Il destino ha ali di carta

Buongiorno amici lettori,

ho avuto la possibilità di leggere questo libro grazie al blog tour, ma non avevo ancora avuto modo di recensirlo.

Quindi oggi vi parlerò di:


Risultati immagini per il destino ha le ali di cartaTitolo
: Il destino ha ali di carta

Autore: Tor Udall

Data di pubblicazione: 13 settembre 2018

Genere: Narrativa

Casa Editrice: Garzanti

Voto relativo al libro: 6,5

Voto relativo alla copertina: 8

Trama: Come ogni giorno, la giovane Chloe è seduta in riva al lago circondata da alberi secolari. Qui, al sicuro nel silenzio dei Kew Gardens, il più grande giardino botanico di Londra, Chloe si dedica all’arte degli origami con cui cerca di dare voce a quello che non riesce a dire. Fare origami è l’unico modo per sentirsi protetta da una colpa segreta che non riesce a lasciar andare. Come lei, anche Jonah ha scelto i Kew Gardens per allontanarsi dal caos e rimettere insieme i pezzi di un’esistenza su cui sente di non avere più il controllo. I due ragazzi sembrano non avere nulla in comune, se non di essere anime solitarie e alla deriva. Eppure l’anziano Harry Barclay, il custode dei giardini che li osserva ogni giorno, sa che non è così. Sono mesi che la sua vita scorre secondo un antico rituale: assistere al mutare delle stagioni, preservare le piante più deboli, rispondere alle domande strambe della piccola Milly, la bambina appassionata di fiori rari che gli fa compagnia. Ma soprattutto sono mesi che Harry aspetta. Aspetta che quella promessa che il giardino custodisce possa finalmente essere realizzata. Sa che Chloe e Jonah sono quelli giusti per svelare un segreto lontano. Per raccontare di un amore che supera i confini del tempo. Solo allora loro quattro saranno liberi. Solo allora, proprio come gli origami di Chloe, potranno dare nuova forma alle loro ali fragili e volare in alto per riconquistarsi il loro posto nel mondo.

 

Recensione

La storia si svela poco alla volta. Quello che si scopre subito è che la moglie di Jonah è morta, lasciando dietro di sé: vuoto, disperazione, dubbi e domande.

Non sappiamo chi sia Harry, che soffre quanto Jonah al funerale, o chi sia la bambina che sta sempre al suo fianco.

Poi conosciamo Chloe, la sua infanzia difficile, il suo amore per l’arte e gli origami.

Le vite di questi quattro personaggi si intrecciano, si sfiorano fino ad unirsi.

Il libro ci narra una storia di aborti, di tradimenti, di dolore e di morte, soprattutto di morte.

A far da sfondo a questa storia ci sono i Kew Gardens, gli splendidi giardini botanici di Londra, dove si svolge la maggior parte della storia e gli origami, l’arte di piegare la carta per creare qualcosa di nuovo e di inaspettato.

La storia è originale e i personaggi non sono per niente banali o scontati o stereotipati, anzi.

Tuttavia la storia non è riuscita a conquistarmi. La scrittura dell’autore è lenta e pesante. Il lettore viene intrappolato dalle parole.

Alcune descrizioni sono troppo lunghe e non aiutano ad immergersi nella storia. So che la lentezza della storia aiuta ad entrare meglio nel clima di lutto, che aleggia per tutto il libro, ma forse si poteva gestire diversamente.

Anche i colpi di scena sono, purtroppo, troppo telefonati e non emozionano.

La nota di colore forse è data da Milly e dalla sua storia che si svela quasi completamente nel finale.

Quindi l’autore è riuscito a creare una storia per niente scontata e dei personaggi diversi dal solito, ma non è riuscito a conquistare appieno il lettore che non riesce ad avere lo stimolo di proseguire la lettura.

Copertina

La cover è bella. Mi piace la luce che filtra dagli alberi. Apprezzo i riferimenti al libro come il giardino e la bambina bionda, ma soprattutto adoro gli origami che sembrano farfalle nella parte alta del libro.

 

Concludendo una storia originale e un po’ diversa dal solito, ma che non convince appieno.

E voi l’avete letto? Fatemi sapere le vostre opinioni!

Anima in penna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.