5 cose che….

Bentrovati amici lettori, oggi inauguro per voi la nuova rubrica del venerdì creata da Twin Books Lovers:

5 cose che…

Prendendo spunto dalla Top Ten Tuesdays (per chi non la conoscesse si tratta di una rubrica ideata dal blog The Broke and the Bookish che prevede di inserire ogni settimana una lista di 10 “cose”), abbiamo voluto ricreare una rubrica simile ma diversa allo stesso tempo
Mentre infatti la TTT, si concentra sui libri, il nostro intento è quello di poter spaziare e quindi di poter parlare di libri, film, attori, serie tv e chi più ne ha e più ne metta.
Per cominciare ho deciso di fotografare per voi il mio sancta sanctorum presentandovi i 5 autori che appaiono più frequentemente nella mia libreria:
Cominciamo la classifica

#5

Visualizzazione di IMG_2566.JPG

Markus Heitz

Fa parte della rosa dei miei autori preferiti. Ovviamente la mia collezione comprende anche anche la saga completa dei nani. Presto ve ne parlerò nella mia rubrica “Consigli di lettura”.

#4

Visualizzazione di IMG_2564.JPG

J.K. Rowling

Ovviamente non poteva mancare l’autrice più letta di tutti i tempi e che mi ha regalato molte ore splendide di letture e uno dei personaggi, secondo me, più belli della letteratura.

 

#3

Visualizzazione di IMG_2563.JPG

 

J.R.R. Tolkien

Il padre della letteratura fantasy occupa un posto d’onore nella mia libreria, le sue opere sono fonte di continua ispirazione per me.

#2

Visualizzazione di IMG_2565.JPG

Licia Troisi

La regina del fantasy italiano occupa molti dei miei scaffali vista la sua incredibile abilità di sfornare uno/due libri all’anno.

 

#1

Visualizzazione di IMG_2562.JPG

Weis & Hickman

And the winner is…… rullo di tamburi…. la magica coppia Weis & Hickman che ha sfornato tanti capolavori del fantasy classico. Forse le autrici più prolifere della storia :).

 

Allora che ne pensate? Quali sono gli autori più ricorrenti nelle vostre biblioteche? 🙂

Anima in Penna

Annunci

Libri per gli occhi

Bentrovati amici lettori,

eccomi di ritorno con la rubrica “Libri per gli occhi” dove vi presenterò i libri pubblicati in Italia, di prossima pubblicazione o pubblicati solo all’estero, che, oltre ad avere una bella trama, presentano delle splendide copertine. Sapete quanto sono fissata con le copertine quindi ho deciso di dedicare una speciale rubrica a loro, perchè bisogna ammettere che spesso la copertina fa il libro.

Per i romanzi che non sono ancora approdati in Italia non vi preoccupate tradurrò per voi la trama :).

Adesso, però, passiamo ai candidati di oggi:

 

#1

The house of Shattered wings mi ha stupito colpito per la scelta dei colori e le rifiniture dei disegni. Un trono diroccato, piume che cadono bruciando e Parigi in lontanza fanno già presagire una storia interessante nascosta tra le pagine di questo libro.

Risultati immagini per the house of the shattered wings

Autore: Aliette de Bodard

Titolo: The house of shattered wings

Casa editrice: Sperling & Kupfer, Pandora

Data di uscita in Italia: 20 agosto 2015

Trama

L’autrice pluripremiata Aliette de Bodard, ci racconta della guerra celeste a Parigi, la città della luce diventa lo scenario per cospirazioni e lotte di potere…

Alla fine del ventesimo secolo, le strade di Parigi sono piene di rovine infestate. La guerra dei grandi maghi ha lasciato una scia di devastazione. I Grandi Magazzini sono stati ridotti a cumuli di macerie, Notre-Dame è bruciata, e la Senna è diventata nero di cenere e macerie dei resti delle magie che hanno lacerato parte della città. Ma quelli che sono sopravvissuti ancora conservano il loro irrefrenabile appetito di novità e distrazione, e le grandi case si contendono ancora il dominio della grande capitale francese.

Casa Silverspires, una volta la più potente e temibile casata di Francia, ora si trova allo sbando. La sua magia è malata; il suo fondatore, Morningstar, è scomparso da decenni; e ora qualcuno nell’ombra inseguono la sua gente dentro le loro stesse mura.

