhunters

Sono un po’ rimasta indietro con questa saga, che però ho adorato moltissimo, quindi quale migliore occasione per recuperarla tutta se non su un’isola deserta.

#4

Robinson Crusoe. Ediz. integrale. Con Poster - Daniel Defoe - copertina

Robinson Crusoe

Sembra una scelta banale ma chi meglio di lui potrebbe aiutarmi a vivere su un’isola deserta?

#3

1984 - George Orwell - copertina

1984

Ammetto che lo sto finendo di leggere adesso, ma comunque dà molti spunti di riflessione che possono essere utili per ingannare il tempo su un’isola deserta.

#2

Risultati immagini per harry potter libri

Harry Potter

La scelta cade su Harry Potter per due motivi, uno: ho adorato tutti i libri, due ogni volta che li rileggi si scopre qualcosa che non avevi colto le altre volte.

#1

Hunger games. La trilogia - Suzanne Collins - copertina

Hunger games

Oltre che essere uno dei miei libri preferiti, sicuramente potrebbe darmi qualche dritta su come sopravvivere su un’isola deserta, non trovate?

 

Allora che ne pensate? Quali 5 libri che vi portereste su un’isola deserta?

Anima in Penna

I Tappa Blog Tour – La bambina che annusava i libri: presentazione

Buongiorno amici lettori,

Dal 22 al 26 luglio insieme ad un gruppo, di blogger vi parleremo di:

 

Titolo: La bambina che annusava i libri

Autrice: Manuela Chiarottino

Casa editrice: More Stories

Data di uscita: 8 luglio 2019

 

Blog Tour

 

Allora passiamo subito alla presentazione:

Quarta

Stella è cresciuta in una famiglia di antichi stampatori e librai, ereditando la passione per i libri. Non ama solo leggerli, li conosce profondamente, li distingue dal loro odore. Da quando la madre è mancata si occupa col padre della libreria di famiglia, una vita tranquilla, almeno fino alla morte del nonno. Stella riceve in eredità un libro molto antico e una strana lettera che parla di una collezione di libri preziosi, nascosti in un luogo segreto. Sta a lei risolvere l’enigma del nonno e ritrovarli, seguendo di volta in volta i simboli degli ex libris e la traccia che la condurrà alla tappa seguente. In questa ricerca tra vari paesi della Toscana, sarà coinvolto anche un affascinante quanto ambiguo restauratore, mischiando l’amore per i libri con qualcosa di più umano ma forse anche pericoloso.

 

 

Autrice

Manuela Chiarottino, è nata e vive in provincia di Torino. Ama pasticciare con il cernit, dipingere su ceramica o legno, e creare quadri di sabbia, uno dei quali è diventato la cover del suo primo romanzo Arriveranno le farfalle. Nella scrittura ama il genere rosa, declinato in rosa FM, rosa MM, erotico e chick-lit. Vincitrice quest’anno del concorso Verbania for Women, tra le sue pubblicazioni si annoverano: La locanda sul porto (Triskell, 2019), La custode della seta (Buendia Books, 2019), Tutti i colori di Byron (Buendia Books, 2018), Il gioco dei desideri (Amarganta, 2018), Maga per caso (Le Mezzelane, 2018), La rosa del deserto (Triskell, 2018), Sex toys e mucho amor (Chick-lit,Self, 2017), Un amore a cinque stelle (Triskell, 2016), Cuori al galoppo (Rizzoli 2016), Il mio perfetto vestito portafortuna (La Corte, 2016), Due passi avanti un passo indietro (Amarganta, 2016), Ancora prima di incontrarti (Rizzoli, 2015) e molti altri.

Pagina fb: https://www.facebook.com/manuelachiarottinoautrice/

Sito: https://manuelachiarottino.wordpress.com

 

Mi raccomando, fatemi sapere le vostre impressioni e andate a visitare anche gli altri blog che partecipano all’iniziativa:

 

Per saperne di più non perdetevi la recensione il 27 luglio!

