Dai libri ai film – Fallen

Ciao amici lettori,

oggi ho deciso di rispolverare la rubrica “dai libri ai film”. So che è da un po’ che non vi parlo di pellicole tratte da libri, ma questa settimana mi è capitato di vedere Fallen e avevo voglia di parlarne.

Vi ricordate la mia classificazione dei film tratti dai libri?

1 chi già ha letto il libro rimane soddisfatto dalla fedeltà e dell’accuratezza del film;

2 chi ha letto il libro nonostante il film non sia completamente fedele rimane comunque soddisfatto;

3 chi ha letto il libro rimane deluso dal film;

4 chi non ha letto il libro viene invogliato dal film a leggerlo;

5 chi non ha letto il libro non viene invogliato dal film a leggerlo.

 

Fallen rientra nel terzo gruppo.
Risultati immagini per fallen filmRisultati immagini per fallen libro

 

 

TRAMA

In seguito a un tragico e misterioso incidente, Lucinda è stata rinchiusa a SwordEtCross, un istituto a metà fra il collegio e il riformatorio. Nell’incidente un suo amico è morto. Lei non ricorda molto di quella terribile notte, ma la sua ricostruzione dei fatti non convince la polizia. La vita nella nuova scuola è difficile: il senso di colpa non le lascia respiro, proprio come le telecamere che registrano ogni singolo istante della sua giornata. E tutti gli altri ragazzi, con cui è più facile litigare che fare amicizia, sembrano avere alle spalle un passato spiacevole, se non spaventoso. Tutto cambia quando Luce incontra Daniel. Misterioso e altero, prima sembra far di tutto per tenerla a distanza, ma poi è lui a correre in suo aiuto, e a salvarle la vita, quando le ombre scure che Luce vede in seguito all’incidente le si stringono intorno. Luce, attratta da Daniel come una falena dalla fiamma di una candela, scava nel suo passato e scopre che standogli vicino, proprio come una falena, rischia di rimanere uccisa: perché Daniel è un angelo caduto, condannato a innamorarsi di lei ogni diciassette anni, solo per vederla morire ogni volta… Insieme, i due ragazzi sfideranno i demoni che tormentano Luce, e cercheranno la redenzione.

Ecco a voi il trailer del film

 

Per chi se lo fosse perso, qui potete trovare il mio articolo dove vi parlo della saga di Fallen:

https://ilaylaura.wordpress.com/2017/01/23/consigli-di-lettura-3-ragazze-11-15-anni/

 

Prima di tutto, premetto che non mi ricordo esattamente ogni passaggio del libro perché l’ho letto davvero tanto tempo fa.

Molte scene del film mi sono parse stravolgere alcune parti del libro, ma, data la mia memoria, potrei sbagliarmi.

Allora, partiamo dagli attori.

Li ho trovati quasi tutti in linea con il libro e, anche se me li ero magari immaginati diversi, devo dire che non sono rimasta delusa, tranne che per un personaggio.

L’unica attrice che davvero non mi è piaciuta è la protagonista. A mio parere non aveva la giusta espressività per la parte. La storia, praticamente ruota attorno a lei, alle ombre che la tormentano e alle visioni del passato. Il volto dell’attrice doveva essere in grado di trasmettere un ampissimo spettro di emozioni e così purtroppo non è stato. E forse questo è uno dei motivi per cui questo film non mi ha entusiasmato.

Altro aspetto negativo è stato che ho trovato la rappresentazione cinematografica di Fallen davvero piatta. Lo spettatore non viene travolto da questa storia, ma è come se stesse osservando un quadro. Gli spunti della saga sono molti, come anche i colpi di scena, ma purtroppo il film non li ha saputi interpretare e trasmettere nel modo giusto.

A mio parere il regista e gli sceneggiatori hanno cercato di attingere molto dal film di Twilight, forse per emularne il successo, ma purtroppo non è detto che imitando un film del genere si riesca a replicarne i risultati. Le musiche ricordavano molto quelle della saga dei vampiri e anche alcune inquadrature, ma stop. Tutti finiva lì. Molte riprese, come ad esempio quella dove Daniel la salva dall’incendio, le ho trovate davvero terribili. Il tutto poteva venire reso molto meglio, come anche la ripresa di lei che va in moto, l’ho trovata davvero ridicola.

Quindi facciamo la somma, gli attori quasi tutti promossi, tranne la protagonista, riprese mediocri e una storia piatta. Come potete immaginare non sono stata contenta. Secondo me si poteva ottenere una buona pellicola senza molto sforzo.

Per concludere con un aneddoto divertente, per l’ennesima volta sono rimasta traumatizzata dalla pronuncia americana dei nomi dei protagonisti. Mi era già successo con Hunger Game, quando scoprii che la corretta pronuncia di Peeta era Pita. Questa volta sono rimasta pietrificata dallo scoprire che Luce, si pronuncia in realtà Lus. Oddio. Perché devo subire certi shock??

Quindi secondo me Fallen non è un film che mi sento di consigliarvi, soprattutto se avete apprezzato il libro. Le riprese della pellicola tratta dal secondo libro della saga. Torment, sono già cominciate, ma dovrò decidere se arrischiarmi a guardarla quando uscirà. Vedremo!

Come sempre, fatemi sapere le vostre impressioni!

Anima in penna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...