All’interno della Casa, tre persone molto diverse devono unirsi: un angelo caduto, ingenua ma potente; un alchimista con una dipendenza autodistruttiva; e un giovane uomo pieno di risentimento che maneggia incantesimi di origine sconosciuta. Essi possono essere la salvezza di Silverspires, o gli artefici della sua rovina. E se Silverspires cade, forse cadrà anche la città stessa.

#2

Questa copertina è la dimostrazione che non sono solo i colori ad attrarre l’occhio umano. Questa immagine mi ha letteralmente colpita anche se è completamente bianca con qualche ombreggiatura. Trovo geniale l’idea del ramo che si intreccia con il titolo.

Risultati immagini per An Unkindness of Magicians

Autore: Kat Howard

Titolo: An unkindness of magicians

Data di uscita in America: 27 settembre 2017

Trama

C’è un oscuro segreto nascosto nel cuore di New York che affievolisce il potere dei maghi.

A New York, la magia controlla tutto. Ma il potere della magia sta svanendo. Nessuno sa cosa stia succedendo, eccetto Sydney, una giovane e rara maga, lei forse è l’unica persona in grado di fermare l’oscurità che minaccia la magia. Ma Sydney non vuole aiutare il sistema, vuole distruggerlo.

Sydney proviene dalla Casa delle Ombre, che controlla la magia con l’aiuto di sacrifici umani.

 

#3

Questa immagine mi ha colpito per la scelta dei colori e per i sentimenti che mi ha trasmesso. Tristezza, malinconia, nessun speranza. E’ incredibile come un’immagine riesca a trasmettere tanto! La pioggia che cade e l’effetto del titolo sono un colpo di classe.

Risultati immagini per ascendancy karry

Autore: Karry Thompson

Titolo: Ascendancy

Data di uscita in America: 30 novembre 2015

Trama

Non gli permetterò di controllarmi.

Ho mentito, ingannato e manipolato. Si potrebbe pensare che io avrei dovuto essere trattata con dignità e rispetto. Io sono quella che ha dovuto salvare l’umanità, giusto? Io sono quella con il potere di ripopolare questo mondo morente. Ma i cloni vogliono controllarmi, mi obbligano a dare alla luce dei figli più e più volte. E le mie figlie si troveranno ad affrontare lo stesso destino, a meno che non lo cambi.

Il mio risveglio in questo futuro avrebbe dovuto essere la possibilità di una nuova vita, invece promette solo una morte . Con Michael dalla mia parte, forse posso salvarci. Lui è l’unica persona di cui possa fidarmi.

Ho sentito voci di altri … Una società segreta è in crescita. La tensione sta salendo.

Una ribellione è imminente.

 

Fatemi sapere le vostre opinioni e quale copertina preferite :). Io personalmente sono innamorata della seconda. Voi?

Anima in Penna

Consigli di lettura 4 – Ragazzi e Ragazze 10-16 anni

Ciao amici lettori,

torna la rubrica che con cadenza puramente casuale vi consiglierà letture o vi darà suggerimenti per idee regalo.

Oggi vi voglio parlare di una saga adatta a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 10 e i 16 anni . Se amate le saghe fantasy non troppo classiche, ma capaci di coinvolgervi, questi romanzi sono per voi.

Risultati immagini per trudi canavan libri

Titolo del primo libro: La corporazione dei maghi

Titolo del secondo libro: La scuola dei maghi

Titolo del terzo libro: Il segreto dei maghi

Autrice: Trudi Canavan

Casa editrice: Nord

 

Trama del primo libro:

A Imardin è il giorno dell’Epurazione, l’appuntamento annuale durante il quale, su ordine del re, la Corporazione dei maghi scaccia dalla città vagabondi, mendicanti e tutti coloro che sono sospettati di procurarsi da vivere in modo criminoso. E, come ogni anno, gli abitanti dei quartieri poveri si radunano nella piazza del Nord, per protestare contro l’iniquo provvedimento, urlando la propria rabbia all’indirizzo del sovrano e lanciando sassi contro i maghi, i quali, però, essendo protetti da una barriera magica, ignorano altezzosamente quella rivolta. Tutto sembra svolgersi secondo un triste ma collaudato copione; poi, d’un tratto, una pietra manda in frantumi la protezione e ferisce un mago. Tra l’esultanza della folla e lo sgomento dei maghi, viene subito individuata la responsabile dell’incredibile gesto: è Sonea, una giovane orfana, che subito dopo fugge via, spaventata. Ma la Corporazione dei maghi non può permettere che qualcuno dotato di un simile potere sfugga al loro controllo e mette a soqquadro i bassifondi in cerca della ragazzina, per convincerla a unirsi a loro e a sottoporsi al necessario addestramento, in modo che impari a controllare la magia e non sia più un pericolo per se stessa e per chi le sta intorno. Tuttavia, all’interno della Corporazione, c’è anche chi trama per sfruttare Sonea e raggiungere così i suoi scopi malvagi…

Il primo libro di questa saga è stato pubblicato nel 2007, ma è ancora facilmente reperibile.

