III Tappa Blog Tour + Giveaway – At world’s end: Wanted pirates: ambientazioni

Buongiorno amici lettori,

Dal 15 al 20 ottobre torniamo ai tempi dei pirati, insieme ad un gruppo, di blogger vi parleremo di:

 

Titolo: At world’s end: Wanted pirates

Autrice: Sabrina Pennacchio

Casa editrice: WritersEditor

Data di uscita: 11 marzo 2018

Sinossi

XVIII Secolo, Oceano Atlantico Alcuni narrano che Calico Jack, il più temuto fra tutti i pirati, sia stato giustiziato in Giamaica molti anni orsono; altri narrano, invece, che questi sia tornato dal mondo degli inferi dopo un accordo con Satana, per continuare a terrorizzare i mari indisturbato. Eppure, nonostante ciò che si vocifera, un giorno un uomo che tutti conoscono come il temuto Calico Jack, rivendica la taglia sulla sua testa, lanciandosi in uno spietato attacco alla nave della Marina Britannica, per rapire la figlia del generale di ritorno dai paesi d’oriente.

 

Blog Tour

 

Allora passiamo subito all’argomento della mia tappa:

Ambientazioni

 

La storia è ambientata in un’epoca dalla realtà alterata, dove la pirateria in realtà già non esisteva quasi più.

La scelta dell’autrice di ambientare Wanted in un luogo alquanto insolito per la pirateria, oltre che in un’epoca diversa dalla realtà dei fatti, è dovuta ad un puro gusto personale, per la sua voglia di provare a creare qualcosa di sensato, mettendo però un contesto che si possa definire quasi Fantasy.

L’apprezzare o meno questa scelta di alterazione temporale, è tutta in mano al lettore.

Nel romanzo ci troviamo come sfondo la Londra del 1837.

Le vicende principali si svolgono tra Buckingham Palace e la Tempesta dei Mari, brigantino di Calico Jack.

Oltre a questi luoghi vi troviamo, in alcuni capitoli, un salone di piaceri e città conosciute come Port Royal.

Un’isola in particolare, Durham, sarà ciò che raccoglierà uno dei momenti più importanti del romanzo.

I nomi di alcuni luoghi visitati, così come l’isola di Durham, sono nomi reali che appartenevano a quei posti in quella determinata epoca. Tutto ciò ha impiegato l’autrice in due anni di studio.

 

Infine ecco un estratto del libro

 

Il corpo di Marina Charlotte Surcouf toccò il ponte della Tempesta dei Mari nel preciso istante in cui Calico Jack la lasciò andare, senza preoccuparsi minimamente di quell’esile corpo che urtava senza eleganza il legno del pavimento che lo rivestiva.

«Non solo siete un uomo di bassa lega, ma siete anche un villano!»

Chiuse un occhio, all’impatto, massaggiandosi poi la spalla dolorante nel momento in cui riuscì a sedersi. Se fosse spaventata? Questo era ovvio, ma forse al momento la rabbia era l’unico sentimento che riusciva a prevalere su di lei, non riuscendo ancora a farle capire per bene quale fosse la sua situazione.

«Perdonate la scortesia, Mademoiselle,» la schernì il pirata, mentre fingeva un mezzo inchino alla bella signorina dell’alta borghesia inglese, «non vorrei mai recare offesa a Miss Surcouf».

Il sorriso continuò a rigare il suo volto, nascosto dalla frangia bionda solo qualche istante prima, anche quando si rimise composto.

«Io e i miei uomini faremo in modo che sua signoria conduca un piacevole viaggio e abbia a disposizione le comodità che più si addicono a colei che è appena tornata dai Paesi d’Oriente».

Un coro di rozze risate echeggiò nell’aria e in quel momento Marina Charlotte arrossì di rabbia. Poco importava come avesse ricevuto simili informazioni, che dimostravano quanto sin dall’inizio lei fosse stata etichettata come ostaggio perfetto. Se avesse potuto lo avrebbe preso a ceffoni! Ma non era il caso di far ancor più la spavalda, e ciò che la convinse di questo fu quel che notò nel guardarsi intorno: una sessantina?

Forse di più, erano gli uomini presenti su quell’imbarcazione e ognuno di loro non aveva di certo buone intenzioni, né con lei né con nessun altro, a quanto pareva.

 

Giveaway

Vinci una copia E-book di questo straordinario romanzo.

Poche semplici regole

  • Diventa lettore fisso di ogni blog che pubblica la tappa (attenzione controlliamo)
  • Metti mi piace alla pagina dell’autore
    https://www.facebook.com/sabrinapennacchiowriterseditor/
  • Condividi l’articolo pubblicamente
  • Rispondi nei commenti alla domanda posta alla fine dell’articolo
  • Lascia tra i commenti email dove contattarti in caso di vincita e link condivisione

Il giveaway inizia il 15/10 e finisce il 20/10

DOMANDA: A quale ambientazione riuscite più facilmente ad associare i pirati: storica, fantasy, fantascienza…?

Mi raccomando, fatemi sapere le vostre impressioni e andate a visitare anche gli altri blog che partecipano all’iniziativa:

 

Anima in Penna

 

Annunci

5 pensieri riguardo “III Tappa Blog Tour + Giveaway – At world’s end: Wanted pirates: ambientazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.