Review Party – So tutto di te

Buongiorno amici lettori,

Per chi fosse nuovo dell’ambiente, i Review Party vengono organizzati da alcuni blogger, insieme alle Case Editrici, che si mettono d’accordo per recensire, ad una data specifica, un libro normalmente di recente o prossima pubblicazione.

Oggi insieme ad un gruppo di blogger abbiamo letto per voi:

 

Titolo: So tutto di te

Autrice: Clare MacKintosh

Editore: DeA Planeta Libri

Anno edizione: 23 gennaio 2018

Pagine: 400 pag.

Prezzo: 9.99 euro (ebook) | 17 euro (cartaceo)

Trama:

Quando la sera torni da lavoro. Quando, passo dopo passo, percorri la strada di sempre. È allora che diventi la sua preda.

E se un giorno come tanti, tornando a casa in metropolitana, vedessi la tua foto sul giornale? È quello che accade a Zoe Walker, mamma quarantenne e divorziata di due figli adolescenti. Quando riconosce se stessa nello scatto pubblicato nella sezione annunci personali della Free Press della sua città, Zoe avverte un brivido alla schiena. Cosa ci fa su quelle pagine l’immagine rubata e fuori fuoco del suo volto non più giovane, accompagnata da un misterioso, e inaccessibile, indirizzo web? Ma le brutte sorprese, per Zoe, sono appena cominciate. Qualche tempo dopo, infatti, sullo stesso giornale appare la foto di un’altra donna, corredata dalla solita scritta: quellachestaicercando.com. Pochi giorni e la stessa donna viene ritrovata morta alla periferia di Londra, strangolata da un killer senza nome. Adesso Zoe ne è certa: qualcosa di molto sinistro si nasconde dietro le foto e il sito web che le fa pubblicare. Per il suo compagno e per la polizia si tratta di coincidenze, opinabili somiglianze senza significato; ma mentre il conto delle vittime sale inesorabilmente, l’idea che quella di Zoe possa non essere soltanto paranoia si fa strada nella mente dell’agente Swift, impulsiva e abile detective in cerca di riscatto.

Serrato, appassionante e carico di tensione, So tutto di te è stato per settimane in testa alle classifiche inglesi, confermando Claire Mackintosh come una delle voci più efficaci del thriller psicologico al femminile.

 

L’autrice

https://i1.wp.com/www.briarfieldshotelnorfolk.co.uk/blog/wp-content/uploads/2016/04/Briarfields_Bookfest_Clare_Mackintosh.jpg

E’ un’autrice britannica. Ex poliziotta, il suo romanzo d’esordio I Let You Go è stato scelto da un club di Richard & Judy. Nel 2016 ha vinto il premio Novel of the Year Old Peculier Crime di Theakston, battendo J K Rowling come Robert Galbraith. Nell’ottobre 2016, la traduzione francese di I Let You Go (Te Laisser Partir) ha vinto il premio come “miglior romanzo internazionale” al Cognac Festival Prix du Polar. Nel marzo 2017 l’editore Little, Brown ha annunciato che I Let You Go ha venduto oltre un milione di copie in tutto il mondo.

 

Review

L'immagine può contenere: sMS

Cominciamo con il review party.

Il libro narra di due donne Kelly, una poliziotta attaccata al suo lavoro e in cerca di un riscatto e Zoe una mamma di due ragazzi grandi con un divorzio alle spalle e un nuovo amore.

 

Premetto che non posso ritenermi un’esperta di thriller perchè non ne ho letti moltissimi, ma sono una grande amante degli intrighi ben studiati.

E se c’è una cosa che non manca a questo libro sono proprio gli intrighi ben realizzati.

Innanzitutto mi piace che il libro non sia un puro poliziesco, trovo che a volte l’intervento della polizia faccia perdere un po’ di magia al libro, mentre in questo caso non capita.

Le parti poliziesche sono relativamente marginali e comunque toccano molto anch’esse il lato personale, in quanto mostrano i poliziotti con le loro luci e le loro ombre.

Mi piace molto la protagonista, coi suoi pregi e coi suoi difetti. Mi piacciono i personaggi che le fanno da contorno, il carattere dei familiari e degli amici. Trovo che tutto sia stato studiato nei più piccoli dettagli ed è un aspetto sul quale spesso gli autori sorvolano, incuranti del fatto che un personaggio (che sia reale o inventato) sia la somma delle proprie emozioni e dell’ambiente che lo circonda.

Passiamo a quello che reputo essere il punto di forza di questo libro.

Premetto che io detesto i colpi di scena scontati, non mi piace arrivare alla soluzione molto prima che venga svelata. Mi piace godermi la sorpresa di un evento che non mi aspettavo accadesse, che, allo stesso tempo, si incastri alla perfezione nella storia.

Questo libro è così, accompagna il lettore dolcemente verso alcune conclusioni, che poi si dimostrano essere inesatte, per poi farlo rituffare subito in un’altra congettura.

Devo ammettere che l’autrice è stata davvero brava nello studiare lo scheletro di questa storia.

Riesce a gestire stupendamente la tensione narrativa, alternando attimi di angoscia a sketch di vita quotidiana.

Ha la capacità di svelare gli indizi poco alla volta, al ritmo giusto in modo che il lettore non si annoi, ma invogliandolo a continuare ed avvicinarsi sempre di più al colpo di scena finale, che nessuno poteva aspettarsi.

Insomma il fatto che l’autrice sia una ex poliziotta secondo me ha giocato molto sulla sua capacità di impostare il thriller.

Che dire davvero un bel libro al quale ho difficoltà a trovare difetti.

 

Copertina

Passiamo infine a parlare della copertina. Per chi mi conosce da un po’ sa che è uno degli aspetti di un libro che valuto sempre. Devo dire che trovo davvero carina questa copertina perchè è un po’ diversa dalle solite in stile thriller.

Mi piace che la ragazza sia oscurata, con la luce dei riflettori dietro di sé, perchè rende l’idea del contenuto del libro: che gioca molto con i temi del voler apparire e del pensare di passare inosservati. Inoltre mi piace il font rosso utilizzato per il nome dell’autrice che ricorda il colore del sangue e trasmette l’idea che si tratti di un thriller.

 

Mi raccomando andate a dare un’occhiata anche agli altri blog che partecipano all’iniziativa.

L'immagine può contenere: sMS

 

Come voto complessivo darei un bel:

Immagine correlata        su         Immagine correlata

 

E voi che ne pensate?

Anima in Penna

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Review Party – So tutto di te

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.