Autori italiani (parte seconda)

Buona sera a tutti

Parliamo ancora di autori di romanzi italiani (mi sa che saranno più di due post 😛 sorry).

Ecco i tre libri di cui vi parlerò oggi (di cui due dello stesso autore):

 

Titolo: Tutta colpa del mare

Autore: Chiara Parenti

Data di pubblicazione:  23 luglio 2014

Genere: narrativa

Voto relativo al libro di anima in penna: 8,5

Voto relativo alla copertina di anima in penna: 6,5

Trama: La vita di Maia Marini procede a vele spiegate verso la felicità: un fidanzato appartenente a una prestigiosa famiglia, un lavoro presso una delle più rinomate agenzie di comunicazione di Milano, tre amiche splendide con cui trascorrere il weekend per festeggiare l’addio al nubilato di Diana, la futura cognata! Peccato che la meta prescelta sia la Versilia, dove Maia ha passato le vacanze fino all’estate dei 16 anni. Ritornare nei luoghi in cui ha lasciato il cuore e rivedere Marco, il primo amore, la manda in tilt. Così decide che qualche mojito non potrà farle male… e anzi l’aiuterà. Il mattino dopo, però, Maia non ricorda niente. Non ha idea di cosa abbia combinato durante quel folle venerdì notte. In compenso, però, lo sanno i suoi 768 amici di Facebook. Cercando di ricucire una situazione compromettente e compromessa in ogni settore della sua vita, Maia si troverà a porsi una domanda fondamentale: e se invece che la fine di tutto, fosse solo un nuovo inizio? Perché se è vero che l’alcol fa fare pazzie, è altrettanto vero che a volte aiuta a fare la cosa giusta!

 

 

Titolo: Io che amo solo te

Autore: Luca Bianchini

Data di pubblicazione:  30 aprile 2013

Genere: narrativa

Voto relativo al libro di anima in penna: 7

Voto relativo alla copertina di anima in penna: 5

Trama: Ninella ha cinquant’anni e un grande amore, don Mimì, con cui non si è potuta sposare. Ma il destino le fa un regalo inaspettato: sua figlia si fidanza proprio con il figlio dell’uomo che ha sempre sognato, e i due ragazzi decidono di convolare a nozze. Il matrimonio di Chiara e Damiano si trasforma così in un vero e proprio evento per Polignano a Mare, paese bianco e arroccato in uno degli angoli più magici della Puglia. Gli occhi dei 287 invitati non saranno però puntati sugli sposi, ma sui loro genitori. Ninella è la sarta più bella del paese, e da quando è rimasta vedova sta sempre in casa a cucire, cucinare e guardare il mare. In realtà è un vulcano solo temporaneamente spento. Don Mimì, dietro i baffi e i silenzi, nasconde l’inquieto desiderio di riavere quella donna solo per sé. A sorvegliare la situazione c’è sua moglie, la futura suocera di Chiara, che a Polignano chiamano la “First Lady”. È lei a controllare e a gestire una festa di matrimonio preparata da mesi e che tutti vogliono indimenticabile: dal bouquet “semicascante” della sposa al gran buffet di antipasti, dall’assegnazione dei posti alle bomboniere – passando per l’Ave Maria -, nulla è lasciato al caso. Ma è un attimo e la situazione può precipitare nel caos, grazie a un susseguirsi di colpi di scena e a una serie di personaggi esilaranti.

download (5)

