Anteprima

Buongiorno amici lettori,

ritorna la rubrica anteprime con un sacco di nuove letture interessanti. Ho già segnato nella mia lista alcuni di questi libri e sono felice di constatare che alcuni sono scritti da autori italiani.


Titolo: Cancella il giorno che mi hai incontrato (Bad Romeo #1)
Autrice: Leisa Rayven
Data di pubblicazione provvisoria: 26 Febbraio 2015
TRAMA
Cassandra e Ethan. Quando sono sul palco insieme, a nessuno sfugge l’attrazione e la potente alchimia che si sprigiona tra loro appena si sfiorano o si guardano negli occhi. Una passione che toglie il respiro, davanti alla quale è impossibile restare indifferenti. Tanto che all’Accademia d’Arte di New York vengono scelti come protagonisti per lo spettacolo di fine anno, Romeo e Giulietta, la storia d’amore più famosa di tutti i tempi. Però, una volta calato il sipario e smessi gli abiti di scena, il rapporto tra Ethan e Cassandra si rivela complicato e ingestibile. Lei è la classica brava studentessa, timida, ingenua e sempre pronta ad assecondare il prossimo pur di farsi accettare. Ethan invece è bello e dannato, con un volto da angelo ribelle a cui nessuna ragazza può resistere. Lasciarsi sembra l’unica soluzione per continuare a sopravvivere, anche se il dolore è devastante, soprattutto per Cassandra. Rimasta sola a New York deve ricominciare da zero partendo proprio da se stessa e dal suo cuore tradito. Mentre Ethan, baciato dal successo, è in tournée in giro per l’Europa. Anni dopo, scritturati di nuovo per interpretare una coppia di amanti, Cassandra e Ethan si ritrovano sul palco ad affrontare i demoni del loro passato e il fuoco di quella passione che, nonostante il tempo, non ha mai smesso di ardere. Ma può un amore così intenso e lacerante finire davvero?
amethist
Titolo: Amethyst (Amethyst #1)
Autrice: Silvia Castellano
Data di pubblicazione: 12 Settembre 2014
TRAMA
Angel Watson è una normale sedicenne. Almeno così credeva prima di conoscere e innamorarsi di Josh Cohen, metà vampiro metà licantropo e terribilmente affascinante. Da quel giorno, la sua vita cambia completamente: scopre che una profezia parla di lei e che il re dei vampiri vuole il suo sangue e la sua morte. Mentre cominciano a manifestarsi sintomi di una metamorfosi fisica, segno dell’avvento della profezia, Angel si rende conto che anche Aaron, fratello di Josh, è innamorato di lei. O almeno così sembra, perché il ragazzo non ha ancora dimenticato il suo primo amore Catherine. Tra dubbi, inganni, pericoli e segreti di famiglia, saranno tanti i tasselli del puzzle che Angel dovrà mettere insieme per avvicinarsi alla verità e al compimento del suo destino. Perché lei è speciale. Lei è l’Ametista.
000471642
Titolo: Il giardino degli aranci, Il mondo di nebbia
Autrori: Ilaria Pasqua
Data di pubblicazione:  14 Maggio 2014
TRAMA
A Malfenn, piccolo paesino del Trentino, arriva un’estate la quindicenne Leonor insieme al padre. Tre mesi prima, nei boschi circostanti l’Overlake Hotel – di proprietà del nonno Josef –, durante un’escursione è scomparsa sua madre, Sarah, ormai ritenuta morta in un incidente, anche se il corpo non è mai stato ritrovato. Mentre il padre non si è rassegnato e ogni notte torna nel bosco a cercare la moglie, Leonor si limita a lasciar trascorrere il tempo intrappolata nel dolore e nei ricordi. Sino a quando non incontra Abel, il bambino con cui giocava da piccola nelle lunghe estati trascorse dal nonno. Ora Abel ha diciassette anni, la fama di duro, e si occupa della piscina e del giardino dell’albergo. Per molti anni ha vissuto confinato in collegio o in una baita in alta montagna, qualcuno dice per il suo cattivo carattere, qualcuno per una misteriosa malattia. Mentre i due ragazzi cominciano ad avvicinarsi, nei boschi di Malfenn fa la sua comparsa una misteriosa bestia assassina. Dopo che due donne sono state sbranate, si comprende che chi uccide è un essere mostruoso: un lupo mannaro, ed è forse lo stesso lupo mannaro responsabile della scomparsa della madre di Leonor. E se il mostro fosse proprio Abel, che non riesce più a trattenere gli attacchi di furia che lo trasformano – letteralmente – in un’altra persona? Per Leonor, che si è accorta di amarlo, comincia così una disperata corsa contro il tempo per salvarlo. Una corsa che durerà dodici giorni…
5913034

Titolo: Buona notte amore mio
Autrice: Daniela Volonté
Data di pubblicazione: 8 gennaio 2015
TRAMA
Valentina Harrison lavora come assistente in un’agenzia pubblicitaria a Milano, con sedi in tutto il mondo. È molto intelligente ma per il suo aspetto poco appariscente passa spesso inosservata: non ha una particolare passione per i vestiti, i tacchi, le borse… Lo shopping in generale e, pur amando Milano, preferisce vivere in un paesino di provincia, nella cui tranquillità si abbandona al piacere della lettura. James Spencer, affascinante e snob, vive invece negli Stati Uniti. Quando un problema mette in crisi l’agenzia, e James viene convocato a Milano per risolverlo, i due si conoscono e si trovano a lavorare a stretto contatto. Il loro primo incontro è pessimo: lui è il tipico uomo colpito soprattutto dall’aspetto fisico di una donna, e quello di Valentina lo lascia semplicemente allibito. Lei se ne accorge e ne è al tempo stesso ferita e irritata. Lui è burbero, spesso le si rivolge con poco garbo. Lei è posata, gentile, calma, attenta ai piccoli gesti. Eppure sin da subito cade vittima del suo fascino… Ma l’obiettivo di James è quello di salvare l’agenzia dai guai in cui versa: una volta capito che Valentina è brava, decide di coinvolgerla nel suo lavoro. E la collaborazione forzata farà assumere al loro rapporto sfumature davvero inaspettate…
Cosa ne pensate? C’è qualcosa che ispira anche a voi?
Anima in penna
Annunci

Gens Arcana

Buona sera tutti,

eccomi di nuovo tra voi con una nuova recensione.

