Pierrot

Buongiorno amici lettori,

Oggi ho letto per voi, una favola scritta da una mia amica blogger che è uscita pochi giorni fa. Per chi non avesse letto il suo primo racconto, che comunque è slegato da questo, qui può trovare la mia recensione.

 

Titolo: Pierrot

Autrice: Yuko Ichihara

Data di uscita: 7 agosto 2017

Sinossi

Un’antica leggenda racconta che il Pierrot dallo sguardo triste è la bambola degli innamorati. Se davanti ai suoi occhi nasce un amore puro le lacrime d’inchiostro che ne ornano il volto svaniranno per lasciare posto a uno splendido sorriso. Da quel momento veglierà sul nuovo amore appena nato.

Gli occhi di Emil si soffermarono per alcuni istanti su quelli del pierrot, si sentiva affine a quella bambola con quello sguardo triste, quasi sul punto di piangere. Poi gli piaceva, gli ricordava una favola che gli raccontava sempre sua madre: diceva che i pierrot portavano fortuna agli innamorati, quando sbocciava un amore puro, duraturo davanti a loro, sul volto scomparivano le lacrime per lasciare posto a un sorriso luminoso e per il resto della vita avrebbero vegliato sulla coppia appena nata.
«Portano fortuna agli innamorati» sussurra a fior di labbra Emil, incurante se il ragazzo più grande lo abbia sentito o meno. «Si dice che se l’amore fra due persone è puro, sul loro volto compare un sorriso, vorrei tanto che comparisse.»

 

Recensione

 

Premetto che non si tratta di un libro, ma di un racconto, una favola moderna che parla dell’amore in tutte le sue forme.

L’amore è il centro focale dei racconti di Yuko, e questo racconto non è da meno.

In questa storia incontriamo una storia d’amore travagliata che muore e si reincarna finchè non trova il suo lieto fine.

Come testimone di questa storia c’è una bambola, un Pierrot, che secolo dopo secolo assiste impotente a questo amore che torna, muore e si reincarna.

Sembra una storia maledetta, perchè i due innamorati, che a volte sono uomo e donna e altre due uomini, vengono sempre separati, o dalla morte, o dalla guerra…

Un viaggio attraverso il tempo e i continenti visti dagli occhi di una bambola che si trascina in ogni epoca per portare a termine l’incarico affidato dal suo creatore.

Il racconto è straziante e il lettore agonia il lieto fine che quando arriva è dolce come una carezza.

Lo stile di scrittura di Yuko è dolce e forte allo stesso tempo e ha la capacità di catapultare il lettore all’interno delle pagine.

 

 

Copertina

Passiamo infine a parlare della copertina. Per chi mi conosce da un po’ sa che è uno degli aspetti di un libro che valuto sempre. L’immagine scelta per rappresentare è un po’ cupa, ma rispecchia lo spirito del libro.

 

Come voto complessivo darei un bel:

Risultati immagini per numero 4        su         Immagine correlata

 

E voi che ne pensate? Vi ho incuriosito un po’? 🙂

 

Anima in Penna

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...