 

Anima in Penna

 

Review Party – La ragazza del faro

Buongiorno amici lettori,

Oggi insieme ad un gruppo di blogger abbiamo letto per voi:

Risultati immagini per la ragazza del faro

Titolo: La ragazza del faro

Autrice: Alessia Coppola

Casa editrice: Newton Compton Editori

Data di uscita: 7 maggio 2019

Genere: Romanzo rosa

 

Sinossi

C’è un’isola avvolta dai segreti e dall’abbraccio delle onde, l’Isola dei Gigli di Mare. Tra quelle sponde si snodano le vicende di Luna, una giovane dal passato tormentato e un futuro riposto nelle stelle. La vita di Luna cambia all’improvviso quando dal mare arriva una misteriosa scatola, all’interno della quale si trova una fotografa che la ritrae da bambina insieme a sua madre, scomparsa prematuramente quando aveva sei anni. Chi ha scattato la foto? Da dove è arrivata? Luna inizia a interrogarsi sul ritrovamento. Chiede persino alle stelle, che studia dall’infanzia, incoraggiata da suo zio, il guardiano del faro. Quando la ragazza sembra perdere le speranze, sull’isola arriva qualcuno che le offre tutte le risposte: Hermes, un giovane fotografo giunto per scoprire le bellezze del posto e immortalarle per la rivista per cui lavora. Perché Hermes è legato al suo passato, alla fotografa portata dal mare. Ma nasconde anche un segreto che potrà ostacolare il tenero sentimento nato tra loro…

 

 

L’autrice

Alessia Coppola è una scrittrice, blogger e illustratrice pugliese.
Dopo aver frequentato il liceo artistico, ha proseguito gli studi presso la Facoltà di Beni Culturali.
È anche una pittrice, con all’attivo numerose esposizioni. Da qui all’illustrazione (in particolare per l’infanzia) il passo è stato breve. È una freelance con all’attivo numerose collaborazioni. Ha inoltre ampliato gli orizzonti affermandosi anche come grafica.
Altra grande passione è il canto. Ha inciso il suo primo singolo Sognatori nel 2012, arrangiato da Marco Schnabl, fonico dei Duran Duran.
Nel 2014 ha aperto il blog letterario Anima d’Inchiostro e nel 2016 l’omonimo canale Youtube.
Inoltre è socia onoraria dell’Ewwa.

 

Review

Partiamo con la recensione.

Il libro narra la storia di Luna, una ragazza fuori dal comune che ama la propria isola e le stelle. Sua madre è morta quando era piccola ed è cresciuta sola, insieme al papà pescatore e lo zio cartografo e guardiano del faro. I suoi due angeli custodi. Ha difficoltà a legarsi alle persone e fare amicizia. Ha ereditato la sua passione per l’astrologia dalla madre e dallo zio astronomo.

Hermes scappa. Scappa dall’amore, dai legami e dalla casa di suo padre. E’ un fotografo in cerca di se stesso, pauroso e desideroso allo stesso tempo di recuperare i suoi legami con il passato. Specialmente con lo zio e il padre fotografi che gli hanno insegnato quello che sa.

I due ragazzi si incontrano e sentono subito un forte legame. Cosa avrà in serbo per loro il destino?

La prima parola che mi viene in mente per descrivere il libro è “poesia”.

La Coppola in questo libro ha dato fondo a tutte le arti di scrittura. Non ha scritto parole, ma ha dipinto pennellate sulle pagine. La poesia la troviamo sia nei dialoghi, sia nelle descrizioni, sia nei sentimenti provati dai personaggi.

Ci tengo anche a sottolineare, come sempre, il grande studio che sta alla base dei libri dell’autrice.

Si nota ovunque il grande impegno della Coppola nell’apprendere i dettagli dell’arte della fotografia e dell’astrologia.

Ho apprezzato anche molto la figura del padre di Luna. Così umano e così bisognoso di accaparrarsi l’affetto della figlia che sente continuamente sfuggirgli dalle mani. L’esempio dell’amore a ogni costo, contro tutte le avversità e contro l’evidenza.

Ho inoltre apprezzato molto il finale della storia per niente scontato, per quanto non sia un colpo di scena. Mi è piaciuto il cambio del punto di vista e la sbirciatina nel futuro dei nostri protagonisti.

L’unico aspetto negativo che ho trovato nel libro è un po’ la banalità di alcuni punti. Alcuni momenti non incitavano il lettore nel proseguire.

Forse il libro sarebbe stato perfetto se al presente si fossero alternate scene del passato.

 

Copertina

Passiamo infine a parlare della copertina. Per chi mi conosce da un po’ sa che è uno degli aspetti di un libro che valuto sempre. Le copertine della Coppola riportano sempre una ragazza di spalle, quindi la Newton ha voluto mantenere la continuità. Tuttavia mi spiace che non siano il mare e le stelle le protagoniste della cover come del libro.

 

Mi raccomando andate a dare un’occhiata anche agli altri blog che partecipano all’iniziativa.

 

Come voto complessivo darei un bel:

Risultati immagini per 3/5

 

E voi che ne pensate, vi ispira?

Anima in Penna

 

Review Party – La quinta stagione

Buongiorno amici lettori,

Oggi insieme ad un gruppo di blogger abbiamo letto per voi:

Risultati immagini per la quinta stagione mondadori

Titolo: La quinta stagione. La terra spezzata.

