Innamorarsi di una stella

Buonasera a tutti,

Finalmente si cambia genere =). Oggi vi riporterà la recensione dell’ultimo libro young adult che ho letto.

Questo è il libro:

Titolo: Innamorarsi di una stella

Autore: Tina Reber

Data di pubblicazione: 20 febbraio 2014

Genere: young adult

Voto relativo al libro di anima in penna: 5

Voto relativo alla copertina di anima in penna: 6

 

Trama: Ryan Christensen è abituato a stare al centro dell’attenzione. Per uno dei giovani attori più pagati di Hollywood, gestire l’entusiasmo delle fan e l’invadenza dei paparazzi è normale routine. Eppure non gli era ancora capitato di dover fuggire da un’orda di ragazzine urlanti e di entrare in un pub ancora chiuso, pregando la proprietaria di aiutarlo a nascondersi…
Dopo l’ennesima delusione, Taryn Mitchell ha deciso di non volerne più sapere degli uomini. E di certo non le importa nulla se un belloccio del cinema è in città per girare il suo prossimo blockbuster.
Tuttavia, non appena Ryan Christensen si precipita all’interno del suo piccolo locale a Seaport, nel Rhode Island, lei rimane ammaliata dal suo sorriso, dalla sua dolcezza e dalla sua semplicità. E, col passare dei giorni, la voce della ragione si fa sempre più flebile: ogni volta che è con lui, Taryn si rende conto di essere felice come non le capitava da tantissimo tempo. Ben presto, però, scoprirà che innamorarsi di una stella non è sempre un sogno. Anzi spesso è un incubo fatto di giornalisti senza scrupoli, fotografi costantemente in agguato e fan disposte a tutto pur di mandare a rotoli il loro rapporto. Ryan e Taryn saranno abbastanza forti da sostenere il peso della fama, o gli scandali e i pettegolezzi li divideranno?

Purtroppo come avrete capito dai miei voti questo libro non mi è piaciuto e devo ammettere che sono arrivata all’ultimo capitolo solo perché non mi piace interrompere i libri a metà, ma vi confesserò che alla fine ho saltato delle pagine.

In due parole noioso e ridondante!!!!

I presupposti per una romantica e principesca storia d’amore c’erano tutti: la popolana, il principe azzurro, i pericoli, gli imprevisti.

Non mancava niente di tutto questo, ma purtroppo il libro si è dimostrato carente di pathos e di emozioni.

Per tutto il libro l’unico sentimento che viene trasmesso (a parte l’amore ovviamente) è l’infelicità dovuta alla mancanza di fiducia tra i protagonisti. Un tipico dialogo (scena ripetuta più e più volte nel libro) è il seguente:

Lui <Ma tu ti fidi di me vero?>.

Lei <Ma certo che mi fido!!>

Due secondi dopo, lei <Chi è quella tipa che è stata fotografata insieme a te?? Te la sei portata a letto???>

Questo è il riassunto del libro. Che si tratti della gelosia di lui o della mancanza di fiducia di lei, questa è l’unica cosa che viene trasmessa nel libro e purtroppo non è un libro di dieci pagine.

C’erano altri sentimenti che potevano essere descritti, ma evidentemente l’autrice ha deciso che questi erano sufficienti.

La storia non ha niente di speciale e i personaggi sono praticamente bidimensionali, non riesci ad affezionarti a loro. Alla fine del libro mi veniva addirittura voglia di schiaffeggiare la protagonista per il suo vittimismo cronico (fortunatamente un personaggio nel libro lo fa veramente =)).

Per non parlare del fatto che la protagonista è stata dipinta come da donna perfetta: alta, magra, bionda, ricca, indipendente, crocerossina, brava coi bambini, brava a cucinare, brava nei lavori manuali, brava nella pesca, nel biliardo, a poker, una paesaggista esperta… serve aggiungere altro??? Era proprio necessario estremizzarla così?

L’unico aspetto positivo (se vogliamo proprio trovargliene uno) è quello che per una volta il sesso non è il pilone portante del libro. Il sesso c’è, è importante nella relazione, ma non ne è il fulcro. Per fortuna direi, visto che ultimamente stanno pubblicando molti libri dove ci sono più pagine di sesso che di dialogo. Sembra di essere tornati all’epoca degli harmony, solo che adesso li chiamiamo “romanzi d’amore”.

Quindi apprezzo questa scelta controcorrente dell’autrice.

Infine la copertina. Di per sé non è brutta… solo che tutti i libri d’amore ultimamente sfoggiano una coppia abbracciata… Si potrebbe cambiare un po’ ogni tanto e personalizzare un po’ le copertine. Questa ad esempio, sorvolando sul fatto che lei nel libro è bionda, da cosa si capisce che lui è una star? Una copertina carina sarebbe stata: lui che sale in macchina circondato dai fotografi e lei che passa sullo sfondo… Non so, è la prima idea che mi è venuta in mente.

Quindi per concludere, non vi dico di non leggere un libro che non mi è piaciuto, sarebbe pretenzioso e io non sono una critica letteraria, per fortuna, vi dico solo di valutare bene il vostro prossimo acquisto =P

Anima in penna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...