Shadowhunters – Signora della mezzanotte

Buongiorno amici lettori,

Oggi vi parlo di una saga ormai nota a tutti gli amanti del genere fantasy:

 

Titolo: Shadowhunters Dark Artifices, Signora della Mezzanotte

Autore: Cassandra Clare

Data di pubblicazione: 8 marzo 2016

Genere: Urban Fantasy

Voto relativo al libro: 7,5

Voto relativo alla copertina: 7

Trama: Los Angeles 2012. Sono passati cinque anni, ma Emma non ha mai smesso di cercare coloro che hanno distrutto la sua famiglia e, quando si rende conto che l’unico modo per arrivare ai colpevoli è quello di allearsi con le fate, da anni in lotta con gli shadowhunters, non si tira indietro. È una partita molto pericolosa, ma Emma, insieme a Julian, suo migliore amico e parabatai, ha tutte le intenzioni di giocarla fino in fondo. Inizia così una corsa contro il tempo, un’indagine ricca di colpi di scena, dove i bluff e i doppi giochi non mancano e i sentimenti più profondi sono messi a dura prova. Compreso quello che lega Emma e Julian, forse di natura diversa rispetto a quel legame puro, unico e indissolubile che dovrebbe unire due parabatai: un sentimento che la Legge non accetta.

 

Cassandra Clare ritorna nelle librerie con una nuova saga ambientata nel mondo urban fantasy di shadowhunters, abitato da demoni, licantropi, stregoni, fate e dai cacciatori di demoni.

La saga precedente, “Gli strumenti mortali”, che conta ben sei libri, aveva detto addio ai vecchi protagonisti per introdurre quelli che sono diventati i nuovi personaggi principali di “Signora della Mezzanotte”.

Emma e Julian, cinque anni dopo le vicende narrate in “Città del fuoco celeste”, sono diventati parabatai e sono riusciti nell’intento di tenere unita la famiglia.

Tuttavia i fragili equilibri che sono riusciti a creare in questi anni vengono scossi da strani eventi che iniziano a verificarsi nella loro città. Omicidi e incantesimi oscuri coinvolgeranno shadowhunters e nascosti in un’indagine che metterà a dura prova tutti i legami.

Amicizia e amore si mescoleranno fino a rendere i propri confini flebili e indistinti.

L’arma segreta di Cassandra Clare è quella di saper sempre inserire nei propri libri una storia d’amore impossibile e travagliata che sicuramente genererà nel lettore il desiderio di scoprire come andrà a finire, e se i protagonisti avranno il tanto agognato lieto fine.

La trama è ben studiata e strutturata e non presenta lacune. Ogni pezzo del puzzle, collezionato durante la lettura, viene motivato e si incastra a perfezione nello schema generale.

Forse la storia non presenta elementi innovativi rispetto alla precedente saga, in quanto le dinamiche proposte sono pressoché le stesse, ma la narrazione è coinvolgente e accompagna il lettore piacevolmente durante tutta la lettura. Tuttavia devo ammettere che ci sono momenti in cui la trama langue e annoia.

Altro elemento importante sono le tematiche trattate che sono fortemente attuali. Ad esempio il tema dell’omosessualità, e della conseguente omofobia, è il linea con quanto accade nella realtà dei giorni nostri.

Il tema dei fratelli maggiori che crescono quelli minori viene trattato con maestria e accuratezza. I sentimenti descritti sono profondi e realistici.

E’ un libro che può essere letto a diversi livelli e a diverse età.

Infine, sebbene “Signora della Mezzanotte” sia il primo volume di una nuova saga, sorge spontanea la domanda se un neofita del mondo shadowhunters possa avvicinarsi alla storia partendo da questo libro

La risposta non è semplice, tuttavia è affermativa. Da una parte il libro è pieno di riferimenti alla saga precedente, ma dall’altra parte, essendo cambiati i protagonisti, è come se l’universo ricominciasse da capo.

Di conseguenza i continui flashback fanno comprendere meglio ai nuovi lettori i legami tra i vari personaggi e, allo stesso tempo, fanno apprezzare ai fan di vecchia data i continui riferimenti alla saga tanto amata.

Per concludere, a quest’ultimi, l’autrice ha voluto fare un ulteriore regalo inserendo, alla fine del libro, un racconto completamente inedito dove ritornano tutti i personaggi de “Gli strumenti mortali”.

Infine la copertina. Niente di eccezionale, come al solito più i libri diventano famosi meno impegno c’è per rendere allettanti le copertine.

Attendo con ansia le vostre opinioni!!

Anima in penna

Annunci

2 pensieri riguardo “Shadowhunters – Signora della mezzanotte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...