Allora ci sono diversi motivi per cui consiglio caldamente questa lettura:

  1. La trama della saga è davvero originale e ben studiata. Ci sono intrighi, misteri da risolvere, una scuola di magia e una travagliata storia d’amore, che tuttavia non è al centro del romanzo, ma arriva solo in un secondo momento.
  2. I personaggi sono davvero molti e ben studiati. Ci sono i buoni che sembrano cattivi e viceversa. Nulla può essere dato per scontato.
  3. I valori che questa saga insegna sono, secondo me, belli e attuali, come, ad esempio, il messaggio che non importano le tue origini, importano solo le tue azioni e le tue scelte. Nel libro infatti ci sono personaggi che arrivano da famiglie ricche e altri che vengono dai bassifondi.
  4. Inoltre secondo me i romanzi trattano molto bene il tema del bullismo. Questo è un argomento più che mai moderno e importante. La storia dimostra che è possibile uscire da queste situazioni difficili, ma non bisogna mai perdere la speranza e la fiducia in se stessi.
  5. Tra gli altri temi, sicuramente c’è anche la paura del diverso. Nella saga sono presenti anche persone che arrivano da altre parti del mondo, creato della Canavan, ed è bello vedere come l’autrice sia riuscita a gestire i rapporti tra popoli diversi. Sicuramente un tema molto attuale.
  6. La scrittura è scorrevole e adatta ad un pubblico di adolescenti.
  7. La scuola dei maghi è stato candidato nel 2002 come miglior romanzo fantasy e Il segreto dei maghi come miglior romanzo nel 2003.

Per chi divora libri velocemente come, sarà felice di sapere che questa saga ha avuto un seguito. Dopo la storia narrata nella prima trilogia, l’attenzione dell’autrice si sposta su un altro personaggio, e diversi anni dopo la storia raccontata nei primi libri.

Risultati immagini per trudi canavan libri

Personalmente ho trovato la seconda trilogia meno bella della prima, ma comunque godibile. Forse il problema è stato che oltre a essere cambiata l’ambientazione, la storia d’amore narrata in questi romanzi non poteva reggere il confronto con quella narrata nella prima trilogia.

Per concludere vi consiglio caldamente di leggere i primi tre libri e, in base alle sensazioni che vi hanno trasmesso, decidete voi se continuare la lettura.

Naturalmente rimango in attesa di un vostro parere.

Anima in penna

Ekho. Mondo specchio

Buongiorno amici lettori,

eccomi di ritorno con una recensione di un altro fumetto. Ve lo dicevo che quest’anno ero lanciata con le novità :).

Sto parlando di Ekho Mondo specchio.

Risultati immagini per ekho


Titolo
: Ekho. Mondo specchio. New York – Parigi

Autori: Arleston – Barbucci

Casa editrice: Bao

Data di pubblicazione volume unico: 4 dicembre 2014

Genere: Steampunk

Voto relativo al fumetto: 6,5

Voto relativo ai disegni: 8,5

Trama: Ekhö è un mondo speculare alla terra ci sono le nostre città, i nostri paesi, ma leggermente diversi. Non c’è elettricità, i draghi sostituiscono gli aerei di linea, vagoni della metropolitana sono sul dorso di grandi millepiedi. Ma la cosa più stupefacente sono i Preshaun che, a dispetto dell’aria dolce e coccolosa, sembrano tenere le redini di questo mondo… Formicola Grattugila e Yuri Podrov. Vicini di posto su un aereo 747, si ritrovano loro malgrado su ekhö. Dopo essere stati a New York e aver scoperto che il corpo di Formicola viene posseduto dallo spirito di una vecchia zia uccisa, i due si spostano a Parigi, Per sventare un complotto che mette in pericolo tutto l’impero francese.

 

La nuova opera si intitola Ekho – Il Mondo Specchio (Monde Miroir il titolo originale), e ha visto la luce in Francia pubblicata da Soleil lo scorso 13 marzo. Da noi, Bao non si è fatta pregare e ha dato l’annuncio: Ekho, per i disegni di Alessandro Barbucci e i testi di Christophe Arleston, uscirà a giugno.