 Titolo: La cena di Natale

Autore: Luca Bianchini

Data di pubblicazione:  19 novembre 2013

Genere: narrativa

Voto relativo al libro di anima in penna: 7

Voto relativo alla copertina di anima in penna: 5

Trama: È la vigilia di Natale e sono tutti più romantici, più buoni, ma anche un po’ più isterici. Polignano a Mare si sveglia magicamente sotto la neve che stravolge la vita del paese, dividendolo tra chi ha le gomme termiche e chi no. La più sconvolta è Matilde, che riceve quella mattina un anello con smeraldo da don Mimì, suo marito, “colpevole” di averla troppo trascurata negli ultimi tempi. Lei si esalta a tal punto da improvvisare un cenone per quella stessa sera nella loro grande casa, soprannominata il “Petruzzelli”, in cui troneggia un albero di Natale alto quattro metri e risplendono le luminarie sul tetto. L’obiettivo di Matilde è sfidare davanti a tutti Ninella, la consuocera, il grande amore di gioventù di suo marito. E Ninella, che a cinquant’anni è ancora una guerriera, accetta la sfida. Sbaglia però a farsi la tinta “biondo Kidman”, che la renderà meno sicura, ma non per questo meno bella. Quella sera, alla stessa tavola imbandita si siederanno, tra gli altri: una diciassettenne ossessionata dalla verginità (Nancy); una zia con tendenze leghiste (Dora); una coppia (Chiara e Damiano) in cui il marito forse ha messo incinte due donne, e un ragazzo gay (Orlando) che ha dovuto scrivere a mano su pergamena undici menu, in cui spicca il “supplì alla cozza tarantina” preparato con il Bimby. Tra cocktail di gamberi, regali riciclati, frecciate e risate, ne succederanno di tutti i colori. Ma ai due consuoceri, Ninella e don Mimì, importerà solo essere seduti uno accanto all’altra.

 ♠♣♥♦

Cominciamo con il primo libro! Premetto che fa parte della collana “you feel” attualmente pubblicata solo in formato digitale e dedicata ad un pubblico prettamente femminile. Questa collana sta lanciando scrittrici esordienti e visto questo primo libro non posso che dire che è stata davvero una buona idea.

Questo libro ovviamente parla d’amore. Di un amore così grande da aver difficoltà a ritrovarlo nel mondo reale. Il libro è narrato dal punto di vista di Maia, la protagonista, e la storia è soggetta a continui sbalzi temporali tra passato e presente. La storia e l’intrigo non sono subito palesi, ma bisogna immergersi completamente nella lettura per cercare di capire cosa sia successo ai nostri due eroi.

Maia è una ragazza intelligente, tranquilla e determinata, è facile volerle bene, ma a volte verresti urlarle di uscire da tutti quegli schemi che si è imposta da sola.

Marco è semplicemente un ragazzo perfetto, con la grande qualità dell’altruismo. Gli altri vengono prima di lui e della sua felicità, sa sempre fare la cosa giusta e, senza pretendere nulla, permette agli altri di fare da soli le proprie scelte senza forzarli, anche se lui potrebbe soffrirne.

Il libro ti permette di riflettere su un tema importante secondo me: forse la vita perfetta che hai sempre immaginato, non è davvero la vita giusta per te.

Ogni tanto occorre fermarsi e guardarsi intorno per capire dove si è arrivati e dove la strada che hai intrapreso ti sta portanto… non è mai troppo tardi per svoltare al prossimo incrocio.

Davvero consigliatissimo!!

Per quanto riguarda la copertina è semplice e fresca, nulla d’eccezionale, ma d’effetto.

 ♠♣♥♦

Adesso passiamo a Luca Bianchini, lui è uno scrittore completamente diverso da Chiara Parenti. L’amore narrato nei suoi libri è completamente diverso. E’ imperfetto, sbagliato, insicuro, traditore, chinato al giudizio altrui.

In “io che amo solo te” e nel seguito “la cena di Natale” ci vengono presentati diversi tipi di amore: l’amore segreto, l’amore insicuro, l’amore adolescenziale che spesso viene scambiato per sesso…

I personaggi sono credibili e le dinamiche del piccolo paese sono realistiche, ma il finale lascia l’amaro in bocca. L’autore vuole farci credere che i suoi amori abbiano un lieto fine, ma c’è sempre un MA.

Loro sia amano da tanti anni… MA…

Loro si sono sposati, si amano… MA…

Lei crede di essere amata, quando va a letto con lui… MA…

Sono questi MA a lasciarti un po’ insoddisfatto dalla lettura di questi libri. Tuttavia non posso negare che l’autore abbia uno stile di scrittura coinvolgente e scorrevole.

Nonostante tutto ve li consiglio!

Le copertine però non si possono vedere, però, e non rispecchiano neanche l’essenza del libro (cosa centra il cornetto???)

Fatemi sapere le vostre impressioni.

 

Anima in penna

Annunci

Un pensiero riguardo “Autori italiani (parte seconda)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...