Anteprima speciale – Birthdate

Buongiorno amici lettori,

ho deciso di splittare la mia classica rubrica “Anteprime”. Le uscite speciali che meritano più attenzione verranno inserite in questa nuova rubrica dal nome “Anteprima speciale” dedicata a singoli libri.

Tempo fa lessi Deathdate (qui potete trovare la mia recensione).

Il libro mi piacque molto: l’idea di base era molto originale. Pensare che ognuno di noi conosca il giorno della propria morte è allo stesso tempo inquietante e curioso. Il finale era aperto a un seguito che abbiamo dovuto attendere ben due anni, ma finalmente il momento è giunto. E’ arrivato in Italia il secondo capitolo della duologia che ha riscosso molto successo a livello mondiale.

Come avrete capito, sto parlando di:

Birthdate

 

Data di uscita: 28 marzo 2017

Casa editrice: DeAgostini

Trama

Denton Little non è ancora morto! In un mondo in cui tutti conoscono la data della propria morte fin dalla nascita, Denton è l’unico ad aver superato indenne il giorno fatidico. Non sa perché proprio a lui sia capitato questo straordinario destino, sa solo che ora tutti lo cercano. La sua famiglia, il suo migliore amico Paolo, e Veronica, la ragazza che ha baciato poco prima di darsi alla fuga e che non riesce a togliersi dalla testa. Persino la polizia lo sta cercando. Lui è la prova vivente che è possibile scampare alla propria data di morte, e ora tutti vogliono un pezzo di Denton Little. Questo è decisamente un problema, soprattutto perché il Governo preferirebbe ucciderlo piuttosto che ammettere l’anomalia del sistema. Come se non bastasse, mancano pochi giorni al decesso di Paolo. Proprio adesso che il poveretto si è reso conto di essere follemente, perdutamente innamorato di Millie, l’unica ragazza al mondo che non potrà mai ricambiare i suoi sentimenti. Tra fughe rocambolesche e amori impossibili, Denton cerca di salvare gli amici e smascherare i nemici. Ma come si comporterà ora che non conosce più la data della propria fine e la morte può incombere in ogni momento?

La frase dell’Incipit recita:

“E’ buffo che non ricordiamo il giorno in cui siamo nati”

Finalmente potremo scoprire come mai Danton non è morto e cosa c’è dietro tutti questi misteri.

Che dire la copertina si mantiene ad alti livelli e lascia intravedere l’aggiunta di una figura femminile nella storia. Credo che ne vedremo delle belle.

L’avete atteso anche voi? Avete letto il primo? Fatemi sapere.

Anima in Penna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...