 

L’inizio della storia è ambientato nella nostra realtà quotidiana e più precisamente all’interno di un aereo. Tra i passeggeri ci sono la splendida Formicola, ragazza decisamente sexy che studia arte e si dirige a New York per assistere a una mostra, e il suo vicino di sedile, l’impacciato Yuri. Ma proprio mentre l’aereo sta per atterrare accade qualcosa di inconsueto e non una catastrofe alla Lost. Una strana creatura che sembra uscita da una favola, infatti, si manifesta di fronte alla giovane facendo discorsi per lei incomprensibili. E come in un sogno, o in un incubo, a seconda dei punti di vista, lo stesso aereo si trasforma in una gigantesca creatura alata.

La stupita Formicola e lo sconvolto Yuri scoprono di essere a New York; ma non si tratta della metropoli che tutti conoscono. È una versione diversa della Grande Mela, più assimilabile a un universo fantasy. L’elettricità, per esempio, non esiste; i draghi sostituiscono gli aeroplani, i vagoni della metropolitana si trovano sul dorso di millepiedi giganti e così via. Non è una realtà parallela, come scoprirà Formicola, ma un luogo denominato Mondo Specchio; una dimensione speculare alla nostra, appunto, evolutasi in modo differente. L’amministrazione è appannaggio dei cosiddetti Preshaun, somiglianti a creature fatate e dotate di una logica comportamentale difficile da comprendere.

Passato il primo momento di smarrimento, Formicola si sforza di adattarsi e lo stesso fa, suo malgrado, Yuri. Tuttavia c’è da domandarsi: per quale ragione proprio loro sono finiti a Mondo Specchio? Che ruolo gioca la defunta zia di Formicola che di tanto in tanto possiede il suo corpo? Con una serie di intriganti misteri e divertenti vicissitudini, Arleston scrive una storia appassionante, sbizzarrendosi con personaggi ben caratterizzati: spogliarelliste che si sballano con saliva allucinogena di rospi; poliziotti farseschi; burocrati che impazziscono per il tè e così via. L’autore gioca con il cliché della ragazzina stile Alice finita in un contesto strampalato dosando sapientemente humour e colpi di scena. A tratti Ekho può anche far pensare a certe cose di Neil Gaiman e nel complesso l’opera è valida, sia per i testi sia per i dialoghi mai verbosi e ridondanti ma sorprendentemente vivaci.

Il volume è da tenere d’occhio pure per gli stupendi disegni di Alessandro Barbucci il cui stile è un riuscito mix di cartoon e vaghi influssi manga senza eccedere nella caricatura. Il suo non è un tratto realistico e vale soprattutto per gli esserini che popolano il Mondo Specchio perfetti per un libro illustrato; ma, lo ripeto, non sfocia mai nel cartoonesco propriamente detto. Inoltre, Barbucci riesce a rappresentare con bravura mozzafiato la voluttuosità maliziosa di Formicola e delle procaci stripper ed è capace di evocare un lieve, delicato erotismo che contribuisce a rendere ulteriormente interessante il libro. Un altro punto di forza è rappresentato dagli sfondi e dalle incredibili, minuziose architetture della New York fantasy immaginata da Arleston e già solo questo elemento fa di Ekho un’opera da prendere in considerazione. Il tutto è poi valorizzato da un suggestivo bianco e nero.

Potendo riassumere in immagini per fervi rendere l’idea nel Teaser 2 francese del fumetto sono racchiuse le parti interessarti del fumetto.

Nel Teaser 1 tutto quello che non ho apprezzato:

 

Per concludere se siete alla ricerca di un fumetto leggero e divertente ve lo consiglio e attendo con ansia le vostre opinioni!!

Anima in penna

Dai libri ai film – Fallen

Ciao amici lettori,

oggi ho deciso di rispolverare la rubrica “dai libri ai film”. So che è da un po’ che non vi parlo di pellicole tratte da libri, ma questa settimana mi è capitato di vedere Fallen e avevo voglia di parlarne.

Vi ricordate la mia classificazione dei film tratti dai libri?

1 chi già ha letto il libro rimane soddisfatto dalla fedeltà e dell’accuratezza del film;

2 chi ha letto il libro nonostante il film non sia completamente fedele rimane comunque soddisfatto;

3 chi ha letto il libro rimane deluso dal film;

4 chi non ha letto il libro viene invogliato dal film a leggerlo;

5 chi non ha letto il libro non viene invogliato dal film a leggerlo.