Questa volta vi parlo di un libro che ho finito di leggere da poco scritto da un’autrice italiana. Il libro è:

 

Titolo: Gens Arcana

Autore: Cecilia Randall

Data di pubblicazione: 19 ottobre 2010

Genere: Fantasy

Voto relativo al libro: 7

Voto relativo alla copertina di anima in penna: 8,5

Trama: Firenze, 1478. Valiano de’ Nieri è discendente di una delle più antiche e nobili famiglie italiane di Arcani. Essere Arcano significa poter invocare la quinta essentia, il quinto elemento di Natura capace di combinarsi con gli altri quattro – Aria, Acqua, Terra e Fuoco – e di governarli. Il potere arcano è immenso e può determinare le sorti dell’umanità intera: per questo si tramanda solo attraverso il lignaggio del sangue e va protetto e tenuto segreto. Ma Valiano ha rifiutato i suoi poteri e la sua “predestinazione”, è fuggito e cerca di vivere normalmente lavorando come apprendista liutaio. Quando però suo padre Bonconte muore in circostanze misteriose e il suo amato fratello Angelo viene rapito, Valiano capisce di non potersi più sottrarre al proprio destino: il machiavellico cugino Folco de’ Nieri sta scalando il potere all’interno della famiglia e, pur di realizzare la sua ambizione, è pronto a sfruttare una conoscenza proibita – e Valiano deve fermarlo. Sullo sfondo della magnifica Firenze di Lorenzo de’ Medici, le gesta arcane si mescolano a quelle della congiura dei Pazzi in un vortice a cui nulla e nessuno potrà sottrarsi…

 

Partiamo dalla copertina. Paolo Barbieri non sbaglia mai. E’ riuscito a rappresentare magnificamente una delle immagini più complesse del libro e ha deciso di raffigurare, non il personaggio principale della storia, ma sicuramente quello più interessante e lo sfondo cupo e sfocato rispecchia in pieno gli animi e l’ambientazione del libro.

Adesso parliamo del soria.

Innanzitutto voglio premettere che reputo la Randall una grandissima scrittrice. I suoi libri sono studiati, pensati, ragionati. Si vede che le sue storie sono già completamente formate nella sua mente quando mette i suoi pensieri nero su bianco. I personaggi e le loro scelte sono quasi sempre credibili.

Passiamo ai personaggi:

Valiano: erede si una pesante eredità, che decide di abbandonare tutto per vivere una vita normale anche se dentro di lui scorre puro sangue di arcano. Diciamo che guardando la storia nel suo complesso spende la maggior parte della sua vita per allontanarsi dalla sua famiglia e dal futuro già scritto per lui, per tornarci alla fine del libro. La sua storia è piena di colpi di fortuna. Non ha mai studiato per diventare un arcano, ma le magie gli riescono sempre.

Manente: è il personaggio più riuscito del libro. Dentro di lui convivono due entità e la sua vita è appesa a un filo. E’ una persona forte e determinata, ma dentro di lui c’è un animo buono bisognoso di affetto. Le difficoltà hanno temprato il suo fisico e il suo animo. Ha difficoltà a legarsi, ma alla fine rischia anche la vita per i suoi amici. Una delle scene più belle del libro riguardano il suo rapporto con l’elementare della terra.

Selvaggia: è un bel personaggio anche se si butta un po’ troppo nella mischia contando le sue capacità, ma considerando che salva la vita a tutti un po’ di volte la possiamo accettare. E’ una ragazza cresciuta per strada, ma che sa cavarsela e sa lottare per le persone che ama.

Della storia, mi piace come gli eventi fantasy si amalgamino con la storia vera di Firenze. Si vede che la Randall ha studiato Firenze nei minimi particolari prima di scrivere questo libro. A partire dagli eventi per arrivare ai vestiti e al cibo, tutto è realistico.

Tuttavia la storia di per sé non mi ha coinvolto. La storia è originale, ma piatta e troppo diluita. Se si analizza il libro con razionalità in tutta la storia non succedono molte cose e la scrittura non è accattivante. Questo libro non fa nascere nel lettore l’irrefrenabile voglia di leggere, sapere come prosegue. E’ difficile trovare un personaggio in cui immedesimarsi e le descrizioni sono troppo approfondite. La narrazione invece di descrivere brevemente l’ambiente circostante si sofferma su ogni piccolo dettaglio.

L’unica scena che è riuscita davvero a emozionarmi è quella tra Manente e Valiano.

Mi spiace dire che non mi sento di promuovere in pieno questo libro. Promuovo sicuramente l’autrice per l’impegno con cui si è dedicata a questa storia, ma purtroppo non è riuscita a coinvolgermi.

Tuttavia vi consiglio di provare a leggerlo e mi raccomando ditemi cosa ne pensate!

Anima in penna