Autrice: N.K. Jemisin

Casa editrice: Mondadori

Data di uscita: 30 aprile2019

Prezzo: 15 euro

Pagine: 516

Genere: Fantasy

Sinossi

È iniziata la stagione della fine. Con un’enorme frattura che percorre l’Immoto, l’unico continente del pianeta, da parte a parte, una faglia che sputa tanta cenere da oscurare il cielo per anni. O secoli. Comincia con la morte, con un figlio assassinato e una figlia scomparsa. Comincia con il tradimento e con ferite a lungo sopite che tornano a pulsare.

L’Immoto è da sempre abituato alle catastrofi, alle terribili Quinte Stagioni che ne sconquassano periodicamente le viscere provocando sismi e sconvolgimenti climatici. Quelle Stagioni che gli orogeni sono in grado di prevedere, controllare, provocare. Per questo sono temuti e odiati più della lunga e fredda notte; per questo vengono perseguitati, nascosti, uccisi; o, se sono fortunati, sono presi fin da piccoli e messi sotto la tutela di un Custode, nel Fulcro, e costretti a usare il loro potere per il bene del mondo.

È in questa terra spezzata che si trovano a vivere Damaya, Essun e Syenite, tre orogene legate da un unico destino.

 

 

L’autrice

Risultati immagini per N.K. Jemisin

N. K. Jemisin (Iowa City, 1972) ha scritto otto romanzi e diverse raccolte di racconti, per i quali ha ricevuto molti premi. Fra questi, prima e unica nella storia, tre Hugo come Miglior romanzo per tutti e tre i titoli de “La Terra Spezzata” nel 2016, 2017 e 2018.

 

Review

 

Partiamo con la recensione.

La quinta stagione è il primo libro di una trilogia, pertanto non si tratta di una storia autoconclusiva.

Questo è un libro fuori dal comune con una storia fuori dal comune.

Era da tempo che non leggevo qualcosa di nuovo nel panorama fantasy e quindi sono davvero contenta di avere fra le mani questo libro meritatamente pluripremiato.

La trama segue la storia di una bambina e di due donne. Tutte e tre hanno il potere di controllare i movimenti terrestri e di spostare oggetti. Una magia temuta e tenuta imbrigliata in questo mondo scosso dai capricci ambientali del pianeta terra.

Incontriamo subito Essun, una donna spezzata dalla morte del figlio, il quale aveva ereditato i suoi stessi poteri.

Il mondo è devastato da una nuova scossa, ma lei ha un unico obiettivo: trovare sua figlia rapita dal marito. Nel suo viaggio incontrerà nuovi e vecchi amici.

Damaya è una bambina allontanata dalla sua stessa famiglia per colpa dei suoi poteri. Viene trovata da un Custode, gli esseri incaricati di controllare gli orogeni, ossia coloro che possono controllare la terra, e viene portata al Fulcro dove i bambini come lei vengono addestrati.

Syenite è una giovane donna che deve eseguire gli incarichi affidati dal Fulcro, tra i quali mettere alla luce un bambino dotato delle sue stesse abilità.

Queste tre protagoniste ci accompagnano nella storia facendoci conoscere, poco per volta, questo strano mondo e facendoci incontrare tante persone.

Ogni personaggio di questo libro non è per niente banale ed è ben strutturato, con una propria personalità.

Tra questi ci sono i mangiapietra, strani esseri dalle fattezze umane, ma completamente diversi da loro, il cui compito non è ancora stato svelato.

Sicuramente questo è un libro introduttivo che prende un po’ la rincorsa per far decollare la storia, quindi non ci sono troppi accadimenti importanti. E’ più una storia conoscitiva con uno splendido colpo di scena che ho trovato davvero bellissimo e ben studiato.

Che dire questo è sicuramente un libro che ha richiesto molte energie e molto tempo all’autrice, data la complessità del mondo creato e dell’intreccio della trama.

Una piacevole scoperta nello scenario odierno del fantasy.

 

Copertina

Passiamo infine a parlare della copertina. Per chi mi conosce da un po’ sa che è uno degli aspetti di un libro che valuto sempre. Allora devo dire che non ha attirato subito la mia attenzione. I colori sono spenti e manca di dettagli o di riferimenti al contenuto del libro, tuttavia invoglia il lettore a cercare qualcosa di nascosto che si sta perdendo.

 

Mi raccomando andate a dare un’occhiata anche agli altri blog che partecipano all’iniziativa.

 

Come voto complessivo darei un bel:

Risultati immagini per numero 4        su         Immagine correlata

 

E voi che ne pensate, vi ispira?

Anima in Penna