 

Fallen rientra nel terzo gruppo.
Risultati immagini per fallen filmRisultati immagini per fallen libro

 

 

TRAMA

In seguito a un tragico e misterioso incidente, Lucinda è stata rinchiusa a SwordEtCross, un istituto a metà fra il collegio e il riformatorio. Nell’incidente un suo amico è morto. Lei non ricorda molto di quella terribile notte, ma la sua ricostruzione dei fatti non convince la polizia. La vita nella nuova scuola è difficile: il senso di colpa non le lascia respiro, proprio come le telecamere che registrano ogni singolo istante della sua giornata. E tutti gli altri ragazzi, con cui è più facile litigare che fare amicizia, sembrano avere alle spalle un passato spiacevole, se non spaventoso. Tutto cambia quando Luce incontra Daniel. Misterioso e altero, prima sembra far di tutto per tenerla a distanza, ma poi è lui a correre in suo aiuto, e a salvarle la vita, quando le ombre scure che Luce vede in seguito all’incidente le si stringono intorno. Luce, attratta da Daniel come una falena dalla fiamma di una candela, scava nel suo passato e scopre che standogli vicino, proprio come una falena, rischia di rimanere uccisa: perché Daniel è un angelo caduto, condannato a innamorarsi di lei ogni diciassette anni, solo per vederla morire ogni volta… Insieme, i due ragazzi sfideranno i demoni che tormentano Luce, e cercheranno la redenzione.

Ecco a voi il trailer del film

 

Per chi se lo fosse perso, qui potete trovare il mio articolo dove vi parlo della saga di Fallen:

https://ilaylaura.wordpress.com/2017/01/23/consigli-di-lettura-3-ragazze-11-15-anni/

 

Prima di tutto, premetto che non mi ricordo esattamente ogni passaggio del libro perché l’ho letto davvero tanto tempo fa.

Molte scene del film mi sono parse stravolgere alcune parti del libro, ma, data la mia memoria, potrei sbagliarmi.

Allora, partiamo dagli attori.

Li ho trovati quasi tutti in linea con il libro e, anche se me li ero magari immaginati diversi, devo dire che non sono rimasta delusa, tranne che per un personaggio.

L’unica attrice che davvero non mi è piaciuta è la protagonista. A mio parere non aveva la giusta espressività per la parte. La storia, praticamente ruota attorno a lei, alle ombre che la tormentano e alle visioni del passato. Il volto dell’attrice doveva essere in grado di trasmettere un ampissimo spettro di emozioni e così purtroppo non è stato. E forse questo è uno dei motivi per cui questo film non mi ha entusiasmato.

Altro aspetto negativo è stato che ho trovato la rappresentazione cinematografica di Fallen davvero piatta. Lo spettatore non viene travolto da questa storia, ma è come se stesse osservando un quadro. Gli spunti della saga sono molti, come anche i colpi di scena, ma purtroppo il film non li ha saputi interpretare e trasmettere nel modo giusto.

A mio parere il regista e gli sceneggiatori hanno cercato di attingere molto dal film di Twilight, forse per emularne il successo, ma purtroppo non è detto che imitando un film del genere si riesca a replicarne i risultati. Le musiche ricordavano molto quelle della saga dei vampiri e anche alcune inquadrature, ma stop. Tutti finiva lì. Molte riprese, come ad esempio quella dove Daniel la salva dall’incendio, le ho trovate davvero terribili. Il tutto poteva venire reso molto meglio, come anche la ripresa di lei che va in moto, l’ho trovata davvero ridicola.

Quindi facciamo la somma, gli attori quasi tutti promossi, tranne la protagonista, riprese mediocri e una storia piatta. Come potete immaginare non sono stata contenta. Secondo me si poteva ottenere una buona pellicola senza molto sforzo.

Per concludere con un aneddoto divertente, per l’ennesima volta sono rimasta traumatizzata dalla pronuncia americana dei nomi dei protagonisti. Mi era già successo con Hunger Game, quando scoprii che la corretta pronuncia di Peeta era Pita. Questa volta sono rimasta pietrificata dallo scoprire che Luce, si pronuncia in realtà Lus. Oddio. Perché devo subire certi shock??

Quindi secondo me Fallen non è un film che mi sento di consigliarvi, soprattutto se avete apprezzato il libro. Le riprese della pellicola tratta dal secondo libro della saga. Torment, sono già cominciate, ma dovrò decidere se arrischiarmi a guardarla quando uscirà. Vedremo!

Come sempre, fatemi sapere le vostre impressioni!

Anima in penna