La moglie del califfo

Buongiorno amici lettori,

oggi vi parlo di un libro che ho amato profondamente:

 

Titolo: La moglie del califfo

Autore: Renèe Ahdieh

Data di pubblicazione: 4 febbraio 2016

Genere: fantasy YA

Voto relativo al libro: 9

Voto relativo alla copertina: 7

Trama: Al calar del sole sul regno di Khalid, spietato califfo diciottenne del Khorasan, la morte fa visita a una famiglia della zona. Ogni notte, infatti, il giovane tiranno si unisce in matrimonio con una ragazza del luogo e poi la fa uccidere dopo aver consumato le nozze, prima che arrivi il nuovo giorno. Ecco perché tutti restano sorpresi quando la sedicenne Shahrzad si offre volontaria per andare in sposa a Khalid. In realtà, ha un astuto piano per spezzare quest’angosciosa catena di terrore, restando in vita e vendicando la morte della sua migliore amica e di tante altre fanciulle sacrificate ai capricci del califfo. La sua intelligenza e forza di volontà la porteranno a superare la notte, ma pian piano anche lei cadrà in trappola finirà per innamorarsi proprio di Khalid, che in realtà è molto diverso da come appare ai suoi sudditi. E Shahrzad scoprirà anche che la tragica sorte delle ragazze non è stata voluta dal principe. Per lei ora è fondamentale svelare la vera ragione del loro assurdo sacrificio per interrompere una volta per tutte questo ciclo che sembra inarrestabile.

 

Che dire questo libro è semplicemente perfetto, magnifico…

La storia, i personaggi, l’ambientazione… ho adorato tutto.

Allora partiamo dicendo che la storia riprende un po’ in linea generale la trama del libro “le mille e una notte”.

Quindi abbiamo il califfo che uccide una moglie ogni notte e la fanciulla che lo incanta con le proprie storie. Ovviamente la trama è stata modificata e arricchita.

Shahrzad è una ragazza forte, determinata e sa quello che vuole. E’ mossa da rabbia e risentimento ed è pronta ad usare tutte le sue armi per raggiungere il suo obiettivo.

Khalid è una persona fredda e calcolatrice non lascia trapelare le proprie emozioni e non lascia che nessuno si avvicini troppo a lui. Il suo cuore ha subito molto dolore ed è costretto a mantenere un grosso segreto.

Sono circondati da persone che li amano intensamente e che farebbero di tutto per loro.

Questa storia  ci permette di conoscere a poco a poco l’animo profondo dei due protagonisti mentre siamo immersi nei meravigliosi panorami orientali. L’autrice è bravissima a descrivere questi ambienti così diversi da quelli a cui siamo abituati. Narra nel dettaglio dei cibi e dei vestiti oltre che della natura del luogo. Anche le storie che Shahrzad racconta a Khalid sono molto diverse dalle nostre ed è un piacevole leggerle.

Il monte calamita è una storia bellissima, dove anche i termini arabi che vengono usati sono stupendi, come alcuni che significano “sei il mio mondo”.

In alcuni momenti mi sembrava di venire catapultata in un mondo di seta e di tavoli imbandite con mandorle salate, pane armeno, rose e gioielli.

La scrittura è scorrevole e accattivante e ci fa innamorare dei personaggi e dell’ambientazione. Trovo che il personaggio di Shahrzad sia stupendo e credibile. Forte e indipendente capace di incantare tutti.

La storia d’amore è coinvolgente e lascia il lettore con il fiato sospeso e con la voglia di sapere come andrà a finire. I segreti vengono mantenuti con abilità e svelati al momento giusto.

Le parti migliori del libro erano quelle narrate dal punto di vista di Shahrzad, le altre erano un po’ meno entusiasmanti. Inoltre la magia riveste un ruolo solo secondario, ma comunque importante. E’ una magia un po’ diversa dalla nostra, ma non per questo meno interessante.

Alcuni momenti fanno battere forte il cuore del lettore e altri rallentare in attesa di sapere come si risolverà la situazione.

Non vedo l’ora di leggere il secondo e ultimo libro della duologia.

Infine parliamo della copertina. Non posso dire che non sia originale e che non rispecchi appieno il libro, solo che secondo me non gli rende appieno giustizia e non invoglia il lettore a fermarsi, a prendere in mano il libro e a leggere la trama. Per fortuna non mi sono fatta scoraggiare.

Vi consiglio inoltre di visitare il sito della scrittrice perchè è davvero carino.

Per concludere vi riporto nel seguito la copertina e la trama del secondo volume che uscirà presto in inglese, nella speranza che raggiunga presto anche l’Italia.

 

rosecover-242x365

TRAMA TRADOTTA DA ANIMA IN PENNA

Sono circondata dal deserto. Un ospite, in una prigione di sabbia e sole. La mia famiglia è qui. E io non so di chi mi posso fidare.

In una terra sull’orlo della guerra, Shahrzad è stata strappata dall’amore del marito Khalid, il califfo of Khorasan. Lei una volta credeva che lui fosse un mostro, ma i sui segreti hanno rivelato un uomo tormentato da sensi di colpa che potrebbero tenerli separati per sempre. Riunita alla sua famiglia – che ha trovato un rifugio tra i nemici di Khalid – e al suo amore di infanzia Tariq, lei dovrebbe essere felice. Tariq, però, adesso comanda un esercito con lo scopo di distruggere l’impero di Khalid. Shahrzad è una prigioniera in bilico tra l’amore per le persone che ama. Lei si rifiuta di essere una semplice pedina e per questo escogita un piano.

Mentre suo padre, Jahandar, continua a giocare con forze magiche che non riesce ancora a comprendere bene, Shahrzad cerca di scoprire  i propri poteri che sono rimasti dormienti dentro di lei. Con l’aiuto di un vecchio tappeto a brandelli e un giovane uomo irrequieto, ma saggio, Shahrzad tenterà di risolvere la situazione e di riunirsi con il suo unico vero amore.

 

Mi raccomando leggetelo e fatemi sapere le vostre opinioni!

Anima in penna

Annunci

5 pensieri riguardo “La moglie del califfo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...