La colonia sommersa

Buona sera tutti,

eccomi di nuovo tra voi con una nuova recensione. Questo è un periodo di intensa lettura quindi questo blog ospiterà una carrellata di recensioni come non la si era mai vista 🙂

Oggi parliamo di:

 

Titolo: La colonia sommersa

Autore: Kat Falls

Data di pubblicazione: 6 settembre 2012

Genere: Fantascienza

Voto relativo al libro: 8,5

Voto relativo alla copertina di anima in penna: 8,5

Trama: Ty Towson ha quindici anni, ed è il primo tra i pionieri a essere nato e cresciuto in una delle colonie sommerse. Il suo è un mondo post-apocalittico, quasi totalmente ricoperto dall’acqua. Il genere umano si è in gran parte trasferito negli sconfinati abissi oceanici, dove le case hanno la forma di gigantesche meduse attorno alle quali si estendono grandi coltivazioni sottomarine; gli uomini, la cui pelle emana uno strano bagliore, si nutrono di piccoli pesci luminescenti, hanno riserve di ossigeno liquido per respirare e si spostano a bordo di mantascafi, tra i riverberi color smeraldo emessi dai terribili squali lanterna. Ma in questo universo alla rovescia, è l’incontro con Gemma, una giovane abitante delle terre emerse, a cambiare la vita di Ty. Lei è scesa nelle profondità marine alla ricerca del fratello scomparso, e proprio mentre lui si offre di aiutarla, al ragazzo viene dato l’incarico da parte della Lega delle colonie sommerse di sgominare una banda di pirati che, a bordo del sottomarino Specter, sta mettendo in pericolo il suo mondo. Insieme i due dovranno avventurarsi in città remote, alla scoperta di oscuri segreti che nemmeno il buio dell’oceano riuscirà a tenere nascosti.

 

Partiamo dalla copertina. Davvero stupenda!!! L’ho vista in libreria e ne sono rimasta affascinata. L’uso dei colori e l’immagine che ricorda una medusa e di conseguenza le case dei coloni del libro sono a dir poco splendidi. Tutto ricorda il mare e il movimento sinuoso delle onde. E’ adattissima al contenuto del libro.

Adesso parliamo del storia.

Che dire, è una storia davvero bella. Mi ha stupito leggere che questo libro è stato pubblicato nel 2012 e che fino ad oggi non ne avessi ancora sentito parlare in nessun blog. Nessuno fino ad adesso si è accorto delle enormi potenzialità di questo libro? Il mondo creato dalla Falls è bello e ben studiato. Gli uomini dopo l’innalzamento del livello del mare non hanno più terra da coltivare e per poter sopravvivere alcuni di loro decidono di andare a vivere in fondo al mare. L’idea dell’ossigeno liquido, delle case a forma di medusa e soprattutto dei doni oscuri sono a dir poco originali e ben studiati. Al lettore non viene mai in mente come una cosa possa essere fattibile o meno perchè l’autrice previene i dubbi dei suoi lettori. In molte parti sembra quasi che la Falls abbia studiato a lungo il mare e i suoi abitanti per poter fare delle descrizioni così approfondite.

Passiamo ai personaggi:

Ty: è uno splendido protagonista, ben riuscito e studiato. E’ profondo e si preoccupa molto degli altri a partire dalla sua sorellina per passare a tutti i coloni. Lui vuole a tutti i costi essere una persona normale con il suo appezzamento di terra, ma non riesce a comprendere che il suo dono lo rende speciale e non anormale. E’ maturo per la sua età e sa cavarsela bene in ogni difficoltà, riuscendo a valutare con lucidità ogni situazione. E’ uno dei primi a essere nato e vissuto in fondo al mare e questo provoca in lui l’istinto di chiudersi a riccio per non soffrire delle battutine dei superni.

Gemma: è impulsiva, e questo è il principale punto di scontro con Ty, ma è anche molto intelligente e determinata. Sa quello che vuole e fa di tutto per ottenerlo. E’ alla costante ricerca di una famiglia e allo stesso tempo vuole conquistarsi la sua indipendenza. A contrario degli altri “superni” guarda con occhi meravigliati il nuovo insediamento marino e vuole sempre saperne di più.

Fantasma e Doc sono altri due personaggi davvero ben studiati e credibili. Sono la dimostrazione che non bisogna mai fermarsi alle apparenze.

Fin dalle prime pagine ci si ritrova immersi in un nuovo mondo di cui non si può più fare a meno. La storia è coinvolgente, senza momenti morti e la scrittura è scorrevole e accattivante.

Sebbene io ricerchi spesso storie auto-conclusive devo ammettere che dopo aver letto l’ultima pagina di questo libro, ho avuto davvero il desiderio che si trattasse di una saga e di poter rimanere ancora a nuotare un questo nuovo mondo.

Ve lo stra-consiglio e spero davvero che l’autrice ci allieti con qualche altra nuova storia!!

Anima in penna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...