Le ali della vita

Buongiorno amici lettori,

oggi vi parlo di un libro scritto da un’autrice che amo molto e di recente pubblicazione. Se non avete letto il suo primo capolavoro “Il linguaggio segreto dei fiori” vi consiglio caldamente di colmare questa lacuna! Oggi vi parlo del suo secondo libro.

 

Titolo: Le ali della vita

Autore: Vanessa Diffenbaugh

Data di pubblicazione: 4 maggio 2015

Genere: Romanzo

Voto relativo al libro: 8

Voto relativo alla copertina: 8

Trama: È notte e la nebbia è illuminata a tratti dai fari delle macchine che sfrecciano accanto a lei. Letty si asciuga l’ennesima lacrima e preme ancora più forte il piede sull’acceleratore. Deve correre il più lontano possibile, fuggire da tutti i suoi sbagli, è la cosa migliore per tutti. Perché la sua vita è stata difficile, ha inanellato una serie di errori uno dietro l’altro e adesso tutte le sue paure sono tornate a tormentarla, senza lasciarle una via di scampo. Intanto, ormai molte miglia lontano, i suoi due figli, Alex e la piccola Luna, stanno dormendo serenamente. Non sanno che la mamma li ha lasciati da soli nel loro letto, schiacciata dal terrore di non essere una buona madre. Convinta che senza di lei Alex e Luna saranno più felici. Quando Alex si sveglia e si accorge che Letty non c’è più, capisce che non deve farsi prendere dal panico. Deve occuparsi della sorellina e seguire le regole. Perché Alex ha quindici anni ed è solo un ragazzino, ma è dovuto crescere in fretta per aiutare sua madre Letty e i suoi occhi troppo spesso tristi. A volte guarda verso il cielo e sogna di volare via, in un posto dove l’azzurro del cielo li possa di nuovo colorare di felicità. La sua passione sono la matematica e lo studio delle rotte migratorie degli uccelli. Da loro ha imparato che non importa quanto voli lontano, c’è sempre un modo per tornare a casa. Alex sa che deve trovare il modo di far tornare anche la sua mamma.

 

Questa volta comincio parlandovi della copertina, è carina anche se non rispecchia per niente il libro, ma ha una peculiarità tipica dei libri pubblicati da questa autrice: non c’è una sola copertina, ma ben quattro. In ogni copertina la ragazza dell’immagine tiene in mano un oggetto diverso e ognuno con un suo significato:

Lucchetto: fedeltà

Cuore: amore

Farfalla: libertà

Gabbia: coraggio di cambiare.

Credo che sia un’idea davvero originale!

 

Passiamo adesso alla storia.

Come per il primo libro, la storia è bella, ma davvero sofferta. Nei libri di Vanessa la felicità non è a portata di mano. Bisogna faticare e sudare per ottenerla. Lei ci racconta di vite difficili, di sbagli enormi, di conseguenze e di redenzione.

La famiglia, l’amicizia, l’amore sono i temi che vengono trattati con uno sfondo davvero fuori dal comune. I due argomenti principali e davvero delicati che vengono trattati sono: l’immigrazioni negli Stati Unita d’America dagli altri Paesi Americani meno fortunati, e le ragazze madri.

In America il tema delle ragazze madri è molto sentito, in quanto molto diffuso e in questo libro trovo che venga trattato davvero magnificamente. Le donne che hanno avuto figli troppo presto raccontano di come hanno dovuto abbandonare i propri sogni, fare scelte difficili, crescere in fretta, rimediare a sbagli enormi…

La storia di questa donna, Letty, che non ha mai imparato a fare la madre e che coi suoi figli ha fatto innumerevoli errori, ma che tenta con tutte le sue forze di diventare una donna e una madre migliore, è davvero il cuore del libro.

E’ una storia di errori, ma anche di redenzione e di seconde opportunità.

Si può osservare questa realtà anche attraverso gli occhi delle nuove generazioni, figli di ragazze madri, figli non desiderati, ragazzi che hanno dovuto imparare a crescere da soli e a farsi largo solo con le loro forze in un mondo duro e difficile.

Una generazione che non vuole ripetere gli errori dei propri genitori, ma che, senza un’adeguata guida, rischiano di commetterne altri.

Infine la storia riprende anche il tema degli immigrati, di coloro che guardano agli Stati Uniti d’America come all’ancora di salvezza per tutti i loro problemi (lavoro, sanità…), ma vengono costantemente respinti da questo mondo di speranza per la sola colpa di essere nati dalla parte sbagliata del paese.

Quelli che riescono a passare il confine devono lottare tutta la vita per non essere espulsi, per trovare un lavoro, ma non vengono mai completamente accettati.

Questi temi fanno da sfondo a dei personaggi davvero ben sviluppati e caratterizzati. E’ difficile, nonostante tutti gli errori che commettono, non immedesimarsi in loro. Speri, per tutta la durata del libro che le cose riescano a mettersi per il meglio anche se le sfide e gli ostacoli sembrano infiniti e insormontabili.

Se volete leggere un libro fuori dal comune e davvero profondo ve lo consiglio caldamente. Quelle di Vanessa sono storie che sebbene graffino l’anima, ci arricchiscono e ci permettono di vedere il mondo con occhi nuovi.

Leggete e fatemi sapere!!!

Anima in penna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...